Ordine dei medici di Roma contro Zingaretti: “Concorso per non obiettori atto iniquo”.

ROMA  – “Prevedere un concorso soltanto per non obiettori di coscienza ha il significato di discriminazione di chi esercita un diritto sancito dalla bioetica e dalla deontologia medica”. Questo il preoccupato commento di Giuseppe Lavra, presidente dell’Ordine provinciale dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri di Roma, all’iniziativa presa presso l’ospedale San Camillo della Capitale.

Agenzia DIRE  www.dire.it

 

Potrebbero interessarti anche...