CORONAVIRUS. BONETTI: SCUOLE SICURE E EDUCANTI, CHIUDERLE GRAVE E MIOPE.

(DIRE) Roma, 23 ott. – Le chiusure delle scuole “sono decisioni gravi, sbagliate e miopi, perche’ chiudere, per prima cosa, la scuola mi sembra una soluzione che non possa reggere ne’ dal punto di vista degli effetti che avra’, ne’ dal punto di vista del fatto che il nostro Paese ha bisogno invece di restituire agli studenti occasioni di formazione e di studio. Rischiamo di perdere intere generazioni dal punto di vista dell’apprendimento” Lo dice la ministra per le pari opportunita’ e la Famiglia, Elena Bonetti a Radio 24. “Io sono una docente universitaria e sto pensando- aggiunge- a quei ragazzi che hanno chiuso l’anno scolastico lo scorso anno tutto a distanza e che quest’anno di nuovo faranno l’ultimo anno magari di nuovo a distanza, si troveranno con dei buchi che faranno fatica a recuperare”. Per Bonetti “la scuola e’ un ambiente educante nel quale le regole sono state previste in sicurezza, nel quale gli studenti possono imparare anche le regole del comportamento sociale necessario per contrastare la diffusione del virus. Noi oggi ci troviamo a chiudere i ragazzi per la didattica a distanza che in una forma integrata emergenziale e’ stato meglio di niente, ma non si puo’ pensare che quella sia effettivamente un percorso di apprendimento reale e fattivo che richiede un confronto diretto personale”, chiude Bonetti. 

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 174 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: