USA. TRUMP SHOCK: ‘QUESTI MIGRANTI VENGONO DA CESSI DI PAESI’.

LA CASA BIANCA NON SMENTISCE GLI INSULTI SU HAITI ED EL SALVADOR (DIRE) Roma, 12 gen. – “Alcuni politici a Washington scelgono di combattere per Paesi stranieri, ma il presidente combattera’ sempre per gli americani”: cosi’ la Casa Bianca, senza alcuna smentita, sulle parole del presidente Donald Trump su Haiti ed El Salvador “shithole countries”, “cesso di Paesi”.
Dopo le aperture delle edizioni online del ‘Washington Post’ e di altri quotidiani nazionali, che hanno riferito dell’espressione utilizzata dal capo di Stato durante un incontro con parlamentari democratici e repubblicani sui temi dell’immigrazione, a fornire una versione ufficiale e’ stato il portavoce Raj Shah.
Secondo ricostruzioni di stampa concordanti, ieri, nel corso di un incontro nello Studio Ovale, Trump ha chiesto: “Perche’ gli Stati Uniti si devono tenere tutte queste persone che arrivano da questi da cessi di Paesi?”. Il presidente avrebbe poi detto di preferire gli immigrati “norvegesi” a quelli originari dell’Africa o del Centroamerica.
Nei giorni scorsi la Casa Bianca aveva annunciato la revoca di permessi di soggiorno accordati ai cittadini di El Salvador a seguito del terremoto del 2001. A rischio deportazione adesso sarebbero circa 200mila immigrati.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Potrebbero interessarti anche...