Esperanto Fest si parla di diritti umani e soccorsi nel Mar mediterraneo a ‘Na Cosetta con Amnesty International e Intersos.

Accompagnamento musicale a cura della Med Free Orkestra.

Martedi 16 gennaio alle 22,00.

La musica come incontro tra realtà e mondi diversi, così come l’Esperanto, la lingua artificiale e universale che nasce con lo scopo di favorire le relazioni interpersonali e la pace nel mondo.

Continua l”Esperanto Fest“, il 16 gennaio a ‘Na Cosetta, a partire dalle 22 un incontro con alcuni rappresentanti di due grandi Ong impegnate nella difesa dei diritti umani: Amnesty International che racconterà la battaglia sui diritti nei paesi del Mediterraneo dalla Libia all’Algeria e Intersos che parlerà dei soccorsi nel mar Mediterraneo e nel deserto del Sahara in aiuto dei migranti.

Anche per questo nuovo appuntamento i vari interventi si alterneranno alla musica della Med Free Orkestra, che si esibirà in una formazione ridotta con ospiti a sorpresa.

Esperanto Fest è un festival ideato e diretto da Francesco Fiore, fondatore e leader della Med Free Orkestra, articolato in 7 appuntamenti da novembre a maggio legati da un file rouge: quello di racconti e storie dedicati al Mediterraneo in tutte le sue sfaccettature, in cui si focalizzerà l’attenzione su una forma spettacolo più vicina alla narrazione di storie che riguardano il Mare Nostrum.  L’obiettivo principale del festival è quello di far incontrare diverse realtà artistiche, in primis quelle musicali, capaci, attraverso le contaminazioni, di far comunicare tra loro tali realtà e con l’intenzione di coinvolgere anche il pubblico nello scambio con gli artisti. 

Francesco Lo Brutto francesco.lobrutto@martelabel.com / Tel. 329 0951579

Federica Mangiapane federica.mangiapane@martepress.eu  / Tel. 3403587001

— 

Potrebbero interessarti anche...