EMERGENZA SOCCORSI. QUADRINI:” L’ESERCITO ITALIANO E’ DA SEMPRE IL NOSTRO ORGOGLIO. RIPARTIAMO DA QUI”.

Frosinone, 20 gennaio 2017. L’Italia conferma di essere uno stereotipo di paese negativo quando si tratta di fronteggiare emergenze. La valanga caduta sull’Hotel Rigopiano di Farindola nel costone del Gran Sasso ha spazzato via la struttura causando vittime, a causa dell’inefficienza burocratica della macchina dei soccorsi. “E’ assurdo che l’allarme lanciato ore prima sia stato ignorato e respinto. Gente che attendeva nella hall pronta con i bagagli non è mai partita perché i mezzi spazzaneve non sono arrivati, le strade erano bloccate, la protezione civile e i vigili del fuoco in una situazione di totale difficoltà”. -dichiara il consigliere provinciale di Forza Italia Gianluca Quadrini.

I governi Monti prima e Renzi dopo ridisegnando l’assetto del dipartimento della Protezione Civile hanno smembrato e tolto potere ad un organo di vitale importanza, rendendolo debole e incapace di assicurare assistenza alla popolazione in caso di grave emergenza. In questo modo il sistema di soccorso è diventato macchinoso e i danni causati ai cittadini immani, come accaduto nel centro Italia con la grande quantità di neve caduta in aggiunta alle ultime scosse sismiche. Di fatto le ridotte funzionalità della protezione civile hanno caricato sugli enti locali e sulle regioni dei costi insostenibili. Per ovviare alla problematica è necessario un rafforzamento dell’Esercito Italiano fiore all’occhiello delle nostre forze armate ed orgoglio del nostro paese con il conferimento del potere aggiunto di Guardia Nazionale”.

E’necessario ripartire proprio dal potenziamento del nostro Esercito per salvaguardare e difendere il paese secondo gli ideali di una coscienza morale patriottica e nazionale” -conclude il consigliere azzurro Quadrini.

Ufficio stampa
Gianluca Quadrini,
Consigliere provinciale di Forza Italia

 

Potrebbero interessarti anche...