Landini: “Licenziamenti da Far West, il governo convochi le aziende”.

© Marco Merlini / Cgil
Nella foto Maurizio Landini

Il leader della Cgil chiede la revoca di alcuni procedimenti: “Non rispettano gli accordi”.

ROMA –  “Quello che sta succedendo in alcune aziende, come in Brianza, dove oggi incontrerò i lavoratori, è inaccettabile, è logica da far west”. Lo dice il leader della Cgil, Maurizio Landini, a margine di una iniziativa a Lodi sulla logistica, che chiede il “ritiro delle procedure”. Infine “chiediamo al governo di convocare queste imprese a Roma perchè questi atteggiamenti sono fuori dalle leggi di questo paese e dall’accordo che abbiamo firmato con il governo. Il governo deve far rispettare l’accordo”, conclude.

LEGGI ANCHE: Approvato il decreto sul lavoro: le norme sullo sblocco dei licenziamenti e la proroga dello stop

(lettori 186 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: