Tokyo 2020, risultati del 31 luglio: Jacobs record nei 100 m e altre quattro medaglie azzurre.

di Erika Primavera

Il velocista azzurro vola in semifinale con il tempo di 9″94, migliorando se stesso e stabilendo il nuovo primato nazionale. Argento per Nespoli nel tiro con l’arco, Quadarella e Pizzolato di bronzo.

TOKYO – Altre quattro medaglie per l’Italia ai Giochi e, con i 14 bronzi in totale, Tokyo 2020 diventa l’edizione dell’Olimpiade con il più alto numero di terzi posti (il precedente primato erano i 13 bronzi registrati nelle edizioni di Roma 1960 e Sydney 2000). Ancora una volta è il nuoto ad aprire la giornata di festa per gli azzurri, ed è un’altra medaglia del riscatto. Ha il volto di Simona Quadarella, che negli 800 si prende il bronzo e torna a sorridere dopo la delusione del quinto posto nei 1500.

Che fosse medaglia sicura si sapeva già, ma il bronzo di Irma Testa – prima donna del pugilato italiano a conquistare un podio olimpico – non smette di emozionare. Di occasione sprecata non vuol sentire parlare Mauro Nespoliargento nel tiro con l’arcoNino Pizzolato, invece, non ha rimpianti nel sollevamento pesi categoria 81 kg: l’azzurro ha alzato in totale 365 kg provando un’ultima volta lo strappo da 210 kg. Se ci fosse riuscito avrebbe raggiunto il primo gradino del podio, invece arriva il bronzo.

E alle quattro medaglie conquistate sul campo si aggiunge quella riconosciuta dal Cio a Bruno Rosetti, componente della squadra del quattro senza di canottaggio che aveva dovuto alzare bandiera bianca alla vigilia della finale perché positivo al Covid. Accolta la richiesta del presidente del Coni Giovanni Malagò: anche Rosetti riceverà il bronzo, come i suoi compagni Matteo Castaldo, Marco Di Costanzo, Matteo Lodo e Giuseppe Vicino.

IL RECORD DI JACOBS NEI 100 METRI

All’Olympic Stadium la serata dell’atletica è illuminata dal record italiano nei 100 metri di Marcell Jacobs, 9″94, che ottiene il passaggio alle semifinali di domani con il secondo tempo – sognando la finale – e con la sensazione che il meglio debba ancora venire. Jacobs ha migliorato il suo stesso primato, che era di 9″95. Passa anche Filippo Tortu, che chiude in 10″10 e domani sarà in pista grazie al secondo tra i tre migliori tempi ripescati in batteria. Durante la giornata, nei 400 ostacoli Linda Olivieri e Yadisleidis Pedroso si qualificano per la semifinale. Eliminata Eleonora Marchiando. Claudio Michel Stecchi è fuori dalla gara di salto con l’asta, avendo fallito i tre tentativi d’ingresso a 5.30. Nei 100 ostacoli Luminosa Bogliolo chiude la batteria al terzo posto (12″93) e si qualifica per le semifinali. Elisa di Lazzaro si è piazzata al quinto posto (13″08) della propria batteria.

OSAKUE IN FINALE CON PRIMATO ITALIANO

Ottime notizie anche da Daisy Osakue, che ha lanciato il disco a 63.66 metri eguagliando il record italiano di Agnese Maffeis (1996) e qualificandosi con la quinta misura alle finali. Filippo Randazzo ha concluso al sesto posto la qualificazione ottenendo l’accesso alla finale nel salto in lungo facendo registrare 8.10. Angela Buongiorni conclude la sua gara dei 100 metri in semifinale con il 23esimo posto (11.38). Nelle semifinali degli 800 metri Elena Bello si classifica al 22esimo posto. Nel triathlon la staffetta mista azzurra ha chiuso all’ottavo posto. Gli azzurri Verena Steinhauser, Gianluca Pozzati, Alice Betto e Delian Stateff hanno tagliato il traguardo in 1:26:23. Dall’Odaiba Marine Park all’Aquatics Centre per il nuoto, Lorenzo Zazzeri è in finale nei 50 sl con il settimo tempo e 21″75, mentre la staffetta 4×100 mista misti composta da Thomas Ceccon, Elena Di Liddo, Nicolò Martinenghi e Federica Pellegrini chiude al quarto posto (in 3’39″28).

DELUSIONE DALLE SQUADRE DI SCIABOLA FEMMINILE, JUDO E TIRO A VOLO

Ancora una delusione dalla scherma: l’Italia della sciabola femminile conclude in quarta posizione, sconfitta nella finale per il bronzo dalla Corea del Sud per 45-42. L’Italia del judo è stata eliminata nel primo turno della prova mista a squadre. Nicholas Mungai, Odette Giuffrida, Fabio Basile, Maria Centracchio, Christian Parlati e Alice Bellandi sono stati battuti da israele 4-3. E opaca è ancora una volta la prova del tiro a volo, con Jessica Rossi e Mauro De Filippis hanno chiuso la prova del trap misto al 12esimo posto. Nel golf, con un totale di 204 colpi (-9), Guido Migliozzi si posiziona in undicesima posizione mentre Renato Paratore è trentaduesimo con 208 colpi (-5). Domani è in programma il quarto ed ultimo giro. Per gli sport equestri con l’ingresso nel rettangolo dell’Equestrian Park di Arianna Schivo e Quefira de L’Ormeau si è chiusa la prima fase della gara di concorso completo. È di 42.90 il punteggio negativo realizzato dall’azzurra.

VELA, SFUMA IL PODIO PER CAMBONI

Nella vela giornata da incubo per Mattia Camboni. Per l’azzurro sfuma la possibilità di salire sul podio olimpico nella classe RS:X. L’azzurro, entrato in medal race in terza posizione, si fa cogliere oltre la linea di partenza al momento dello start ricevendo una squalifica per partenza anticipata. Escluso dalla prova e quindi impossibilitato a difendere il podio ha concluso i suoi secondi Giochi Olimpici al quinto posto. Nella tavola a vela femminile, classe RS:X, Marta Maggetti ha terminato la Medal Race in quarta posizione, stesso piazzamento occupato nella classifica finale. Ruggero Tita e Caterina Banti mantengono la testa della flotta dei Nacra 17 quando mancano tre prove al termine delle regate di flotta. Nel tiro a segno esce dalle qualifiche con il 21esimo posto Sofia Ceccarello nella Carabina 50 metri 3 posizioni.

BENE ITALBASKET E SETTEBELLO, EGONU E COMPAGNE VANNO KO

Infine gli sport di squadra. Una fantastica Italia del basket supera la Nigeria per 80-71 nella terza ed ultima partita del girone B: con questo risultato la Nazionale sale al secondo posto del girone ottenendo la qualificazione ai quarti di finale. Anche la pallanuoto chiude in positivo: il Settebello travolge il Giappone 16-8 nella quarta partita del girone A. Nell’ultimo turno del girone eliminatorio, lunedì 2 agosto, la Nazionale azzurra, che al suo attivo ha tre vittorie e un pareggio ed è in pratica già qualificata ai quarti di finale, giocherà contro l’Ungheria. Prima sconfitta invece per le azzurre della pallavolo di Davide Mazzanti, che cedono 0-3 alla Cina. Lunedì la sfida è con gli Usa, uno spareggio per il primo posto del girone.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 13 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: