RECOVERY. MARINI(FI): OCCASIONE UNICA PER MIGLIORARE INFRASTRUTTURE TUSCIA.

(DIRE) Roma, 8 dic. – “Leggiamo di tutto e di piu’, riguardo ai finanziamenti del Recovery Fund, che arriveranno nel Lazio e, di conseguenza, a Viterbo e Provincia. Credo che, al di la’ delle singole iniziative di questo o quel territorio, vi siano alcune opere imprescindibili, di cui hanno il dovere di farsi carico gli eletti, a tutti i livelli, della Tuscia”. Giulio Marini, consigliere comunale a Viterbo e responsabile Turismo di Forza Italia nel Lazio, parla di “un’occasione unica e straordinaria, che non possiamo lasciarci sfuggire: i miliardi del Recovery Fund devono contribuire a migliorare, in modo decisivo, le infrastrutture, da sempre tallone d’Achille della Tuscia”. “In particolare- spiega Marini- penso al completamento dell’ultimo tratto della strada statale 675, meglio nota come Orte-Civitavecchia; del raddoppio della Cassia Sud, da Monterosi fino a Viterbo, di cui si parla a vuoto da quarant’anni; del ripristino della ferrovia Orte-Civitavecchia; del raddoppio della Roma-Viterbo, con il contestuale ammodernamento della ferrovia Roma Nord. Si tratta – conclude Marini – di quattro interventi fondamentali, sui quali i parlamentari e tutti gli altri eletti della Tuscia non possono e non devono fare sconti: vanno realizzati tutti e quattro, per far uscire, una volta per tutte, la nostra provincia da un isolamento infrastrutturale inaccettabile, che ha un prezzo elevatissimo per il sistema economico del Viterbese e per tutti quei cittadini che, ogni giorno, devono raggiungere la Capitale. Personalmente, mi faro’ portavoce, in ogni sede, della necessita’ di destinare parte dei miliardi del Recovery Fund a queste opere, che possono rappresentare una svolta epocale per tutta la Tuscia”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 177 in totale)

Potrebbero interessarti anche...