Roma, Calenda: “Primarie centrosinistra senza senso. Pd dica cosa vuol fare”.

“Ho deciso di candidarmi perché nel campo del centrosinistra non c’era nessuno che lo volesse fare. Roma va rimessa in carreggiata. E’ l’unica capitale in Europa che cresce meno del suo Stato e dove i suoi servizi essenziali sono peggiorati negli ultimi anni, basti guardare ai rifiuti o ai trasporti. E non lo dico io ma i cittadini. Per quanto riguarda il tema delle primarie interne al centrosinistra, penso stia diventando un dibattito che non ha senso, specialmente se si decidesse di indirle nel bel mezzo dell’emergenza Covid. E poi mi domando: mentre la sindaca Raggi è già riscesa in campo e il centrodestra sta per indicare il suo candidato, noi che facciamo? Ci parliamo addosso per mesi? Io rispetto tutte le posizioni interne al Pd, possono anche liberamente decidere di non appoggiarmi. Però una parola di chiarezza penso che vada data, in un senso o nell’altro“. Lo dichiara Carlo Calenda, leader di Azione. 

Nuove Notizie Press
Via dei Sabini 3, Roma
(lettori 182 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: