Basket, impresa Italia contro la Serbia: si vola a Tokyo.

di Erika Primavera

L’Italia torna alle Olimpiadi dopo diciassette anni: l’ultima volta si era aggiudicata una storica medaglia d’argento.

L’Italia del basket vola a Tokyo 2020. Alla Nikolic Arena di Belgrado gli Azzurri battono la Serbia 102-95 nella finale del torneo preolimpico e conquistano il pass che li qualifica ai Giochi al via il 23 luglio. La Nazionale mancava all’Olimpiade dall’edizione 2004, quando vinse una storica medaglia d’argento.

E’ un’Italia stellare quella che in casa dei temibili serbi detta legge e compie l’impresa. Il dominio è assoluto fin dall’inizio: gli Azzurri partono fortissimo e nel primo quarto mettono a segno 28 punti, con la Serbia annichilita e che insegue. I campioni di Kokoskov avviano la rimonta e infilano il sorpasso a inizio secondo quarto. Ma è qui che cominicia la pioggia di triple per gli Azzurri, che scappano e si portano sul +24, massimo vantaggio della gara. Due tiri dalla distanza di Andjusic riportano in carreggiata la Serbia spinta dal pubblico di Belgrado. La pressione sugli uomini di Sacchetti sale, ma l’Italia stringe i denti e abbatte il muro dei 100 punti. Miglior realizzatore degli Azzurri è Niccolò Mannion con 24 punti, poi Achille Polonara (22) e Simone Fontecchio (21). Risultato finale 102-95. L’impresa è compiuta, si vola a Tokyo. Per l’Italia si tratta della 12esima partecipazione ai Giochi Olimpici e in Giappone gli Azzurri giocheranno nel girone con Australia, Nigeria e Germania, che ha vinto il Preolimpico di Spalato. Gli Azzurri faranno ritorno in Italia già domani mattina e dopo qualche giorno si ritroveranno nuovamente per preparare l’impegno Olimpico. Il programma del raduno verrà reso noto nei prossimi giorni.

 IL TABELLINO SERBIA-ITALIA 95-102 (22-28, 23-29, 18-23, 32-22)

SERBIA: Petrusev 22 (6/6, 0/1), Teodosic 5 (1/2, 0/6), Bjelica 5(1/3, 1/6), Kalinic 2 (1/1, 0/1), Milosavljevic ne, Micic 8 (1/1, 1/2), Jovic ne, Davidovac ne, Avramovic 2(1/4, 0/1), Dobric 17 (2/3, 2/3), Andjusic 27 (2/2, 7/12), Marjanovic 7 (3/5). All.: Kokoskov.

ITALIA: Spissu ne, Mannion 24 (6/12, 1/5), Tonut 15 (3/9, 2/6), Melli 5 (1/3, 1/4), Fontecchio 21 (7/12, 1/4), Tessitori 2 (1/1), Ricci 3 (1/2 da tre), Abass ne, Moraschini, Vitali M. (0/2 da tre), Polonara 22 (1/2, 6/8), Pajola 10 (1/3, 2/3). All.: Sacchetti. Tiri da due Ser 18/27, Ita 20/42; Tiri da tre Ser 11/32, Ita 14/34; Tiri liberi Ser 26/32, Ita 20/23. Rimbalzi Ser 36 (6 Kalinic), Ita 39 (12 Polonara. Assist Ser 23 (5 Kalinic e Teodosic), Ita 17 (6 Pajola). Usciti 5 falli: Teodosic (Ser). Arbitri: Guilherme Locatelli (Brasile), Yohan Rosso (Francia), Martins Kozlovskis (Lettonia). Spettatori: 3.000.

SACCHETTI: “CON SQUADRA COSÌ ALLENATORE DIVENTA PIÙ BRAVO

“Ragazzi fantastici, buoni giocatori e ottimi giocatori. Con una squadra così l’allenatore diventa più bravo”. Questo il commento del Ct della Nazionale di basket, Meo Sacchetti, sulla qualificazione dell’Italia ai Giochi di Tokyo, dopo la vittoria sulla Serbia nel torneo preolimpico di Belgrado. Sacchetti conquista la sua terza Olimpiade dopo le due partecipazioni da giocatore nelle edizioni di Mosca 1980 (medaglia d’argento) e Los Angeles 1984 (5° posto).

(lettori 178 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: