2 GIUGNO. BOLDRINI: LA REPUBBLICA E” NELLE MANI DEI RAGAZZI.

boldrini(DIRE) Roma, 2 giu. – “Mi piace coinvolgere, in una giornata cosi”, i ragazzi. Perche” la Repubblica e” nelle loro mani. Se loro parteciperanno, la nostra Repubblica si rafforzera”. Se loro prenderanno le distanze, se non andranno a votare e saranno scettici, la nostra repubblica ne risentira””. La presidente della Camera Laura Boldrini da” il via alle celebrazioni della Camera per i 70 anni della Repubblica con un saluto ai tanti cittadini accorsi a Montecitorio per ascoltare il concerto della fanfara della Polizia- Boldrini si ferma a salutare le persone e si sofferma sulla giornata di celebrazioni, che vedra” la Camera premiare i ragazzi delle scuole che hanno partecipato al concorso “lezioni di costituzione”. “E” importante far capire ai ragazzi- dice Boldrini- che la loro vita e” nelle loro mani. Va bene criticare, va bene indignarsi, e” giusto e sano. Ma poi bisogna trasformare questo in qualcosa di costruttivo. E se ai ragazzi non piace questa politica, e talvolta non piace nemmeno a me, allora la devono cambiare. Non devono rassegnarsi all”idea di non avere uno spazio, di non avere un futuro”, dice la presidente della Camera.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Potrebbero interessarti anche...