KLOPMAN ADERISCE ALL’ACCORDO GLOBALE DELLE NAZIONI UNITE SULLE AZIENDE SOSTENIBILI. PRODUZIONE DI RIFIUTI RIDOTTA DEL 40% E OLTRE 8 MILIONI DI BOTTIGLIE DI PLASTICA RICICLATE GRAZIE ALLA PRODUZIONE DI TESSUTI GREEN.

L’azienda ha pubblicato la quinta edizione del proprio bilancio di sostenibilità e adottato la misurazione “carbon footprint” per misurare l’impatto delle proprie attività in termini di CO2.

Frosinone 07 ottobre – Klopman, leader europeo nella produzione di tessuti per abiti da lavoro, ha aderito ufficialmente all’accordo Global Compact delle Nazioni Unite che impegna le aziende ad operare in supporto agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) adottati il 25 settembre 2015 dall’Assemblea Generale dell’ONU ed orientati allo sradicamento della povertà estrema, alla diffusione della pace ed alla promozione della prosperità e dello sviluppo umano a livello globale entro il 2030.

Un’ulteriore testimonianza concreta dell’orientamento di Klopman verso un modo etico di fare impresa, certificato dai dati dell’ultimo bilancio di sostenibilità 2019-2020 che mette in evidenza importanti traguardi raggiunti quali: una diminuzione annua di oltre 4mila tonnellate nelle emissioni di CO2, un aumento del 25% di tessuti prodotti con materie prime sostenibili, una riduzione del 40% di rifiuti prodotti rispetto al biennio 2017-2018, l’equivalente di oltre 8 milioni di bottiglie di plastica riutilizzate grazie all’adozione di poliestere riciclato nella produzione della gamma di tessuti green. Questi ultimi disponibili anche con certificazione “Made in Green” emessa da OEKO-TEX®, importante sistema indipendente di test e certificazione nel settore tessile, che offre ai clienti la garanzia che i prodotti siano stati realizzati con materiali non nocivi, in stabilimenti nei quali vengono adottate procedure rispettose dell’ambiente e in un ambiente lavorativo sicuro e socialmente responsabile.

L’azienda inoltre si è dotata di un sistema di analisi del “carbon footprint” dei propri prodotti, misura che esprime in CO2 equivalente il totale delle emissioni di gas ad effetto serra associate direttamente o indirettamente ad un prodotto. Un impegno mirato non solo a monitorare in modo costante e trasparente l’impatto delle attività aziendali in termini di consumi di materie prime e di energia ma anche a identificare e realizzare interventi di riduzione delle emissioni o misure per la neutralizzazione delle emissioni.

L’impegno di Klopman in ambito sostenibilità si è manifestato anche nell’attenzione all’economia del territorio con oltre 300 nuovi fornitori scelti localmente e con l’8% dei nostri investimenti destinato a salute, sicurezza e benessere dei lavoratori. Risultati legati ad una rigorosa applicazione del codice di condotta elaborato secondo i principi dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di promuovere il lavoro dignitoso e produttivo in condizioni di libertà, uguaglianza, sicurezza e dignità umana per uomini e donne.

La crisi generata dalla pandemia ha visto Klopman in prima linea nel rispondere ai bisogni della comunità nazionale e locale con la creazione di una filiera tutta italiana dedicata alla produzione di mascherine riutilizzabili fino a 70 volte che sono state oggetto di donazioni a favore del Comune di Frosinone e dell’Azienda Sanitaria Locale. La tradizionale vicinanza di Klopman al proprio territorio è stata testimoniata anche da iniziative solidali quali la donazione di una libreria completa di testi per bambini e ragazzi al Reparto di Pediatria dell’Ospedale San Benedetto di Alatri.

“La pubblicazione del bilancio di sostenibilità è un appuntamento molto importante per Klopman perché permette di comunicare concretamente ai nostri stakeholder un’attenzione alla responsabilità sociale intesa in senso ampio che è ormai diventata parte integrante del nostro modo di fare business e fondamentale elemento di distinzione di Klopman sul mercato – ha affermato Amaury Sartorius Managing Director di Klopman – Azioni come la firma dell’Accordo Global Compact delle Nazioni Unite e l’adozione del carbon footprint non costituiscono una mera dichiarazione di intenti ma danno l’esatta misura dell’orientamento di un’azienda di respiro globale che intende non solo produrre risultati economici ma soprattutto rappresentare un attore sociale in grado di  migliorare la vita della comunità.”

____________________________

Klopman International – Company profile

Klopman International s.r.l. è da oltre 50 anni leader europeo nella produzione e commercializzazione di tessuti tecnici per l’abbigliamento da lavoro con tre aree di business dedicate ai diversi ambiti di applicazione: Workwear, Protectivewear e Corporatewear.

L’azienda ha per prima introdotto l’uso del poliestere/cotone raggiungendo in alcuni settori 1/3 del mercato europeo e producendo tessuti in oltre 130 stili e tipologie di tinta differenti, studiati anche ad hoc per singolo cliente. Tecnologie avanzate e un controllo dei processi centralizzato, che monitora e corregge simultaneamente 3800 punti macchina, sono solo alcune delle peculiarità che fanno della realtà manifatturiera Klopman un gioiello industriale e dei suoi tessuti i più resistenti all’usura, al restringimento e alle alterazioni di colore. Klopman ha headquarter e sede produttiva a Frosinone (Italia) con 70mila mq di stabilimento, 400 persone impiegate e una produzione annuale di circa 42 milioni di metri di tessuto per un fatturato di oltre 140 milioni di euro. L’azienda è presente con branch office commerciali a Dusseldorf, Lione, Mosca, Borås (Svezia), Dubai e Bangkok, con un secondo sito produttivo a Giacarta, per servire direttamente il bacino asiatico. Oltre alla certificazione ISO 9001:2008, Klopman International opera in conformità con gli standard europei per la gestione della qualità ed è certificata BS EN ISO 14001:2004, BS OHSAS 18001:2007 e STeP, Sustainable Textile Production.

Emidio Piccione

office: +39 02 02 3045 3158 

Edelman Via Varese 11, Milano 20121

https://www.edelman.it

(lettori 184 in totale)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: