Frosinone, a scuola di… Ciociaria.

La scuola media “Campo coni” è stata protagonista del progetto “La Ciociaria, terra sconosciuta”, rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado del capoluogo. Riscoprire le origini della provincia di Frosinone e i nomi che l’hanno resa celebre: è l’obiettivo dell’iniziativa promossa dal Lions club e fortemente sostenuta dall’assessorato alla pubblica istruzione del Comune di Frosinone, guidato da Ombretta Ceccarelli. “La Ciociaria è bellissima, uno scrigno di arte, storia e cultura – ha dichiarato l’assessore Ceccarelli – Molti personaggi storici hanno parlato di questa terra con tanta dedizione, descrivendo la città di Frosinone attraversata dal fiume Cosa e costeggiata dal Sacco, come una terra da proteggere. Bisogna iniziare dai banchi di scuola a trasmettere l’amore per la cultura e per le nostre radici. Non può esistere futuro senza conoscere il passato”. Erano presenti all’auditorium “Colapietro” il presidente del Lions, dott. Silvio Turriziani, il presidente dell’atelier Lumière, Fernando Popoli, il maestro compositore Donato Rivieccio e lo studioso Massimo Sergio che ha portato in scena una rappresentazione teatrale sul Carnevale di Frosinone. “Si ringraziano – ha concluso la Ceccarelli – il dirigente, prof. Giovanni Guglielmi per la disponibilità e il corpo docente della scuola, sempre pronto a coinvolgere i propri studenti in interessanti iniziativa dalle importanti finalità formative ed educative”. 

Potrebbero interessarti anche...