DROGA. 4.000 DIPENDENTI IN LOMBARDIA, MONTI: GOVERNO VALUTI NOSTRA LEGGE.

PRESIDENTE COMMISSIONE SANITA’: NUMERI ALLARMANTI, VADO DA NUOVO MINISTRO (DIRE) Milano, 4 feb. – A gennaio 2021 sono circa 4.000 i pazienti con dipendenze patologiche presi in carico dai Serd della Lombardia, “di cui 3.000 per uso di sostanze illecite, 1.500 per cocaina e 1.100 per eroina”. Lo ha detto a ‘Telelombardia’ il presidente della commissione Sanita’ e Politiche Sociali di Regione Lombardia, Emanuele Monti, che e’ stato primo firmatario e relatore del progetto di legge “Nuovo sistema di intervento sulle dipendenze patologiche”, divenuto legge regionale 23/2020. La legge, ha precisato il relatore, e’ finanziata con 20 milioni di euro. “Molto preoccupante- ha aggiunto Monti- e’ la crescita esponenziale della diffusione delle cosiddette smart drugs, diffuso tramite le nuove tecnologie che permettono ai giovanissimi di reperire facilmente le sostanze illegali. Durante l’attuale periodo pandemico, si e’ ulteriormente incrementato il delivery delle droghe, ingrassando al contempo i profitti delle organizzazioni criminali che lucrano sulla salute dei nostri ragazzi”.
La fascia di eta’ maggiormente coinvolta e’ quella 25-34 anni, immediatamente dietro si trova quella 35-44. Il 36% dei giovani di eta’ compresa fra i 15 e i 24 ha ammesso di aver usufruito di droga almeno una volta nell’ultimo anno. La legge della Lombardia, ha continuato Monti “vuole smuovere le acque e dare un segnale forte perche’ i numeri sono allarmanti. Serve un intervento istituzionale forte, e’ impensabile che il Governo Conte non abbia nominato nemmeno un sottosegretario al tema delle dipendenze. Quando il Governo che si sta formando in queste ore entrera’ definitivamente in carica, andro’ personalmente dal Ministro della Salute a portargli la nostra legge affinche’ ne prenda spunto”.
Agenzia Dire www.dire.it
(lettori 272 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: