CODIV-19 A FROSINONE. IACOVISSI (PSI): “Un appello per potenziare le terapie intensive e sub-intensive”.

Gli allarmanti dati degli ultimi giorni relativi all’aumento dei contagi da coronavirus nella nostra provincia riportano d’attualità il tema del potenziamento delle strutture di medicina territoriale per prevenire la spirale e fronteggiare l’emergenza. In questo quadro il dibattito in corso a livello nazionale sull’opportunità di accedere ai fondi del Meccanismo europeo di stabilità (Mes) costituisce una priorità e un’opportunità da cogliere che il Governo dovrà prendere in serio esame per poter disporre di 37 miliardi di euro da destinare al finanziamento delle spese dirette e indirette sulla sanità.

La nostra provincia ha avuto un’ottima capacità di risposta alla prima ondata dell’epidemia, grazie alla professionalità e alla dedizione del personale sanitario. Adesso le cifre sulla seconda ondata richiedono un ulteriore sforzo per fronteggiare adeguatamente questa sfida. Il meritorio lavoro dell’Azienda sanitaria locale, volto al potenziamento dei posti di degenza ordinaria medica e infettivologica, va nella direzione giusta. L’auspicio è che venga accompagnato anche da un adeguato aumento dei posti di terapia intensiva e sub-intensiva, proprio al fine di supportare le maggiori criticità che, purtroppo, la nuova avanzata del virus potrebbe determinare.

22.10.20

Vincenzo Iacovissi

Vice segretario nazionale Psi

(lettori 199 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: