Giacometti e Zanetti nuovi Duchi di Urbino. Positivo esordio per Valentina Disegna.

La coppia veneziana domina la manifestazione urbinate. Positivo esordio ieri per Valentina Disegna, tornata alle gare agonistiche dopo quattro anni di assenza. Chiude quinta nella gara che assegnava il titolo regionale.

Dolo (Venezia) – Federica Giacometti vince la prova rosa della Granfondo Straducale. Igor Zanetti conquista il secondo posto assoluto nella prova urbinate. I due ciclisti veneziani portacolori della formazione amatoriale New Molini Dolo sono i nuovi Duchi di Urbino. Grazie a questo successo Federica Giacometti si conferma tra le protagoniste di questa stagione del ciclismo amatoriale femminile. Recentemente a Ljubljana ha partecipato alla Marathon Franja BTC City, evento valido quale prova di qualificazione per la partecipazione al Banja Luca 2021 Granfondo World Championship in programma dal 6 al 10 ottobre a Sarajevo (Bosnia Herzegovina) che assegnerà il successo all’UCI Gran Fondo World Series. Grazie all’undicesimo posto conquistato Federica si è qualificata per partecipare alla prova iridata che resta uno dei più importanti obiettivi stagionali.

 

La prima parte di stagione caratterizzata dalla pandemia e lo spostamento delle manifestazioni che rappresentavano i principali obiettivi stagionali al mese di settembre, hanno limitato l’attività di Igor Zanetti che dopo la qualificazione per il mondiale di Sarajevo è determinato a far bene alla Granfondo Pinarello, in programma domenica e alla Nove Colli, una delle regine del panorama granfondistico internazionale che ha vinto per tre anni consecutivi dal 2015 al 2017. I diversi piazzamenti conquistato in questa prima parte di stagione confermano la graduale crescita dello stato di forma del ciclista veneziano.

 

Positivo esordio ieri a Sant’Eufemia, frazione del comune di Borgoricco (Padova), per la trentatreenne Valentina Disegna tornata ad attaccare il numero alla maglia dopo una lunga pausa protrattasi per quattro anni. “All’inizio del mese di luglio 2017 ho partecipato alla Coppa del Mondo strada Acsi che si svolgeva a Fontafredda. In volata sono caduta riportando la frattura della clavicola. Quell’incidente mi ha fatto riflettere, ho pensato molto alla mia famiglia, in particolar modo ai miei bambini Abele e Vittoria, all’opportunità di pedalare per divertirmi e ho deciso di prendermi una pausa. Poi spinta da Igor Zanetti e Federica Giacometti ho decido di riprovare a misurarmi in gara agonistiche e ieri ho esordito nel campionato veneto. Comunque non ho mai abbandonato la bicicletta, anche se le mie uscite non erano veri e propri allenamenti. Nei momenti che precedevano la partenza ho provato agitazione, poi invece mi sono lasciata trasportare dalla passione e ho pedalato nelle prime posizioni del gruppo”.

 

Hai chiuso la tua prima gara stagionale al quinto posto, direi un ottimo esordio.

 

“Si, un esordio molto positivo. Durante la gara ho provato sensazioni positive e dopo una prima fase di controllo mi sono lanciata, in due occasioni, all’inseguimento delle due al comando, insieme ad un’altra ragazza. Il gruppo ci ha ripreso in entrambe i tentativi, ma non mi sono lasciata sopraffare e nel finale ho conquistato il quinto posto in volata. Sono molto soddisfatta di questo esordio. Prossimo impegno il 18 luglio alla Granfondo Pinarello insieme a tutta la squadra”.

(lettori 180 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: