Comune di Cori: Scomparsa don Livio. De Lillis: “Lascia un grande vuoto anche nella comunità di Cori”.

“Don Livio Fabiani lascia un grande vuoto anche nella comunità di Cori”, così il sindaco Mauro De Lillis sulla scomparsa del parroco di San Valentino a Cisterna, che per diverso tempo operò anche a Cori, dove era amato e apprezzato ancora oggi.

“Da tutti conosciuto semplicemente come Don Livio – prosegue il primo cittadino -, fu vice parroco della Chiesa di S.S. Pietro e Paolo, con Don Luigi Nardini parroco, per vari anni, a cavallo tra gli anni settanta ed ottanta, prima di diventare il Parroco di San Valentino, parrocchia da lui stesso fondata nel 1986.

A Cori tutti lo ricordano con simpatia ed affetto, come un sacerdote umile, semplice, modesto, gentile con tutti e con gli umili in particolare, e non a caso si è cimentato poi con i mille problemi di una parrocchia di periferia come quella del quartiere di San Valentino a Cisterna, dove è diventato un punto di riferimento morale spirituale e sociale per tutti.

Particolarmente vicino ai giovani e gruppi giovanili, lo si ricorda sempre attivo anche con gli scouts del gruppo Agesci di Cori, ed anche con una particolare sensibilità nei confronti dei più anziani.

La Sua scomparsa è un lutto che colpisce anche la nostra città, che saluta l’indimenticato Don Livio, presenza viva per chi ha avuto la fortuna di conoscerlo, e per tanti nostri concittadini anche dalla Sua parrocchia di San Valentino ha continuato a rappresentare un punto di riferimento costante, per un consiglio, una preghiera, una parola buona e di autentica saggezza”.

Alessandra Tabolacci
(lettori 182 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: