DISSESTO IDROGEOLOGICO. MORASSUT: IN ARRIVO DECRETO DEL GIVERNO.

(DIRE) Roma, 29 nov. – “La lotta al dissesto idrogeologico non puo’ mai essere materia di visibilita’ politica. Per farla efficacemente non serve un dibattito su modelli organizzativi vecchi o nuovi, bisogna far camminare le cose con mezzi adeguati e procedure efficaci. Ogni livello amministrativo, nell’ambito delle sue responsabilita’, deve muoversi in una logica di massima efficienza organizzativa e di coordinamento, lasciando poco spazio alle chiacchiere. Per questo, come ministero dell’Ambiente, presenteremo in Consiglio dei ministri un decreto legge costruito con il concorso dei comuni, delle regioni, delle provincie, delle unioni montane, delle autorita’ distrettuali, che semplifica radicalmente le procedure operative per la messa a terra delle opere per il dissesto idrogeologico (gare, bandi, appalti), che rafforza le strutture tecniche sul territorio – a fianco degli enti locali titolari delle competenze operative – e che introduce importanti innovazioni procedurali per l’approvazione dei piani delle autorita’ distrettuali. La lotta al dissesto idrogeologico, impone un’applicazione seria e concreta che lascia poco spazio al dibattito politico astratto. Serve fare le cose e mettere in campo tutti i mezzi possibili, non un confronto accademico tra modelli. Il nostro obiettivo deve essere migliorare le prestazioni di efficienza del sistema. Attualmente la capacita’ di spesa delle regioni, nell’arco degli ultimi 15 anni, tra investimenti e opere avviate e’ pari al 50% delle risorse stanziate. Una media che non e’ cambiata nonostante le ripetute modifiche di modelli organizzativi e strutture che nel tempo sono state create e smontate ripetutamente”. Cosi’ il sottosegretario all’Ambiente, Roberto Morassut. 

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 192 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: