REGIONALI. GRASSO: ZINGARETTI DIVERSO DA GORI, PUO’ SVOLTARE A SINISTRA.

E’ IN CARICA, PUO’ DARE SEGNALI DI DISCONTINUITA’ (DIRE) Roma, 14 gen. – Per la scelta di appoggiare alle regionali del Lazio Nicola Zingaretti si e’ seguita la stessa procedura che in Lombardia. Lo assicura il leader di ‘Liberi e Uguali’ Piero Grasso che, intervistato da Maria Latella su SkyTg24, ha sottolineato in piu’ passaggi: “Io sono convinto che la politica con la P maiuscola non puo’ essere fatta dall’uomo solo al comando, voglio sentire la base, le idee e quindi, come in Lombardia, anche nel Lazio ho convocato l’assemblea dei delegati regionali e mi hanno dato il mandato per trattare con Zingaretti”. Peraltro, ha aggiunto Grasso, Zingaretti “e’ un presidente in carica e ha una storia politica diversa, ricordiamoci che ha avuto l’appoggio di 202 sindaci di tutto il Lazio che rappresentano tutte le forze politiche. Con lui poi abbiamo messo dei punti precisi, intanto il perimetro politico entro cui deve restare, con l’esclusione di liste di destra o moderate e il programma, su sanita’, mobilita’, ambiente”. Insomma, ha concluso sul punto Grasso, “Zingaretti, essendo in carica, puo’ darci segnali di discontinuita’ e possiamo ritenere che la svolta a sinistra sia il suo programma”.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Potrebbero interessarti anche...