–CORONAVIRUS. DI LORENZO (IRBM): FRA MAGGIO E GIUGNO VACCINO PER TUTTI.

ENTRO DICEMBRE 2/3 MLN DOSI PER ITALIA DA DESTINARE AI PIÙ FRAGILI (DIRE) Roma, 24 ott. – Possiamo ipotizzare una disponibilita’ di dosi per tutti per giugno 2021″. Cosi’ a The Breakfast Club, su Radio Capital, Piero di Lorenzo, presidente della Irbm di Pomezia, l’azienda che insieme alla Oxford University sta mettendo a punto il vaccino anticovid. “Se non ci saranno eventi avversi e novita’ negative, la sperimentazione terminera’ entro la fine dell’anno, quindi entro dicembre in Europa arriveranno 20-25 milioni di dosi e quindi 2-3 milioni in Italia da destinare subito ai piu’ fragili come gli ospiti di Rsa, ma anche forze dell’ordine e operatori sanitari”, ha detto Di Lorenzo, “il tempo necessario non solo per far arrivare le dosi ma per sottoporre a vaccinazione tutte le persone che vorranno si puo’ ipotizzare ragionevolmente entro giugno dell’anno prossimo. L’Italia ha prenotato 70 milioni di dosi che arriveranno entro giugno, noi siamo 60 milioni e circa un quarto, secondo statistiche ISTAT, non intende vaccinarsi, quindi penso che le dosi saranno piu’ che sufficienti per vaccinare tutti quelli che lo desiderano entro maggio-giugno”. Di Lorenzo spiega che la fase tre sta per finire e poi spettera’ all’ente regolatorio per i controlli di loro competenza. La validazione e’ di 12 mesi in tempi normali, ma questi non lo sono, ha spiegato Di Lorenzo. “Immagino – ha detto – che I dirigenti scientifici dell’Ema taglieranno tutti i tempi della normale burocrazia ovviamente senza penalizzare i controlli necessari per la sicurezza e l’efficacia del vaccino”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 187 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: