COVID. TAJANI: OK GREEN PASS IN LUOGHI AFFOLLATI, ANCHE RISTORANTI.


‘MA NON SIGNIFICA VACCINAZIONE OBBLIGATORIA, GARANTISCE SALUTE’ (DIRE) Milano, 16 lug.
– Come Forza Italia “siamo assolutamente favorevoli al green pass”, che però “non significa vaccinazione obbligatoria”, ma può rappresentare uno strumento da utilizzare per i grandi eventi, o per le situazioni dove c’è il rischio di assembramenti”. Ne è convinto il coordinatore nazionale di Forza Italia Antonio Tajani, oggi a Milano per la presentazione del candidato del centrodestra alle comunali d’ottobre, Luca Bernardo. Insomma, il green pass, per Tajani, può essere utile “alle partite, o nei locali molto affollati”, ma anche nei ristoranti: “Dipende da quanta gente c’è- dice l’azzurro- e da che tipo di ristorante è. Se ci sono centinaia di persone sì, così come a un matrimonio da 300 invitati. In questi casi il green pass va utilizzato”. Un’apertura, quella di Forza Italia, in contrapposizione con il ‘no’ della Lega e di Fratelli d’Italia. Il tema del green pass sta tenendo banco (e dividendo il centrodestra) anche in Lombardia, dove ieri prima la vicepresidente regionale Letizia Moratti ha aperto verso la certificazione verde, salvo poi incassare lo stop del governatore Attilio Fontana, convinto che ora non sia il momento di parlarne.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 191 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: