MEMORIA. MORTO NEDO FIANO, ZINGARETTI: DA OGGI MONDO PIU’ POVERO.

(DIRE) Roma, 19 dic. – “Con la scomparsa di Nedo Fiano, il mondo perde un uomo che dopo essere sopravvissuto all’orrore della Shoah, ha passato il resto della vita trasmettendo ai giovani il valore della memoria. Un grande abbraccio a Emanuele Fiano e alla sua famiglia. Da oggi il mondo e’ piu’ povero”. Lo dice il segretario del Pd Nicola Zingaretti. Nato a Firenze nel 1925, Fiano dopo le leggi razziali fasciste nel 1938, dovette abbandonare la scuola a 13 anni perche’ di religione ebraica. Arrestato dai nazifascisti nel febbraio del 1944 fu condotto ad Auschwitz con la famiglia. Fu l’unico sopravvissuto. Fu liberato nel campo di Buchenwald l’11 aprile del 1945. Laureatosi nel 1968 alla Bocconi per tenere fede a una promessa fatta alla madre, Fiano ha portato la sua testimonianza di deportato in giro per l’Italia e per le scuole. Nel 1997 partecipa al docu-film Memoria, presentato al Festival di Berlino. Nel 2003 pubblica il libro “A 5405. Il coraggio di vivere”, nel quale racconta la sua esperienza. 

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 186 in totale)

Potrebbero interessarti anche...