ITALIA IN DEFLAZIONE. QUADRINI:”CON GLI ULTIMI 3 GOVERNI SIAMO TORNATI INDIETRO DI 60 ANNI”.

Frosinone, 7 gennaio 2017. “Siamo tornati indietro di sessanta anni. L’Italia è un paese fermo e questo dato storico è preoccupante perché nel 1959 quella italiana era un’economia in forte ripresa, con il boom alle porte. Oggi invece crollano i consumi, con effetti recessivi per l’intera economia italiana. Ma questo ritorno alla deflazione ha responsabili ben precisi, nello specifico gli ultimi tre governi Monti, Letta, Renzi che gli Italiani hanno subìto in virtù di giochi di palazzo e rese dei conti interne al Partito Democratico”. E’ quanto dichiara il consigliere provinciale di Forza Italia Gianluca Quadrini alla luce dei dati diffusi dall’Istat secondo cui il 2016 è stato per l’Italia il primo anno di deflazione dal 1959. Il calo dello 0,1% riguarda soprattutto i prodotti tecnologici computer, apparecchi per la telefonia, tv e dvd, quelli energetici gasolio per riscaldamento, per auto ed altri carburanti ed infine i prodotti alimentari ortaggi e cereali.

Durante una deflazione i prezzi calano, in genere perché la domanda di beni e servizi è bassa. E’ un segno che l’economia è ancora debole. Il problema più grave è che se i prezzi scendono anche gli stipendi soprattutto autonomi professionisti e commercianti diminuiscono. Questo è il sintomo per eccellenza di una domanda interna estremamente debole e di una spirale economica recessiva. La deflazione funziona esattamente come i saldi, vale a dire nessuno compra in un negozio il giorno prima che comincino i saldi e tende a posticipare gli acquisti e quindi il consumo di beni e servizi il più a lungo possibile, costringendo così i produttori, preoccupati di non vendere, ad abbassare i prezzi dei loro prodotti”.

Tre governi che non hanno pensato alla crescita strutturale del Paese, creando un grave periodo di stagnazione economica che ora finisce per ripercuotersi sulle finanze pubbliche, oltre che sull’apparato produttivo. Ma il No al Referendum del 4 dicembre è stato il vero specchio di un’Italia stanca di tutto questo, un’Italia che vuole tornare ad essere governata da chi gli interessi degli Italiani li mette sempre a primo posto. Di qui l’esigenza, anzi la necessità, di porre in essere misure economiche che favoriscano la ripresa del clima di fiducia dei consumatori, incrementando la domanda interna di beni e servizi e favorendo la ripresa economica di un’economia da troppo tempo in debito d’ossigeno-conclude il consigliere azzurro Quadrini-.

Ufficio stampa
Gianluca Quadrini,

Consigliere provinciale e dirigente di Forza Italia

Potrebbero interessarti anche...