IL FROSINONE PAREGGIA A SPEZIA

Termina 1-1 al Picco di Spezia l’incontro tra i padroni di casa e il Frosinone. Il risultato è sostanzialmente giusto per quello che si è visto in campo anche se il rigore con il quale lo Spezia con Gilardino ha pareggiato il goal segnato da D. Ciofani è a mio giudizio inesistente in quanto sul tiro di Pessina, Beghetto respinge con il braccio che però è attaccato al corpo, di diverso avviso è stato l’arbitro che ha concesso la massima punizione. La partita soprattutto nel primo tempo è stata giocata a ritmi altissimi con un pressing continuo e a tutto campo di entrambe le squadre. Veniamo alla cronaca. Agli ordini dell’arbitro Marinelli di Tivoli inizia la partita e al 2′ un tiro dello spezzino Vignali termina fuori di poco e stessa sorte tocca al 10′ a un gran sinistro di Dionisi. Al 32′ una splendida girata di Ciano dal limite sorvola di un niente la traversa. Al 33′ cross di Mastinu dalla sinistra e deviazione sotto misura di Gilardino con il pallone che scheggia la parte alta della traversa. Nella ripresa il portiere Saloni sostituisce l’infortunato Di Gennaro. All’8′ cross di Mastinu girata a colpo sicuro di Giani e grande respinta del portiere Bardi. All’11’ M. Ciofani pesca in  area Dionisi il cui tiro è respinto ma sulla sfera piomba D. Ciofani che mette in rete. Al 12′ nello Spezia Granoche subentra a Marilungo e al 21′ Crivello subentra a Ciano. Al 28′ altra sostituzione tra i padroni di casa con Ammari che subentra a Bolzoni. Al 32′ tiro di Pessina che colpisce il braccio sinistro di Beghetto che è attaccato al corpo ma l’arbitro fischia un generosissimo rigore che Gilardino trasforma. Al 36′ Citro per Dionisi e al 42′ ammoniti per reciproche scorrettezze Vignali e Terranova. Non accade più niente sino al triplice fischio finale dell’incerto signor Marinelli di Tivoli. In conclusione come già detto il pareggio è forse il risultato più giusto ma a mio avviso il rigore concesso allo Spezia non andava fischiato. Inutile recriminare è comunque stato conquistato un buon punto su un campo difficile e contro un avversario che ha disputato una buona partita.

Potrebbero interessarti anche...