Osservatorio Nazionale sulle Politiche del Lavoro. Paolo Capone, Leader UGL: “Strumento importante per analizzare le nuove sfide del mercato del lavoro”

Promosso dalle Organizzazioni Nazionali delle imprese FEDERTERZIARIO, A.R.I., ASSOARTIGIANI, UNSIC, e dall’Organizzazione Sindacale dei Lavoratori UGL, nasce oggi l’Osservatorio Nazionale sulle Politiche del Lavoro (OPL), una prima risposta ai dati che emergono dall’ultimo Rapporto UGL-CENSIS, sulle nuove povertà e il lavoro che cambia. L’Osservatorio Nazionale sulle Politiche del Lavoro è un centro di studi e ricerca che coordina e promuove studi, riflessioni e proposte sulle relazioni industriali, sui problemi sociali e politici dell’azione sindacale, sulle strutture e il funzionamento delle organizzazioni rappresentative, sulle trasformazioni del lavoro e le cause che le determinano, sulla formazione professionale e continua, nonché sulle politiche del lavoro. “Obiettivo dell’Osservatorio è individuare e analizzare le tendenze e le sfide del mercato del lavoro, che in Italia, come in tutti gli Stati membri dell’UE, sta attraversando una profonda trasformazione a livello di strutture, meccanismi e relazioni industriali – così Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL – diamo vita oggi ad un importante e nuovo strumento di analisi culturale e di anticipazione dei fenomeni che si manifestano nei sistemi sociali e produttivi, per metterlo a disposizione dei centri decisionali. Non una visione di parte ma super partes”.
(lettori 191 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: