Germania, esplode impianto chimico a Leverkusen. Almeno un morto, le autorità: “Restate in casa”.

Paura per la nube che si è alzata dopo l’esplosione, la protezione civile: “Sigillate porte e finestre”.

Una grande nube nera si è alzata nel cielo di Leverkusen, Germania, dopo un’esplosione che ha colpito un impianto chimico nel Parco industriale Chempark, dove hanno sede diversi stabilimenti tra cui quelli della multinazionale del farmaco Bayer. Il bilancio dell’esplosione è di un morto, 16 feriti, di cui quattro in gravi condizioni, e quattro dispersi.

La società responsabile del parco ha comunicato che l’esplosione è stata causata dall’incendio scoppiato in un serbatoio contenente liquido infiammabile. Le autorità tedesche hanno classificato l’evento come ‘altamente pericoloso’ per il possibile rilascio di sostanze chimiche nell’aria, invitando tutti i residenti a restare in casa e a sigillare porte e finestre.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 185 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: