Lettera al Senatore Claudio Fazzone.

In qualità di responsabile provinciale Seniores di Forza Italia della Provincia di Frosinone, voglio rivolgere un appello al Coordinatore Regionale di Forza Italia, Senatore Claudio Fazzone.
Egregio Senatore, in qualità di Coordinatore Regionale, Le rivolgo la domanda di come sia possibile che all’ interno del partito, in Provincia di Frosinone, si sia potuta creare una spaccatura che vede diviso il gruppo dirigente. Molti dei personaggi che per anni hanno militato nel partito improvvisamente sono approdati in nuovi lidi, sperimentando nuove esperienze e di conseguenza indebolendo un partito, come Forza Italia, che nel corso degli anni ha conseguito grandi risultati elettorali. Chiedo a Lei, in qualità di Coordinatore regionale dove sono le responsabilità di questo insuccesso, perché mai non ha preso atto di quel passaggio storico per il partito non prendendo prontamente provvedimenti adatti a quel momento invece di lasciare tutto al caso, sopratutto in Provincia.? Trovo che oggi sia scontato creare una classe dirigente dal nulla ma trovo anche sconcertante le voci che sancivano la sua uscita dal partito, creando non poco imbarazzo e panico tra i militanti di Forza Italia. Devo riconoscerLe, però, anche un merito, l’intuizione nella nomina del Consigliere Provinciale di Gianluca Quadrini, responsabile della Provincia dì Frosinone. Una figura, quella di Quadrini, che si È distinta perché con determinazione é riuscito a mettere in piedi un partito aggregando quanti di loro credono fortemente e fermamente nei valori di Forza Italia, compreso gli amministratori, che hanno deciso di seguirlo nonostante svariati richiami. Per questo, Le dico, che il Consigliere Quadrini non può essere accusato di aver diviso ma al contrario. I consensi che hanno sancito la sua nomina sono stati tali da mettere Lei, Senatore, di fronte allo stupore di avere nel partito una persona forte ed ambiziosa tanto da stopparlo, forse per un suo tornaconto personale, forse per altro. Noi non siamo disponibili ad accettare provvedimenti che tentano di azzerare tutto. Chi come me ha tanti anni di militanza in politica riesce a capire dove si vuol arrivare prima ancora che si agisca.
In conclusione, Senatore, l’appello che le rivolgo é quello di non finire di sgretolare il partito ma di ristabilire armonia e preservare l’unitá stessa di Forza Italia. Con gli anni abbiamo dimostrato che uniti vinciamo sempre e ovunque, diventando il fiore all’occhiello a livello nazionale e lo saremo ancora se da parte sua ci sarà collaborazione e voglia di condividere. Altrimenti temo che non andremo da nessuna parte.
Con sincera amicizia.
Coordinatore Provinciale Senior
Bruno Quatrana
(lettori 197 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: