FIERA BOLOGNA. VINI BIO A SANA, “RIPARTIRE IN SICUREZZA” SI PUÒ.

PUGLISI: IL GOVERNO C’È, CON AMMORTIZZATORI E RECOVERY FUND (DIRE) Bologna, 10 ott. – Tutti a distanza e con le mascherine, a intrattenersi parlando di vino biologico. Di sicuro, si torna a lavorare ed e’ gia’ tanto, di questi tempi. L’imperativo e’ ‘crederci’ al Bio Wine Festival, l’evento, ridimensionato ma vivo, sul meglio della produzione italiana di vini biologici (“biodinamici, naturali e vegani”) che si tiene tra oggi e domani dentro il nuovo padiglione Restart, nell’ambito del Volvo Congress Center di Bologna Congressi. Nell’ambito del salone green Sana, in questo 2020 di scena fino a domani all’insegna del motto ‘la ripartenza passa dal bio’, si tratta di due giornate dedicate alle degustazioni. Ma la manifestazione rivela un’impronta ‘didattica’, con gli espositori distribuiti in base al metodo di lavorazione, per offrire al pubblico “un’esperienza sensoriale coinvolgente e un supporto culturale di altissimo livello”, segnalano gli organizzatori al fianco questa mattina di diversi professionisti del settore anche di livello internazionale. Ma soprattutto, per il presidente di Bologna Fiere Gianpiero Calzolari significa poter dimostrare che le fiere oggi possono (e dovrebbero) lavorare, nella cornice delle nuove regole in chiave Dpcm che si stanno emanando a Roma contro l’epidemia: “Siamo contenti di inaugurare questa manifestazione in questo nuovo padiglione, molto ben allestito fra l’altro, nell’ambito di Sana. Girando per gli stand ci si rende conto che e’ possibile farlo: c’e’ molto interesse, ci sono altri amici di altri quartieri che vengono a vedere come si puo’ ripartire, diciamo”.

Al fianco dei rappresentanti di Bologna Congressi e di Bologna Welcome, cosi’ come del sottosegretario al ministero del Lavoro e delle Politiche sociali Francesca Puglisi, aggiunge Calzolari: “Mostriamo che possiamo tenere manifestazioni di lavoro in sicurezza, in un momento cosi’ complicato. Questi due giorni sono molto belli per noi”. E puntualizza quindi Puglisi dal palco: “Sappiamo bene in questo territorio che se si fermano le fiere si ferma tutto l’indotto e quindi il pil, tra allestitori, tassisti, ristoratori. Sono felice della ripartenza di Bologna Fiere con Sana, verso una transizione ecologica e tecnologica ai tempi dell’emergenza. L’impegno del Governo- evidenzia Puglisi- e’ quello di accompagnare le imprese e tutto il vostro settore verso la ripresa e il ritorno alla normalita’ nel 2021, usando gli ammortizzatori sociali e soprattutto gli investimenti del Recovery fund. Come spiega dal palco anche Donato Loria, direttore generale di Bologna Congressi, la nuova “exhibition hall” che si lancia oggi al Volvo Congress Center e’ uno spazio multifunzionale che si estende su oltre 3.000 metri quadrati di area espositiva modulabile, direttamente collegata al palazzo dei congressi e all’ex-Gam, arricchita da due giardini esterni. Il tutto e’ frutto del progetto infrastrutturale triennale partito nel 2017 nel quartiere: la nuova struttura, cablata, climatizzata e dotata di sistemi di domotica, e’ in grado di ospitare eventi fino a 2.000 persone “in piena sicurezza”, rimarcano gli organizzatori.

Agenzia DiRE  www.dire.it

(lettori 1 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: