(LZ) TERREMOTO. MIBACT: RECUPERATE 80 OPERE IN CHIESA SANT”ANDREA A CONFIGNO.

Le squadre di recupero del Ministero dei beni e delle attivita” culturali e del turismo, coadiuvate dai vigili del fuoco, dai carabinieri del comando tutela patrimonio culturale, dal Corpo Forestale dello Stato e da volontari di protezione civile, hanno proceduto alla rimozione e al ricovero nel deposito di Cittaducale di 80 opere presenti nella chiesa di Sant”Andrea a Configno, frazione di Amatrice. Cosi” in un comunicato il MiBACT. In particolare sono stati recuperati innanzitutto dieci dipinti su tela, fra i quali l”Annunciazione del XVII secolo di ambito romano, una Crocefissione di S. Andrea, un S. Emidio, un S. Rocco, un S. Antonio con il Bambino del XIX secolo, una effige della Madonna Addolorata con tronetto e due crocefissi professionali. A questi sono seguiti diversi reliquiari e oggetti liturgici, il coprifonte battesimale e la pietra sacra dell”altare maggiore. Infine sono stati rimossi dal presbiterio il grande dipinto a tempera su tavola con la Madonna e il Bambino in trono fra i Santi di ambito marchigiano alla maniera di Carlo Crivelli, la tela della controfacciata con la Madonna e il Bambino e santi del XV secolo e la tavoletta di coronamento dell”altare dell”Annunciazione del XVII secolo. Tutti i reperti sono stati messi in sicurezza e trasportati al deposito di Cittaducale. Immagini del recupero sono disponibili sul sito www.beniculturali.it.

Agenzia DIRE  www.dire.it

Potrebbero interessarti anche...