ALBANIA. PREMIER RAMA: PARTNER ITALIA ANCHE SU VACCINO ANTI-COVID.

PRIMO MINISTRO A DI MAIO: GRAZIE PER NON LASCIARE SOLI BALCANI (DIRE) Roma, 20 nov. – Un rigraziamento speciale al governo italiano per il lavoro fatto affinche’ “i Paesi dei Balcani occidentali non vengano lasciati indietro nella distribuzione del prossimo vaccino per il Covid-19”. A esprimerlo il primo ministro albanese Edi Rama, nel corso di una conferenza stampa congiunta con il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale italiano, Luigi di Maio, oggi a Tirana. Rama ha sottolineato come l’Unione Europea e l’Italia, anche in virtu’ del suo legame “del tutto speciale” con l’Albania, si siano messe insieme anche istituendo partenariati per garantire che tutti i Paesi europei possano avere il vaccino. Il premier ha detto che il trattamento verra’ distribuito “prima al personale medico, poi a insegnanti ed esponenti delle forze dell’ordine e infine a tutta la popolazione”. Di Maio ha evidenziato l’importanza della cooperazione “anche sul piano sanitario e dei vaccini” tra i due Paesi. Il titolare della Farnesina ha detto che la pandemia ha dimostrato “una volta di piu’ quanto sia profondo il legame tra Italia e Albania”. Il ministro ha ricordato “l’invio di personale sanitario albanese al nostro Paese nel momento piu’ duro della prima ondata di contagi” e la successiva “missione di equipe sanitarie italiane” nel Paese balcanico. Profondita’ del rapporto tra le due sponde dell’Adriatico evidenziata anche da Rama, che ha ringraziato l’Italia “per aver prontamente aiutato l’Albania con i gruppi di salvataggio della protezione civile” in quello che e’ stato definito “uno dei momenti piu’ gravi” della storia recente del Paese. Il riferimento del premier e’ stato al terremoto che il 26 novembre di un anno fa provoco’ danni ingenti e oltre 50 vittime.

(lettori 183 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: