LAVORO. LANDINI A GOVERNO: CAMBIARE REGISTRO, ORA TAVOLI PER RIFORME.

(DIRE) Roma, 30 giu. – “Abbiamo detto al governo che quello di ieri deve essere solo l’inizio, non è che ci possono chiamare all’ultimo minuto quando hanno già preso le decisioni per rimediare alle cose che non funzionano”. Lo dice il leader della Cgil, Maurizio Landini, dal palco del presidio per lo sciopero del settore elettrico, gas, servizi ambientali. Per Landini “bisogna cambiare registro, da luglio ci devono essere tavoli che ci permettono di discutere le riforme da fare, la riforma fiscale, delle pensioni, della Pa e degli ammortizzatori e vogliamo dire la nostra- insiste- sugli investimenti che devono creare lavoro, lavoro stabile, sicuro, per i giovani, le donne e il Mezzogiorno. Ieri- conclude- ci hanno detto che si impegnano a fare queste cose, bene, vedremo”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 173 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: