L’Accademia Frosinone Calcio fa il pieno di eventi.

Un fine settimana ricco di appuntamenti quello vissuto dai ragazzi dell’Accademia Frosinone Calcio, impegnati in diverse manifestazione sportive tra il Lazio e la Campania.

Ceprano, Palestrina, Salerno e S. Anastasia, queste le città in cui i leoncini, divisi per categoria, sono stati i protagonisti assoluti di tornei ed incontri amichevoli ideati in occasione della Festività dell’Immacolata e, ultima in ordine di tempo, la scorsa domenica, Napoli, dove alcuni gruppi si sono cimentati in partite amichevoli con i pari età della società affiliata Santiago Club.

L’Accademia Frosinone in una sola giornata, quella di giovedì 8 Dicembre, è riuscita ad ideare e realizzare al meglio due tornei in casa, nell’impianto sportivo “A. Vollero” di Ceprano e nel centro “A. Sbardella” di Palestrina che, unitamente alle due trasferte in programma in Campania hanno mobilitato l’intera società.

Eventi dunque che, nonostante siano stati svolti contemporaneamente, hanno riscosso un grande successo e coinvolto oltre mille ragazzi, senza contare quelli delle società affiliate, a dimostrazione dell’ottima pianificazione e dell’impeccabile operato di tutta la macchina organizzativa Gialloblù, coordinata come sempre dal Presidente Luigi Lunghi che spesso accompagna in prima persona i suoi allievi, relazionandosi con loro in un clima amichevole e gioioso sia dentro che fuori dal campo.

Il confronto rappresenta senza dubbio un importante strumento di valutazione in ogni pratica sportiva e poco conta se si tratta di tornei o di partite amichevoli, al di là dell’impegno e del risultato, qualsiasi tipo di manifestazione rappresenta per ogni ragazzo un momento di crescita, di condivisione e di aggregazione.

Per questo motivo cerchiamo di creare occasioni che, attraverso il calcio, esaltino tutto ciò che ne consegue. Oltre alle esperienze sul campo da gioco i ragazzi, in contesti diversi da quelli abituali, riescono ancora di più ad apprendere i sani valori dello sport come il rispetto dell’avversario, delle strutture ospitanti, delle regole impartite dai mister, senza mai dimenticare che prima di tutto il calcio è passione e divertimento.

Proprio il divertimento, unito alla cultura, la cui valorizzazione è strettamente legata ai luoghi che di volta in volta visitiamo, crea quel binomio vincente che è ormai uno dei punti principali su cui si fonda la nostra filosofia. Nelle nostre ultime uscite a Salerno e Napoli ad esempio, dopo le partite, abbiamo avuto modo di visitare le città, le rinomate luminarie salernitane ed il Presepe di San Gregorio Armeno, ogni anno meta di turisti provenienti da tutta Italia.” – ha dichiarato il Presidente Luigi Lunghi.

Per l’Accademia Frosinone una prova superata dunque a pieni voti, non solo per la simultaneità degli eventi che ogni volta riesce ad organizzare e per il considerevole numero di persone che coinvolge ma anche perchè possiamo con orgoglio annoverarla tra le società calcistiche a livello nazionale in grado di conciliare abilmente sport, divertimento e cultura.

Fabiola Felci

Ufficio Stampa Accademia Frosinone Calcio

Potrebbero interessarti anche...