Festival Francesco Alviti, Ceccano, dopo l’organo antico, tocca a Mozart e alla Gran Partita per fiati e contrabbasso, venerdì 25 giugno, ore 21,30 S. Giovanni.

Da quasi 300 anni accompagna le celebrazioni liturgiche nella Collegiata di S. Giovanni Battista a Ceccano: fu costruito da una famiglia di organari di Affile, i Catarinozzi e ieri ha riempito ancora una volta il cuore dei tanti ascoltatori che hanno seguito il concerto di Juan Paradell Solé, organista emerito della Cappella Sistina, nel Festival Francesco Alviti, che, invece, venerdì 25 giugno, alle ore 21,30, presenterà una dei capolavori della musica per fiati, la Gran Partita K361 di Wolfgang Amadeus Mozart per dodici fiati e un contrabbasso. Sarà l’orchestra del Dipartimento di musica antica del Conservatorio L. Refice di Frosinone ad eseguire il capolavoro mozartiano con la direzione di Silvano Mangiapelo e con Oboe 1º Stefanio Vezzani, Oboe  2º Orlando D’Achille Clarinetto 1º Barbara Ramalho Dias, Clarinetto 2º Marco Mauro Corno di bassetto 1º Rodolfo La Banca , Corno di bassetto 2º Giuseppe Scotto Galletta Fagotto 1º Andrea Toschi, Fagotto 2º Matteo Bonfatti Paini Corno 1º Elia Massercole, Corno 2º Giulia Matera, Corno 3º Mariachiara Imperia, Corno 4º Lorenzo Di Bari Contrabbasso Valerio Di Lelio. Il concerto avrà inizio alle ore 21,30 nella Collegiata di S. Giovanni Battista. Dopo due giorni di pausa, il Festival vedrà in scena lunedì 28 giugno, alle 21,30 i solisti del Concentus Musicus Fabraternus Josquin Des Pres nella serata Un palco all’opera, L’anima religiosa del melodramma con la direzione di Mauro Gizzi. Il Festival proseguirà il giorno successivo 29 giugno, alle 21,30, con un altro concerto a cura del dipartimento di musica antica con Et è pur dunque veroCanzoni da cantare e da suonare nell’Italia del Seicento con Furio Zanasi, baritono, Chiara Tiboni, clavicembalo, e Simone Vallerotonda alla tiorba. Conclusione mercoledì 30 giugno, alle ore 21,30, con un quintetto, archi e pianoforte: Bach Mozart, musica per giovani, con Alessio Gizzi, Giulio Di Gioia, violini, Pierpaolo Rossi, viola, Gaia De Vittoris, violoncello, Marica Staccone, pianoforte.
Info 3358372762

dott. Pietro Alviti
giornalista pubblicista – t. n. 161920
Cavaliere Pontificio
Eques Ordinis Sancti Sylvestri Papae
via Colle della Guardia, 8
I-03023 CECCANO – FR
Italia – Italy
+3907751432893
+393358372762
(lettori 6 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: