IL COMUNE DI CECCANO PARTNER EDUCATIVO CON CINQUE ISTITUTI SUPERIORI PER I PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO.

Il Comune di Ceccano ha aperto numerosi percorsi di alternanza scuola lavoro con gli istituti del territorio. Ne sono conferma i diversi contatti intrapresi e maturati dall’Amministrazione Caligiore, grazie al supporto degli Assessorati alla Pubblica Istruzione ed alla Cultura, retti rispettivamente da Mario Sodani e Stefano Gizzi, con i quali ha collaborato meticolosamente anche il Vice Presidente del Consiglio comunale, Marco Mizzoni. “Parlare di alternanza scuola lavoro – dice Sodanisignifica rivolgere doverose attenzioni a tutti gli studenti che frequentano l’ultimo triennio delle scuole superiori, non solo di Ceccano, ma anche del capoluogo”. Essendo, infatti, una delle innovazioni più significative della cosiddetta legge sulla “buona scuola” che, tra l’altro, la rende obbligatoria per i ragazzi, l’Amministrazione Caligiore ha voluto farsi trovare preparata e soprattutto accogliente per essere, sin da subito, in linea con questo nuovo principio di scuola aperta.

“Questo sistema duale di esperienza scuola-lavoro – ha detto il Sindaco Roberto Caligiorepermette al nostro ente di porre le basi per uno scambio di esperienze e di crescita reciproca con quelli che oggi sono studenti e domani saranno risorse per il mondo del lavoro” e questa è stata una motivazione più che sufficiente, grazie alla quale il Comune ha pensato bene di offrire a ben cinque istituti superiori la possibilità di praticare questo innovativo metodo didattico.

Un metodo che “permette – dice Gizzi di alimentare una politica amministrativa orientata alla crescita ed alla formazione di nuove competenze, utile domani agli studenti nell’allontanare quei disallineamenti che, purtroppo, tra domanda e offerta continuano ancora a non essere superati nel mercato del lavoro”. “Non sarà sempre così – auspica Mizzoni – anche perché se noi come Amministrazione pubblica ci abbiamo creduto, è proprio per fare in modo che tutti gli studenti protagonisti di questi progetti, incontrando ed operando con i dipendenti dei vari settori comunali, acquistino maggiore consapevolezza per le scelte riguardanti il loro futuro”. Se il Comune di Ceccano ha scelto di diventare oggi un partner educativo per le scuole superiori, è proprio perché la nuova Amministrazione crede nello scambio comunicativo intergenerazionale, indispensabile per porre le basi utili a sviluppare, in sinergia, esperienze coerenti alle attitudini e alle passioni di ogni studente. Quelli che comunque parteciperanno ai progetti comunali, provengono sia dall’Alberghiero di Via Matteotti, che con il supporto dell’Associazione Cultores Artium impegneranno studenti diversamente abili, che dall’Istituto Tecnico Economico di Via Gaeta ed opereranno negli uffici della Segreteria. All’Ufficio Europa e all’Informagiovani saranno impegnati quelli del Turriziani di Frosinone, ai Servizi Sociali quelli dell’Angeloni, sempre del capoluogo, e poi quelli Liceo fabraterno opereranno in biblioteca. “Siamo di fronte ad un cambiamento culturale – conclude Sodaniche riprendendo buone prassi europee, ci consente come Amministratori di poterle coniugare con periodi di apprendimento in situazione lavorativa, che non costituiranno rapporti individuali di lavoro, ma saranno un’esperienza che, speriamo, nel mondo del lavoro farà presto approdare questi giovani”.
3 febbraio 2017

Città di Ceccano Staff del Sindaco

Dott. Maurizio LOZZI

Potrebbero interessarti anche...