CORONAVIRUS. GELMINI: SERVIVA PROGRAMMAZIONE, GOVERNO IMPREPARATO.

(DIRE) Roma, 11 ott. – “La seconda ondata della pandemia era attesa e stra-annunciata. Il governo non e’ stato in grado di preparare il Paese ad affrontare questa nuova sfida. Serviva, innanzitutto, attivare il Mes gia’ lo scorso giugno: i fondi Ue sarebbero arrivati entro luglio e la nostra sanita’ ne avrebbe, senza alcun dubbio, beneficiato”. Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati. “Servivano, inoltre- aggiunge- una diffusione capillare su tutto il territorio nazionale dei vaccini anti-influenzali, e una rodata macchina per tamponi e test rapidi. È inaccettabile che, anche in questi minuti, le famiglie italiane siano costrette a file anche di 12 ore per poter sapere se un loro caro e’ o meno positivo al virus. L’esecutivo Conte e’, come sempre impreparato, in ritardo, non riesce a programmare e agisce solo inseguendo gli eventi”.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 1 in totale, 1 lettori di oggi)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: