Tokyo 2020, Irma Testa vince uno storico bronzo nella boxe.

La 23enne di Torre Annunziata è la prima a vincere una medaglia olimpica nel pugilato femminile azzurro. E con il suo bronzo l’Italia fa 600 ai Giochi estivi.

TOKYO – Irma Testa è medaglia di bronzo nel pugilato categoria 54-57 kg ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. L’azzurra è stata sconfitta ai punti dalla filippina Nesthy Petecio. Quella conquistata dalla 23enne di Torre Annunziata è la prima medaglia della storia per il pugilato femminile. Un traguardo storico che consente tra l’altro all’Italia di mettere in bacheca la 600esima medaglia nella storia dei Giochi Olimpici estivi. Nel dettaglio: 209 ori, 185 argenti, 206 bronzi.

LEGGI ANCHE: Tokyo 2020, bronzo per Simona Quadarella negli 800 sl: “È il mio riscatto”

LA FARFALLA DEL PUGILATO CHE SOGNA LA POLIZIA

Irma Testa a Rio 2016 è stata la prima boxeuse italiana a partecipare a un’Olimpiade, e a Tokyo è diventata la prima azzurra nella storia del pugilato femminile a vincere una medaglia, quella di bronzo dei -57 kg. La 23enne di Torre Annunziata, soprannominata ‘The Butterfly‘, è una predestinata. La sua passione per il pugilato è sbocciata a 12 anni grazie alla sorella Lucia e le ha regalato subito molte soddisfazioni. Nella sua bacheca spiccano un Mondiale Junior, uno Youth e un argento ai Giochi Olimpici Giovanili e, dal 2019, un oro continentale nei 57 kg. Da grande vuole proseguire la sua carriera da poliziotta, ma per adesso si gode il successo olimpico.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 185 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: