TURISMO. ISNART: 2020 CHIUDE CON PESANTE PASSIVO: -53 MILIARDI EURO.

(DIRE) Roma, 16 dic. – “L’anno chiude in pesante passivo, con 53 miliardi di euro in meno sul 2019. Un calo determinato soprattutto dalla riduzione delle presenze internazionali che a luglio e agosto ha segnato un -60%, soprattutto nelle citta’ d’arte. C’e’ stata una piccola ripresa ad agosto legata al turismo interno, con 27 milioni di italiani che hanno scelto la vacanza di vicinato, ma questo non ha bilanciato la perdita economica”. Sono i dati sul turismo forniti da Roberto Di Vincenzo, presidente Isnart, nel corso dell’evento ‘Turismo prossimo venturo: il rilancio riparte dai territori’, organizzato da Isnart e Unioncamere. Nel corso del suo intervento, Di Vincenzo ha presentato l’Osservatorio del turismo messo a punto dalle Camere di commercio italiane. “E’ il comparto piu’ colpito dalla crisi pandemica- ha detto- e ha subito cambiamenti radicali e repentini. È necessario stare al fianco delle imprese, dando loro strumenti per pianificare il futuro. L’Osservatorio fornisce dati e indicazioni che aiutano a comprendere la crisi, anticipandone gli effetti futuri”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 188 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: