NIGER. ASSALTATI VILLAGGI IN AREA TILLABERI, OLTRE CENTO VITTIME.

(DIRE) Roma, 4 gen. – Sono almeno cento le vittime di incursioni condotte in due villaggi del Niger occidentale da gruppi armati di “terroristi”: lo hanno riferito funzionari del Comune di Tondikiwindi, l’area dove si trovano le localita’ colpite.
Secondo queste ricostruzioni, confermate all’emittente Radio France Internationale da un governatore locale, 70 persone sono state uccise a Tchombangou e 30 a Zaroumdareye.
I raid sono stati condotti nella regione di Tillaberi, non lontano dalla “triplice frontiera” tra Niger, Mali e Burkina Faso, un’area dove operano anche gruppi ribelli di matrice islamista.
Secondo fonti concordanti, le incursioni avrebbero seguito l’uccisione di un esponente del gruppo armato da parte di un’unita’ di “autodifesa” costituita in uno dei villaggi.
Nell’area si e’ recata ieri una delegazione del governo nigerino composta dal primo ministro Brigi Rafini e dal titolare dell’Interno Alkache Alhada. I dirigenti hanno detto di voler “sostenere moralmente la popolazione”. Condoglianze per le vittime di Tchombangou e Zaroumdareye sono state espresse anche dal presidente Mahamadou Issoufou, che ha parlato di “aggressioni barbare”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 179 in totale)

Potrebbero interessarti anche...