PROVINCIA. INTERROGAZIONE DI QUADRINI SUL VINCOLO IDROGEOLOGICO.

 

In un’interrogazione presentata al Presidente della Provincia avv. Pompeo, il consigliere provinciale Capogruppo di Forza Italia Gianluca Quadrini richiede le motivazioni per le quali, l’ufficio del vincolo idrogeologico è fermo ormai da mesi. Per l’assenza di questa autorizzazione delegata all’ente provincia, tutte le ditte della provincia non riescono ad ottenere dai Comuni il rilascio del permesso a costruire.

Come consigliere nella vecchia legislatura” –fa sapere il consigliere provinciale Capogruppo di Forza Italia Gianluca Quadrini- “sono stato delegato al Vincolo Idrogeologico ma non sono riuscito, nonostante i problemi ci siano da oltre 10 mesi, a far capire l’importanza di questo ufficio e soprattutto, nonostante avessi dato indirizzi politici che andavano nella direzione della risoluzione delle problematiche, nulla è stato fatto, anzi, ora il problema si è acuito con la mancanza del geologo da 2 mesi. Nè la dirigenza, nè la parte politica, ora nella mani di Antonio Pompeo e della maggioranza, riescono a dare risposte ad un territorio che già soffre oltremodo per la carenza d’investimenti e la burocrazia della Provincia lo deprime ancora di più”.

A tal proposito si fa riferimento ad una notizia di qualche giorno fa, che riguarda il Console del Belgio in Italia, che evidentemente sollecitato da qualche amico proprietario di un fabbricato in provincia di Frosinone, ha chiesto allo Stato Italiano, se nel caso del Vincolo Idrogeologico fosse possibile far valere il silenzio assenso, visto che la Provincia di Frosinone con i dipendenti non è in grado di mandare avanti l’ufficio e risolvere i problemi ai cittadini. “E’ una vergogna sapere certe cose” –continua il consigliere provinciale Capogruppo di Forza Italia Quadrini – “e far sì che il nome del nostro territorio arrivi in Governo per una questione di semplice autorizzazione urbanistica che la provincia di Frosinone è delegata per legge a rilasciare o quantomeno a valutarne la necessità secondo le norme. Sono basìto e continuo ancora di più a pretendere dal Presidente Pompeo rispetto per i cittadini della Provincia di Frosinone e per tutta la Ciociaria. Se i problemi ci sono, vanno affrontati con determinazione, impegno e soprattutto capacità di capire i problemi dei cittadini dal momento in cui essi dipendono da decisioni che il proprio Ente deve assumersi”.

Questo è il disappunto espresso dal consigliere provinciale Capogruppo di Forza Italia Quadrini che conclude così: “Ora basta, non è possibile che siamo diventati il fanalino di coda d’Italia e che anche tutti gli ordini professionali sono in rivolta. Questo lo dico da Ingegnere e libero professionista, di chi è a contatto ogni giorno con i problemi della gente. Porterò tale problema a conoscenza del prossimo Consiglio Provinciale chiedendo come Gruppo di Forza Italia alla prossima Conferenza dei Capigruppo la soluzione e proponendo un apposito ordine del giorno”.

Ufficio stampa

Gianluca Quadrini

Consigliere provinciale

Capogruppo di Forza Italia

Potrebbero interessarti anche...