MUSICA. È MORTO CHICK COREA, IL RICORDO DEL MONDO DEL JAZZ.

DA UMBRIA JAZZ A BOLLANI AD AL DI MEOLA, IL CORDOGLIO UNANIME (DIRE) Roma, 12 feb. – È unanime il cordoglio nel mondo della musica, soprattutto in quello del jazz, per la scomparsa di Chick Corea, influente pianista statunitense 79enne, deceduto per una rara forma di cancro scoperta solo di recente. Tanti i messaggi apparsi sui social, dagli artisti che hanno collaborato con Corea, a quelli che lo hanno anche solo apprezzato per la musica, per le sue produzioni jazz e fusion e per la sua influenza avuta su generazioni di artisti per circa mezzo secolo. “Addio a Chick Corea uno dei piu’ geniali e influenti pianisti degli ultimi decenni e grande amico di #UmbriaJazz che lo ha piu’ volte ospitato. Addio Chick”, si legge sulla pagina Facebook dello storico appuntamento per gli appassionati di jazz (e non solo). Come pure sulla pagina di Udin&Jazz, il festival giunto alla trentesima edizione: “See Ya”, “Ci vediamo”, e’ riportato sotto una foto di Corea. Stefano Bollani con Corea ha collaborato. Anche lui e’ rimasto colpito dalla notizia della morte dell’artista statunitense: “Chick, ci hai lasciati tutti senza parole. Il messaggio che hai scritto per i musicisti e’ magnifico e importante, proprio come te. Grazie per il tempo che hai passato con noi sulla terra a elargire musica, gioia, amore”. Questo il messaggio di Corea pubblicato sui social: “Voglio ringraziare tutti coloro che, lungo il mio viaggio, hanno contribuito a mantenere vivo il fuoco della musica. Mi auguro che coloro che hanno la vaga idea di suonare, scrivere, esibirsi o altro, lo facciano. Se non per loro, allora per il resto di noi. Non e’ solo il mondo che ha bisogno di piu’ artisti, e’ anche molto divertente”.
 E poi il ringraziamento va ai suoi “fantastici amici musicisti che sono stati come una famiglia per me da quando li conosco: e’ stata una benedizione e un onore imparare e suonare con tutti voi. La mia missione e’ sempre stata quella di portare la gioia di creare ovunque potessi, e di averlo fatto con tutti gli artisti che ammiro cosi’ tanto: questa e’ stata la ricchezza della mia vita”. Il cordoglio per la morte di Corea arriva anche un altro grande jazzista, Al Di Meola: “Il grande Chick Corea ha lasciato questa vita ma l’incredibile musica che ci ha regalato, e i ricordi significativi, vivranno nella mia mente per sempre”. Con Corea e la sua band, i Return To Forever, ha collaborato negli Anni 70: “Unirmi a Return to Forever e’ stato per me un sogno diventato realta’. Chick era il mio musicista preferito e RTF era la mia band preferita quando avevo 19 anni. È stato un viaggio musicale rivoluzionario senza sosta”. Per il bassista Marcus Miller, invece, “Chick Corea ha rappresentato per me il piu’ alto livello di creativita’ musicale, onesta’, curiosita’ e impavidita’ artistica, insieme a un virtuosismo tecnico strabiliante. Ci ha regalato oltre 50 anni di prelibatezze musicali”. Vincitore della Targa Tenco con Pino Daniele per la versione di ‘Sicily’, un pezzo jazz strumentale di Corea rielaborato dal cantautore napoletano, era nato negli Stati Uniti, a Chelsea, il 12 giugno del 1941. Ventidue Grammy Award, Chick Corea e’ considerato anche uno dei piu’ virtuosi utilizzatori di tastiere elettroniche, grazie anche alla collaborazione con Miles Davis. Di origini italiane, esattamente di Albi in provincia di Catanzaro, dopo i primi album, verso la fine degli Anni 60, si unisce al gruppo di Miles Davis e appare su dischi come In a Silent Way e Bitches Brew.
Nel 1975 l’album No Mystery con i Return to Forever vince il Grammy Award. Nel 1976 l’album The Leprechaun vince un Grammy Award ed un brano dell’album intitolato ‘Leprechaun’s Dream’ il Grammy Award for Best Instrumental Arrangement. Nel 1978 l’album Friends vince un Grammy Award. Verso la fine degli anni settanta, Corea inizia a collaborare con il vibrafonista Gary Burton, con il quale incide diversi album. Nel 1993 si aggiudica la Targa Tenco per la canzone Sicily, interpretata con Pino Daniele, inserita nell’album ‘Che Dio ti benedica’ del 1993. ‘Sicily’, rivisitata dal cantautore napoletano, in origine faceva parte dell’album ‘Friends’ di Corea.
Agenzia DIRE  www.dire.it
(lettori 201 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: