MALTEMPO. COLDIRETTI: GENNAIO SCONVOLTO DA 13 TEMPESTE IN ITALIA.

(DIRE) Roma, 10 gen. – Il mese di gennaio e’ stato segnato in Italia fino ad ora da 13 eventi metereologici estremi tra grandinate, tornado, valanghe e tempeste di fulmini che hanno colpito a macchia di leopardo lungo tutta la Penisola provocando danni nelle citta’ e nelle campagne ma anche vittime. 

E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti su dati dell’European Severe Weather Database (Eswd) in occasione della nuova allerta gialla in dieci regioni della Protezione Civile con piogge intense e nevicate sulle regioni centromeridionali. Gli effetti – sottolinea la Coldiretti – si fanno sentire con terreni coltivati allagati, piante sradicate, stalle, campi sepolti dalla neve. Difficolta’ si registrano a macchia di leopardo in molte regioni con richieste di stato di calamita’ per la perdita dei raccolti di stagione. Se e’ la neve a creare problemi in montagna, in pianura si fanno i conti con gli allagamenti. Tra le diverse situazioni – rileva la Coldiretti – si segnala quella della Sardegna nel Medio Campidano dove i produttori di carciofi, in questo periodo in piena produzione, sono in ginocchio, perche’ a centinaia di ettari di campi interamente allagati con serio rischio di asfissia radicale, ritardi cronici per la semina dei campi di grano, oltre a diversi quintali di agrumi che stanno marcendo cosi come altri ortaggi. Ma difficolta’ si rilevano dal Lazio alla Puglia per gli effetti dei forti temporali. Si conferma anche nel nuovo anno – conclude la Coldiretti – il moltiplicarsi di eventi estremi con una piu’ elevata frequenza di manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi e intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo che ha fatto perdere oltre 14 miliardi di euro in un decennio, tra cali della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne con allagamenti, frane e smottamenti.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 181 in totale)

Potrebbero interessarti anche...