Frosinone calcio news

SAMSUNG DIGITAL CAMERAwww.frosinonecalcio.com

 

 

Campionato serie B ConTe.it. 19° Giornata. Sabato 16 dicembre ore 15,00.Stadio: Cabassi: Carpi-Frosinone 1-1. 57° D. Ciofani. 82° Mbakogu.

Conferenza stampa di mister Longo prima di Carpi-Frosinone:

 

Intervista ad Emanuele Terranova, difensore del Frosinone:

ALLENAMENTO 14 DICEMBRE

Allenamento mattutino per i giallazzurri sul campo della “Città dello Sport” di Ferentino dove la squadra ha svolto il riscaldamento ed una serie di esercitazioni tecnico-tattiche. Hanno lavorato a parte Gori, Maiello e Matarese, terapie invece per Frara che in giornata si sottoporrà a risonanza magnetica per valutare un fastidio al flessore della coscia destra. Domani alle 10:30 è in programma la seduta di rifinitura, nel primo pomeriggio la squadra partirà per la trasferta di Carpi.

ALLENAMENTO 13 DICEMBRE

I gialloazzurri si sono ritrovati nel primo pomeriggio a Ferentino dove hanno continuato a preparare la sfida di sabato prossimo contro il Carpi. La squadra di Mister Longo ha svolto un test in famiglia contro la formazione Primavera. Gori ha lavorato con lo staff medico. Domani alle ore 10:30 è in programma una nuova seduta di allenamento a Ferentino.

ALLENAMENTO 12 DICEMBRE

Allenamento mattutino per i giallazzuri che a partire dalle ore 11:00 hanno lavorato alla “Città dello Sport” di Ferentino. La squadra di mister Longo ha svolto una fase iniziale di attivazione, un lavoro aerobico ed una serie di partitelle a tema. Tutto il gruppo ha preso parte alla seduta ad eccezione di Gori, il centrocampista è infatti rimasto a riposo, sottoponendosi alle terapie del caso,  per via di un trauma contusivo alla caviglia destra subito sul finire della seduta di ieri. I ragazzi torneranno ad allenarsi domani alle 14:30 a Ferentino.

11 dicembre

RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI

Ripresa degli allenamenti per il Frosinone che, dopo il successo ottenuto sabato scorso contro il Brescia, è tornato a correre in vista della trasferta di sabato prossimo sul campo del Carpi. La squadra si è ritrovata nel primo pomeriggio a Ferentino dove ha svolto il riscaldamento, un lavoro aerobico ed una serie di possessi palla. Differenziato per Paganini. Domani in programma una nuova seduta di allenamento alle ore 11:00.

Campionato serie B ConTe.it. 18° Giornata. Sabato 9 dicembre ore 15,00. Stadio: Benito Stirpe: Frosinone-Brescia 2-0. 29° Citro. 76° Dionisi.

Conferenza stampa di mister Longo dopo Frosinone.Brescia: 

 

Conferenza stampa di mister Marino, allenatore del Brescia: 

ALLENAMENTO 7 DICEMBRE

Seduta di allenamento mattutina per il Frosinone alla “Città dello Sport”. La novità della mattinata è il ritorno di Luca Paganini dopo l’intervento al ginocchio. Il ragazzo, accolto con grande entusiasmo dal gruppo, ha svolto intenso lavoro individuale con il preparatore atletico Capogna. Longo e il suo staff hanno proposto lavoro atletico, tattico e una partitella finale. Domani seduta di rifinitura nel pomeriggio.

ALLENAMENTO 6 DICEMBRE

Allenamento mattutino per il Frosinone che viaggia verso la gara interna di sabato contro il Brescia. A Ferentino la squadra ha svolto il riscaldamento, una serie di esercitazioni tecnico tattiche ed una partitella finale a campo ridotto. Ariaudo, Zappino e Dionisi sono tornati ad allenarsi con i compagni. Domani alle 11:00 è in programma una nuova seduta di allenamento.

ALLENAMENTO 5 DICEMBRE

Attivazione, lavoro atletico, possessi palla e partitella a campo ridotto. Questo il programma di lavoro svolto oggi dai giallazzurri sul campo della “Città dello Sport” di Ferentino. Gori e Maiello sono tornati regolarmente in gruppo, Ariaudo e Dionisi hanno lavorato a parte mentre Zappino non ha preso parte alla seduta per via di un attacco influenzale. Domani alle 11:00 è in agenda una nuova sessione di allenamento.

RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI

È cominciata nel pomeriggio la settimana che porterà i gialloazzurri ad affrontare il prossimo impegno di campionato, la sfida interna contro il Brescia in programma sabato prossimo. La squadra si è ritrovata a Ferentino dove ha svolto il riscaldamento, una serie di possessi palla ed un lavoro atletico. Frara e Terranova sono rientrati in gruppo, Ariaudo ha lavorato a parte, seduta di scarico per Dionisi, Gori e Maiello. Domani è in programma una doppia seduta di allenamento.

Campionato di calcio serie b ConTe.it 17° Giornata. sabato 2 dicembre, ore 15,00 Stadio: Benito Stirpe: Frosinone-Cesena 3-3. 18° Laribi. 21° Beghetto. 31° Laribi. 35° Dionisi su rigore. 77° Soddimo. 83° Jallow. .

 

 

Conferenza stampa di mister Longo:

Intervista a M. Ciofani, difensore del Frosinone:

ALLENAMENTO 30 NOVEMBRE

Seduta tecnico tattica per i giallazzurri che continuano a preparare la gara interna di sabato prossimo contro il Cesena. Dionisi e Soddimo sono rientrati in gruppo, terapie per Ariaudo mentre Frara e Terranova hanno svolto lavoro differenziato sul campo. Domani alle ore 10:30 è in programma la seduta di rifinitura.

ALLENAMENTO 29 NOVEMBRE

Allenamento sotto la pioggia per i giallazzurri che nel pomeriggio si sono ritrovati a Ferentino. I ragazzi hanno svolto il riscaldamento, una serie di esercitazioni tecnico-tattiche ed una breve partitella finale a campo ridotto.
Lavoro differenziato per Terranova e Frara, terapie invece per Ariaudo e Dionisi. Non ha preso parte alla seduta Soddimo per via di un attacco influenzale. La squadra tornerà a lavorare domani alle 15:00 a Ferentino.

ALLENAMENTO 28 NOVEMBRE

Doppia seduta di allenamento per i giallazzurri. La squadra ha svolto attivazione, un lavoro atletico e una serie di partitelle a tema. Terapie per Ariaudo, differenziato per Frara e Terranova. Seduta di scarico infine per Gori e Dionisi, entrambi per via di leggeri affaticamenti muscolari. I ragazzi si ritroveranno domani pomeriggio a Ferentino per una nuova seduta di allenamento.

RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI

Ripresa degli allenamenti per il Frosinone che, dopo il pari ho tenuto ad Empoli, è tornato a correre in vista della gara casalinga di sabato prossimo contro il Cesena. A Ferentino la squadra di Mister Longo ha svolto il riscaldamento, un lavoro aerobico ed una serie di possessi palla. Soddimo e Crivello sono rientrati in gruppo, lavoro differenziato per Terranova e Frara. Terapie invece per Ariaudo per via di un affaticamento muscolare al tensore della fascia lata. Domani è in programma una doppia seduta di allenamento a Ferentino.

PROSEGUE LA PREPARAZIONE AL MATCH DI FROSINONE
PER DOMANI È IN PROGRAMMA L’ALLENAMENTO DI RIFINITURA ALLO STADIO A PORTE CHIUSE

Al Centro Sportivo “Rognoni” si è concluso da poco anche il penultimo allenamento settimanale prima della partenza per la Ciociaria.

Davanti agli occhi attenti del Presidente bianconero Giorgio Lugaresi, la seduta pomeridiana è iniziata con una messa in azione tecnica-coordinativa ed esercizi sulla rapidità.

Successivamente ampio spazio ad esercitazioni tattiche-situazionali con sviluppi offensivi e difensivi e una partitella finale su campo ridotto decisa dal rigore trasformato da Cacia.

Regolarmente in gruppo il difensore Esposito mentre lavoro personalizzato in palestra e sul campo per  capitan Cascione, Gliozzi, Di Noia e Farabegoli.

Per domani alle ore 11:00 è previsto l’allenamento di rifinitura a porte chiuse direttamente tra le mura dell’Orogel Stadium – Dino Manuzzi.

www.cesenacalcio.it

Campionato di calcio serie b ConTe.it 16° Giornata. Venerdi 24 novembre ore 20,30 Stadio Castellani: Empoli-Frosinone 3-3. 15° Ciano. 33° Ciano. 47° Dionisi. 53° Autorete di Bardi. 91° Caputo. 93° Caputo.

 

 

 

 

Conferenza stampa di mister Longo prima di Empoli-Frosinone:

 

 

Mister Vivarini alla vigilia di Empoli-Frosinone

Mister Vivarini ha parlato oggi in conferenza presso la sala stampa Antonio Bassi in vista della gara di domani sera con il Frosinone.
“La gara di domani si prepara da sola per molti motivi – ha detto il tecnico azzurro – con due squadre importanti che si troveranno di fronte e che spero daranno vita ad una partita bella sotto tanti punti di vista. Non credo che sarà una gara che potrà decidere già qualcosa: sarà una sfida diversa alle altre, tra due squadre di grandi potenzialità che lotteranno per far bene fino all´ultimo dove il risultato conterà comunque tanto”.
“Siamo una squadra con l´età media molto bassa – ha proseguito Vivarini parlando del momento degli azzurri – con tanti ragazzi che hanno bisogno di giocare, fare esperienza e affrontare le difficoltà. È un gruppo che ha bisogno di lavorare per risolvere le pecche che col tempo emergono. Non siamo una squadra esperta con calciatori con tanti campionati alle spalle ma abbiamo tanti ragazzi che devono ancora acquisire la furbizia e la scaltrezza giusta e che stanno lavorando per questo. Allo stesso tempo, nelle gare giocate fino ad adesso abbiamo messo in evidenza tante cose positive, esprimendoci meglio fase di possesso. E pensando all´ultima gara con il Cesena credo che abbiamo trovato le giuste risposte a tanti problemi, dimostrando grande voglia di far risultato”.
“Abbiamo preparato la gara diversamente rispetto alla sfida con il Cesena – ha concluso il tecnico azzurro parlando del Frosinone – Ci saranno sicuramente accorgimenti diversi, andando ad affrontare una squadra che cerca maggiormente di giocare più la palla. Saremo stimolati sulle aggressioni, dovremo essere bravi ad esser compatti e concedere pochi spazi nella nostra metà campo, limitando i duelli individuali. Mi aspetto un Frosinone che lavorerà su di noi, ma che non verrà a fare barricate ma a giocarsi la gara. Spero in una gran partita, spettacolare, anche per le perone che ci vedranno”.
 

ALLENAMENTO 22 OTTOBRE

Seduta pomeridiana per i giallazzurri che tra poco più di 48 ore scenderanno in campo allo stadio “Castellani” di Empoli. A Ferentino la squadra ha svolto il riscaldamento, una serie di esercitazioni tecnico-tattiche ed una partitella finale a campo ridotto. Terapie per Terranova, differenziato per Soddimo e Frara. Domani alle 10:30 è in programma la rifinitura a Ferentino.

ALLENAMENTO 21 NOVEMBRE

Si è conclusa la seduta odierna dei giallazzurri che nel primo pomeriggio si sono ritrovati a Ferentino dove hanno svolto un test in famiglia contro la formazione Primavera. Hanno preso parte al test anche Matteo Ciofani e Citro. Terapie per Terranova, lavoro differenziato per Soddimo e Frara. Domani alle 15:00 è in programma una nuova seduta di allenamento a Ferentino.

RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI

Ripresa degli allenamenti per i gialloazzurri che si sono ritrovati questa mattina a Ferentino per preparare la trasferta di Empoli, gara che si disputerà venerdì prossimo alle 20:30 allo stadio “Castellani”. La squadra ha svolto il riscaldamento un lavoro aerobico ed una serie di esercitazioni tecniche. Soddimo e Frara hanno lavorato a parte, terapie invece per Matteo Ciofani. Quest’ultimo, uscito nel primo tempo diella gara contro l’Avellino, ha riportato un semplice trauma contusivo, le sue condizioni verranno monitorate quotidianamente. Non ha invece preso parte alla seduta Terranova, il difensore si è sottoposto a risonanza magnetica che ha evidenziato una lesione di primo grado al legamento astragalico peroneale anteriore della caviglia destra, per lui lo stop previsto è di 20 giorni sc. Domani alle 11:00 è in programma una nuova seduta di allenamento.

Campionato di Calcio serie B ConTe.it. 15° Giornata. Venerdi 17 novembre ore 20,30. Stadio: Benito Stirpe. Frosinone-Avellino 1-1. 05° Castaldo su rigore. 49° D. Ciofani.

 

Conferenza stampa di mister Longo.

Conferenza stampa di mister Longo dopo Frosinone Avellino.

Conferenza stampa di mister Novellino, allenatore dell’Avellino.

ALLENAMENTO 16 NOVEMBRE

Seduta mattutina per i giallazzurri che a partire dalle 11:00 hanno lavorato a Ferentino. La squadra ha svolto il riscaldamento ed una serie di esercitazioni tecnico-tattiche. Differenziato per Soddimo, terapie per Frara e Terranova. Domani alle 10:00 è in programma la seduta di rifinitura a Ferentino.

ALLENAMENTO 15 NOVEMBRE

Seduta pomeridiana per i gialloazzurri che tra poco più di quarantotto ore ospiteranno al Benito Stirpe l’Avellino. A Ferentino la squadra ha svolto il riscaldamento ed una serie di esercitazioni tecnico-tattiche. Terapie per Frara e Soddimo, non ha invece preso parte alla seduta Terranova. Il difensore ha svolto un esame radiografico che ha escluso fratture, nelle prossime ore sarà sottoposto a risonanza magnetica per valutare l’entità del trauma distorsivo alla caviglia destra riportato nella seduta di ieri. Domani alle 10:30 è in programma la seduta di rifinitura a Ferentino.

 

Campionato di Calcio serie B ConTe.it. 14° giornata. Sabato 11 novembre ore 20,30. Stadio Picco. Spezia-Frosinone 1-1. 56° D. Ciofani. 78° Gilardino si rigore.

 

 

 

 

Conferenza stampa di mister Longo:

Conferenza stampa di mister Gallo, allenatore dello Spezia.

ALLENAMENTO 9 NOVEMBRE

Riscaldamento, esercitazioni tecnico tattiche e partitella finale a campo ridotto. Questo il lavoro svolto dai giallazzurri alla “Città dello Sport” di Ferentino. Differenziato sul campo per Matarese mentre Frara, Soddimo e Gori hanno lavorato con lo staff medico. Domani alle 9:30 è in programma la seduta di rifinitura.

ALLENAMENTO 8 NOVEMBRE

Seduta di allenamento pomeridiana per il Frosinone alla Cittadella dello Sport di Ferentino. Agli ordini di mister Longo e del suo staff i giallazzurri hanno svolto dapprima un lavoro di attivazione muscolare, quindi una seduta tecnico-tattica e quindi una partitella a tutto campo contro una squadra rinforzata da diversi elementi della Primavera. Hanno proseguito le terapie Frara, Soddimo e Gori mentre Matarrese ha svolto esercitazioni atletiche e lavoro con il pallone seguito dal professor Capogna. Domani la seduta di allenamento è prevista per le ore 15:00.

Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

INTERVENTO RIUSCITO PER PAOLO SAMMARCO

Il Frosinone Calcio comunica che in serata Paolo Sammarco si è sottoposto ad intervento chirurgico per la ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. L’operazione eseguita dal Professor Mariani, presso la clinica “Villa Stuart” di Roma, è perfettamente riuscita. I tempi di recupero verranno valutati in base all’evoluzione del quadro clinico.

ALLENAMENTO 7 NOVEMBRE

Allenamento mattutino per i giallazzurri che continuano a preparare la trasferta di La Spezia. La squadra di mister Longo si è ritrovata alle 10:00 a Ferentino dove ha svolto il riscaldamento, una serie di possessi palla, delle esercitazioni tecnico tattiche ed una partitella finale a campo ridotto. Non hanno lavorato con i compagni gli infortunati, ovvero Frara, Gori, Matarese e Soddimo. Domani alle 15:00 è in programma una nuova seduta di allenamento.


RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI

    • Ripresa degli allenamenti per il Frosinone che, dopo il successo ottenuto sabato contro il Parma, è tornato a correre in vista della trasferta di sabato prossimo a La Spezia. La squadra si è ritrovata nel primo pomeriggio a Ferentino dove ha svolto il riscaldamento, un lavoro aerobico ed alcune esercitazioni tecniche.

Differenziato per Gori e Matarese, terapie per Soddimo e Frara.

    Quest’ultimo ha lavorato con lo staff sanitario per via di un risentimento muscolare al polpaccio sinistro. Domani è in programma una doppia seduta di allenamento a Ferentino.

PAOLO SAMMARCO, IL REPORT MEDICO

Il Frosinone Calcio comunica che il calciatore Paolo Sammarco è stato sottoposto agli esami strumentali per valutare l’entità dell’infortunio occorso sabato nella gara contro il Parma. Il centrocampista ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Sammarco verrà operato nei prossimi giorni dal Professor Mariani presso la clinica “Villa Stuart” di Roma, i tempi di recupero verranno valutati in base all’evoluzione del quadro clinico.

Campionato di calcio serie B ConTe.it 13° giornata. sabato 04 novembre ore 15,00. Stadio: Benito Stirpe: Frosinone-Parma 2-1. 8° Maiello. 28° Ciano. 38° Aut. Maiello.

Conferenza stampa di mister Longo:

Conferenza stampa di mister D’Aversa, allenatore del Parma:

Conferenza stampa di mister Longo prima di Frosinone-Parma:

Campionato di calcio serie B ConTe.it 12° giornata. sabato 28 ottobre ore 15,00. Stadio: Penzo: Venezia-Frosinone.

ALLENAMENTO 26 OTTOBRE

Seduta di allenamento oggi pomeriggio per i giallazzurri sul campo della ‘Città dello Sport’. La squadra ha svolto dapprima una seduta atletica e successivamente lavoro tecnico – tattico. Durante la seduta si è fermato il giovane Matarese per un fastidio muscolare alla coscia sinistra, le sue condizioni verranno valutate nelle prossime ore. Ha proseguito le cure del caso il centrocampista Alessandro Frara, mentre Dionisi ha preso parte all’intera seduta. Domani alle ore 10:30 si svolgerà la rifinitura e successivamente la partenza per Venezia.

Ufficio Stampa

Frosinone Calcio

Conferenza stampa di mister Longo prima di Venezia-Frosinone:

Ripresa degli allenamenti per il Frosinone che, dopo la vittoria ottenuta ieri al “Benito Stirpe” contro la Ternana, è tornato a correre per preparare la prossima sfida di campionato che vedrà i giallazzurri impegnati sul campo del Venezia. La squadra si è ritrovata nel pomeriggio a Ferentino dividendosi in due gruppi, seduta di scarico per chi è sceso in campo ieri sera mentre il resto del gruppo ha disputato una partitella contro la formazione under 17. Differenziato per Frara. Domani alle 15:00 è in programma una nuova seduta di allenamento.

Campionato di calcio serie B ConTe.it 11° giornata. Martedi 24 ottobre ore 20,30. Stadio: Benito Stirpe: Frosinone-Ternana 4-2. 10° Gasparetto. 18° Soddimo. 47° M. Ciofani. 74° Angiulli. 81° Citro. 88° Ciano.

Venezia FC, Con Il Frosinone Per Riprendere La Corsa.

Dopo il turno infrasettimanale, ecco che la Serie B torna in campo e, con essa, anche il Venezia FC. Lagunari attesi dal probante impegno casalingo contro il Frosinone, in quello che può essere considerato il big match del dodicesimo turno del campionato cadetto.
Dopo l’Empoli, quindi, al Penzo arriva un’altra delle favorite per la promozione, con il pubblico di casa pronto a rispondere presente, dopo l’ottimo risultato in termine di presenze nelle ultime partite casalinghe.CurvaCiociari che, martedì sera, hanno ritrovato i tre punti dopo oltre un mese. Era il 19 settembre, infatti, quando la squadra di mister Longo sconfiggeva l’Ascoli al Del Duca. Da lì, due sconfitte (contro Perugia e Novara) e tre pareggi (con Cremonese, Palermo e Salernitana), prima della vitttoria ottenuta al Benito Stirpe contro la Ternana, sconfitta 4 a 2.
Squadra costruita per tornare in Serie A, il Frosinone ha fin qui incontrato più di una difficoltà. Dopo un inizio confortante, condito da quattro vittorie e un pareggio nelle prime cinque gare, sono arrivati tre punti nelle successive cinque gare. Un bottino che ha inevitabilmente rallentato la corsa dei laziali, che ora, però, sembrano essere ripartiti. Una vittoria, quella contro la Ternana, che ha riportato entusiasmo in tutto l’ambiente, proprio prima del banco di prova costituito dagli arancioneroverdi e dal Penzo, campo su cui, fino ad adesso, solo il Parma ha raccolto i tre punti.
Longo punta tutto sul tridente formato da Ciano, Soddimo e Daniele Ciofani, con i tre attaccanti autori di ben otto gol sui diciassette totali. Da segnalare, poi, anche la vena realizzativa di Roberto Crivello, che di mestiere farebbe il difensore ma che non disdegna affatto la fase offensiva, come dimostrano le due reti messe a segno fin’ora.MarsuraVenezia FC che, invece, dopo la bella vittoria di sabato scorso contro l’Empoli che lo ha spinto in vetta, ha subito dovuto fare i conti con un campionato in cui nulla è scontato. La sconfitta nel derby con il Cittadella, la seconda in stagione, ha fatto scivolare i lagunari dalla prima alla terza posizione, a quota diciassette punti, posizione condivisa con altre due neo promosse: Cremonese e Parma.
Arancioneroverdi che, dopo Bari ed Empoli, cercheranno di sgambettare un’altra grande del campionato. Per riuscirci, Inzaghi potrà contare ancora una volta su quella che, nonostante i due gol subiti a Cittadella, con sole nove reti subite rimane la miglior difesa del torneo, al pari del Palermo di mister Tedino.Del GrossoPrima dello stop del Tombolato, i ragazzi di Inzaghi stavano attraversando un ottimo momento di forma, con dieci punti conquistati sui dodici a disposizione nelle ultime 4 gare. Contro il Frosinone, gli Arancioneroverdi intendono riprendere la corsa, per dimostrare come la sconfitta di Cittadella sia stata solo uno sfortunato incidente di percorso e nulla di più.
Quello in programma sabato alle 15.00 sarà il primo incontro tra le due compagini. 
Mai in passato, infatti, le due squadre si sono trovate di fronte, alternandosi nelle diverse divisioni. In reltà, è accaduto che lagunari e ciociari giocassero entrambe nella stessa stagione in Serie C, ma mai nello stesso girone. Un motivo in più per cui lo scontro del Penzo acquista interesse.Stulacdi Marco Alessandri /In Collaborazione con Positive Magazine

 

 

Conferenza stampa di mister Longo dopo Frosinone-Ternana.

Conferenza stampa di mister Pochesci, allenatore della Ternana:

 

BRIGHENTI squalificato per 1 giornata.

 

Conferenza stampa del mister Longo:

ALLENAMENTO 22 OTTOBRE

I giallazzurri si sono ritrovati questa mattina alla Cittadella dello Sport di Ferentino dopo il pareggio ottenuto a Salerno per preparare la gara di martedi sera con la Ternana. Longo e il suo staff hanno fatto effettuare lavoro defaticante per i giocatori che hanno disputato la partita dell’Arechi, gli altri hanno svolto la normale seduta di allenamento. Assente ancora Frara che viene monitorato dallo staff sanitario per il problema al polpaccio occorsogli a Novara.

Ufficio Stampa

Frosinone Calcio

Campionato di calcio serie B ConTe.it. Sabato 21 ottobre ore 15,00. Stadio: Arechi: Salernitana-Frosinone 1-1. 43° SCHIAVI. 76° CRIVELLO.

 

IL CORDOGLIO DEL FROSINONE PER LA FAMIGLIA DIONISI

Conferenza stampa di mister Longo:

 

IL CORDOGLIO DEL FROSINONE PER LA FAMIGLIA DIONISI
Il presidente del Frosinone Maurizio Stirpe, la Società giallazzurra, i compagni di squadra e lo staff tecnico si uniscono al dolore del calciatore Federico Dionisi e della famiglia per la scomparsa della madre, signora Nadia Silvestri, di 52 anni. Le esequie verranno officiate lunedi alle ore 15:30 a Cantalice.
 
La redazione di Frosinone Magazine esprime  le più sentite condoglianze alla famiglia Dionisi.
 
ALLENAMENTO 19 OTTOBRE
Allenamento pomeridiano per i ragazzi di mister Longo che continuano a preparare la trasferta di Salerno. A Ferentino la squadra ha svolto il riscaldamento, una serie di esercitazioni tecnico tattiche ed una partitella a campo ridotto. Terapie per Frara, assente Dionisi. Domani alle 10:30 è in programma la seduta di rifinitura.
 
ALLENAMENTO 18 OTTOBRE
I giallazzurri di mister Moreno Longo hanno proseguito nel pomeriggio di oggi la preparazione in vista del match di sabato pomeriggio a Salerno. Sul campo della ‘Città dello Sport’ di Ferentino, sotto lo sguardo attento del presidente Maurizio Stirpe, si è svolta un’amichevole con la formazione Primavera allenata da mister D’Antoni. Assenti Frara, che sta recuperando dal problema al polpaccio, e Dionisi in permesso accordato dalla società per motivi familiari. La gara ha visto la squadra di Longo imporsi per 5-0. Le reti sono state realizzate da Terranova, D. Ciofani, Citro per quanto riguarda la prima frazione di gioco, Ciano e Volpe nella ripresa. Domani alle 15:00 nuova seduta di allenamento.
 
BRIGHENTI: “A SALERNO SARA’ BATTAGLIA MA SIAMO PREPARATI”.

FROSINONE – Il personaggio del giorno nella conferenza stampa alla Cittadella dello Sport è il difensore Nicolò Brighenti. L’acquisto in corsa, a mercato chiuso. Per lui sabato al ‘Benito Stirpe’  contro il Palermo, al 18′ della ripresa, il ritorno al calcio vero, quello da vivere per i tre punti, dopo 9 mesi di assenza. Un infortunio alla spalla e un problema fisico gli avevano spostato l’asticella del ritorno tra gli effettivi di mister Longo.

Nicolò, ti va riconosciuta una grande forza d’animo che ti ha fatto superare delle criticità in passato e questo significa che hai dei valori morali importanti. Parliamo di calcio giocato: ritieni che  la partenza razzo del Frosinone ci abbia fatto dimensionare probabilmente al di là dei meriti stessi della squadra? Ma come ha detto bene Longo, se non eravamo fenomeni prima, non siamo dei brocchi adesso. Quali sono le nostre possibilità per quanto riguarda il discorso dell’alta classifica?

“Io penso che la serie B negli ultimi anni ci abbia abituato ad un certo equilibrio. E’ stato detto e ridetto: almeno 10 squadre possono ambire a traguardi importanti ed alla promozione diretta e il Frosinone è tra queste. E’ chiaro che sulla base  di 42 partite ci siano degli inevitabili saliscendi. Con strisce positive dove tutto funziona a meraviglia e momenti negativi. Ed è fisiologico. Ma dobbiamo essere bravi nel momento in cui arrivano meno punto a lavorare per tornare a salire, per rientrare nel quadrante positivo dei risultati”.

Una premessa: siamo certi che il tuo rientro possa essere una manna per il Frosinone sia dal punto di vista tattico, tecnico che caratteriale. Sei un elemento di esperienza, che in campo si fa sentire. In un momento in cui non si possono formulare sentenze definitive né tantomeno si possono fare processi, si deve considerare anche che questa piazza vede i fantasmi dell’anno scorso. Cosa ti senti di dire ai tifosi?

“Posso capire i tifosi dopo 4 risultati che non arrivano. Ma bisogna essere umili e sinceri nel dire che nessuno in B vince ogni partita e nessuno è mai riuscita a vincerla a mani basse. Sappiamo dei nostri limiti, sappiamo che dobbiamo migliorare. E’ chiaro che la gente vada indietro con la mente ma noi dobbiamo pensare a questo campionato, quelle cose fanno parte del passato. Per noi la cosa importante è che ci deve essere il massimo dell’impegno e questo è inevitabile, noi lavoriamo tutti i giorni per cercare di fare il massimo. Poi è ovvio che a volte non basta e bisogna fare qualcosa di più”.

E’ stato detto della tua personalità. Ora parliamo dell’aspetto più prettamente di natura tattica. Il tuo ruolo naturale è difensore destro dei tre, puoi giocare anche da centrale nella difesa a quattro o esterno di centrocampo?

“In carriera ho ricoperto un po’ tutti i ruoli, sia nella difesa a tre da centrale di destra e di sinistra che nella difesa a quattro. Al di là di questo credo che sia tutto relativo, il mister decide e dove mi vede meglio mi impiega”.

Domenica scorsa quando sei entrato contro il Palermo sei sempre andato a piazzarti sulla mezz’ala. E’ un movimento che tu fai in maniera naturale o te l’ha detto Longo?

“Nelle mie caratteristiche sono portato ad uscire sulla mezz’ala ma è quello che mi ha chiesto il mister. Penso che mi abbia inserito in quel momento proprio perché aveva bisogno di un giocatore di quelle caratteristiche in quel momento”.

Si dice che lo scorso anno ci fosse stato Brighenti il Frosinone sarebbe  stato in A. Ma non perché i tuoi compagni non sono stati all’altezza ma anche perché tu avevi un rapporto particolare, di conoscenza con mister Marino. 

“E’ un dubbio che potrà rimanere a tutti, fa anche sorridere. E’ difficile dare una risposta. L’unica cosa è che ora abbiamo a disposizione questo campionato, sono tornato con tanta voglia di giocare dopo un anno davvero difficile. E allora pensiamo al futuro”.

A proposito di futuro prossimo, c’è la Salernitana. Troverete un ambiente caldo. Ma come sempre un eccesso di euforia potrebbe rivolgersi in danno della squadra che ne sta beneficiando in questo momento?

“Noi dobbiamo preparare la partita allo stesso modo. Mi aspetto una squadra ostica, molto fastidiosa che sa metterti in difficoltà, ha un pubblico molto caldo dalla sua parte. Ma in questa B le partite sono tutte ostiche, sappiamo benissimo che ci attende una battaglia”.

Torniamo per un attimo ai problemi di queste ultime settimane. Sono più legati ad un aspetto tattico o mentale?

“Gli aspetti tattici sono relativi, quando sbagli atteggiamento l’aspetto tattico è sempre secondario. Noi dobbiamo sempre farci trovare pronti  sotto l’aspetto mentale. Al resto, all’aspetto tattico, ci pensa il mister. Noi dobbiamo seguire lui in tutto e per tutto”.

Una domanda diretta: giochi?

“Due giorni di allenamento finora ed è veramente presto per dirlo”.

Come è stata la risposta delle gambe dopo una  assenza così lunga?

“La condizione si recupera appieno solo giocando. Importante è rientrare in campo e fare il pieno di adrenalina che ti aiuta certamente”.

Ufficio Stampa

Frosinone Calcio

IL ‘BENITO STIRPE’ OSPITERA’ L’AMICHEVOLE DELL’UNDER 21 CONTRO LA RUSSIA

Sarà il ‘Benito Stirpe’ ad ospitare il test match dell’Under 21 di Luigi Di Biagio contro i pari età della Russia, in programma martedì 14 novembre con fischio d’inizio alle ore 18:30.

Dopo undici anni l’Under 21 torna a Frosinone. L’ultimo precedente è del 14 novembre del 2006, quando al ‘Matusa’ l’incontro contro la Repubblica Ceca si chiuse a reti bianche. Un evento da non perdere, visto anche il grande stato di forma degli azzurrini, che hanno saputo riscattare il passo falso di Toledo contro la Spagna, vincendo le ultime tre gare e mettendo a segno ben 14 reti.

 

Campionato di calcio serie B ConTe.it. Sabato 14 ottobre ore 15,00. Stadio: Benito Stirpe: Frosinone-Palermo 0-0.

Conferenza stampa di mister Longo:

Allenatore del Palermo, Tedino:

ALLENAMENTO 12 OTTOBRE

Si è da poco conclusa la penultima seduta settimanale in vista della gara interna di sabato contro il Palermo. A Ferentino la squadra ha svolto il riscaldamento ed una serie di esercitazioni tecnico tattiche. Gori e Matteo Ciofani sono tornati ad allenarsi con il resto dei compagni mentre Frara ha lavorato con lo staff sanitario. Il capitano giallazzurro si è sottoposto agli esami strumentali che hanno evidenziato una lesione distrattiva al soleo della gamba sinistra.

ALLENAMENTO 11 OTTOBRE

Esercitazioni tecnico tattiche e partitella a campo ridotto per i giallazzurri che nel pomeriggio si sono allenati a Ferentino. Terapie per Frara e Gori, quest’ultimo si è sottoposto a risonanza magnetica che ha escluso lesioni ma ha evidenziato un ematoma sul tibiale anteriore della gamba destra, le sue condizioni verranno valutate quotidianamente. Differenziato invece per Matteo Ciofani vittima di un affaticamento all’adduttore della coscia destra. Domani alle 15:00 è in programma una nuova seduta di allenamento.

ALLENAMENTO 10 OTTOBRE

Allenamento pomeridiano sul campo della “Città dello Sport” per i giallazzurri che sabato affronteranno il Palermo. La squadra ha svolto il riscaldamento, un lavoro aerobico ed alcune esercitazioni tecnico tattiche. Daniel Ciofani, Citro e Besea sono tornati ad allenarsi con i compagni mentre Gori ha lavorato con lo staff sanitario per via di un trauma contusivo al muscolo peroniero destro, il centrocampista si sottoporrà in serata a risonanza magnetica. Durante la seduta si è fermato Frara per un problema al polpaccio sinistro, anche per lui saranno necessari gli esami strumentali per valutare l’entità del problema. Domani alle 15:00 è in programma una nuova seduta di allenamento a Ferentino.

ALLENAMENTO 9 OTTOBRE

Il Frosinone è tornato in campo per preparare la partita di sabato (ore 15) al ‘Benito Stirpe’ contro il Palermo. Lavoro di scarico per i giocatori scesi in campo a Novara, mentre gli altri hanno disputato una partitella a ranghi ridotti. Da domani si inizierà con lo staff medico-sanitario la valutazione dei calciatori rimasti a casa, vale a dire Daniel Ciofani, Citro e Besea.

Campionato di calcio serie B ConTe.it. 8° Giornata. Domenica 8 ottobre ore 20,30. Stadio: Piola: Novara-Frosinone 2-1. 51° Chajia. 66° Beghetto (aut.). 87° Soddimo.

Mister Corini allenatore del Novara:

Corini: “Nutro ancora la speranza di poter essere in panchina domani, abbiamo fondato il ricorso sul fatto che non ho offeso né l’arbitro né l’assistente, ho meritato l’allontanamento ma non meritavo la squalifica, spero che venga accettato il nostro ricorso in modo da poter essere in panchina. Peraltro sarebbe la prima volta che vengo squalificato…Oggi Casarini torna ad allenarsi con la squadra per cui dovrebbe essere arruolabile, l’idea è quella di portarlo in panchina. Maniero rientra oggi e di conseguenza dovrebbe essere a disposizione”

Sul Frosinone: “I valori sono stati certificati dal campionato scorso e da questo inizio di stagione, hanno grande qualità in tutti i reparti e un allenatore bravo, abbiamo la certezza di affrontare una squadra candidata a vincere il campionato, che ha cambiato pochissimo; conservano il sistema dello scorso anno a cui hanno aggiunto Ciano, un atleta capace di rompere gli equilibri. Contromisure? Non dobbiamo modificare la nostra attitudine, abbiamo le idee chiare sulla strategia da mettere in campo, mancano ancora 3 allenamenti e ci stiamo lavorando al massimo. A Foggia mi è piaciuta la capacità di rimanere dentro la partita e provare a far male agli avversari fino alla fine”

Sul momento della squadra: “Siamo un gruppo nuovo, abbiamo avuto oggettive difficoltà nella profondità della rosa per tanti motivi, sappiamo di dover crescere ma siamo consapevoli di poter stare in questa categoria; attraverso l’impegno quotidiano e quel pizzico di cattiveria necessaria potremo far venire fuori le nostre capacità. Le prossime tre gare sono un banco di prova importante per capire chi siamo.”

Su Longo: “Siamo stati compagni di squadra al Chievo, ho grande stima di lui, è un allenatore molto capace e consapevole di avere a disposizione una squadra molto forte per la categoria”

Su Troest: “Sull’azione del 2-1 di Fedato, si è mosso come doveva e secondo me sta facendo bene ed è un giocatore che può darci tanto. Ha esperienza, soprattutto sulle palle laterali può fare la differenza, sono consapevole di avere a disposizione tanti giocatori di valore ma in questo momento sono contento del suo rendimento.”

Su Orlandi: “Considero lui e considero tutti, le scelte della gara sono dettate dalle risposte che ricevo in settimana. Andrea sta lavorando bene, ho una grandissima stima di lui e ho apprezzato la sua disponibilità contro il Cittadella; ha avuto qualche problemino ma adesso sta molto meglio.”

Su Ronaldo: “Dopo il 2-1 a Foggia è andato un po’ in sofferenza ma domenica è stato protagonista di diverse giocate importanti, è cresciuto tanto dall’inizio del campionato e nell’arco della partita tira sempre fuori qualcosa di vantaggioso, mi aspetto miglioramenti continui da lui e ci stiamo lavorando. Sansone? E’ un giocatore molto fisico, l’ho visto in miglioramento e in questo momento lo considero un’ottima opzione a partita in corso. Con Macheda, so di potergli chiedere molto di più in termini di apporto al gioco offensivo e qualità delle giocate”.

www.novaracalcio.com

CHIUSURA CAMPAGNA ABBONAMENTI

Il Frosinone Calcio comunica che sabato 7 ottobre sarà l’ultima giornata utile per sottoscrivere l’abbonamento per la stagione 2017/2018.

Si ricorda che la biglietteria dello stadio ‘Benito Stirpe’, seguirà i seguenti orari: 9:30/18:00

ALLENAMENTO 6 OTTOBRE

Seduta tecnico tattica per i giallazzurri in vista della gara esterna di domenica sera sul campo del Novara. Frara e Besea hanno lavorato a parte, così come Daniel Ciofani e Citro. Gli esami strumentali a cui si è sottoposto Frara hanno dato esito negativo evidenziando un semplice affaticamento al flessore della coscia sinistra mentre Besea è stato fermato dalla lombalgia. Domani mattina la squadra si ritroverà a Ferentino, luogo da cui è fissata la partenza per Novara.

ALLENAMENTO 5 OTTOBRE

Seduta pomeridiana per i giallazzurri che domenica saranno impegnati in trasferta a Novara. A Ferentino la squadra ha svolto il riscaldamento, una serie di esercitazioni tecnico tattiche ed una partitella finale a campo ridotto. Durante la seduta si è fermato Frara per un fastidio al flessore della coscia sinistra, le sue condizioni verranno valutate nelle prossime ore. Citro e Daniel Ciofani hanno lavorato a parte. Domani alle 12 si terrà la conferenza stampa di mister Longo mentre alle 15:00 è in programma una nuova seduta di allenamento.

ALLENAMENTO 4 OTTOBRE

Si è da poco conclusa la seduta odierna dei giallazzurri che nel primo pomeriggio si sono ritrovati a Ferentino. La squadra di mister Longo ha svolto il riscaldamento, una serie di possessi palla ed alcune partitelle a tema. Lavoro differenziato per Daniel Ciofani e Citro. Domani alle 15:00 è in agenda una nuova seduta di allenamento.

RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI 3 OTTOBRE

Ripresa degli allenamenti per i ragazzi di mister Longo che, dopo il pari ottenuto ieri contro la Cremonese, si sono ritrovati nel pomeriggio a Ferentino per iniziare la preparazione in vista della trasferta di domenica prossima sul campo del Novara, gara valida per l’ottava giornata di campionato che si disputerà alle 20:30 allo Stadio “Silvio Piola”. La squadra si è divisa in due gruppi, lavoro di scarico per chi è sceso in campo ieri mentre il resto del gruppo ha svolto un test amichevole contro la formazione Primavera. Differenziato per Daniel Ciofani e Citro.
Domani alle ore 15:00 è prevista una nuova seduta di allenamento a Ferentino.

Campionato di calcio serie B ConTe.it  7° Giornata. 2 ottobre ore 20,30. Stadio: Benito Stirpe: Frosinone-Cremonese 0-0.

 

Conferenza stampa di mister Longo

APRE IL POINT DELLO STADIO ‘BENITO STIRPE’. ORARI E COMUNICAZIONI

Il Frosinone Calcio comunica che sarà possibile sottoscrivere gli abbonamenti presso il nuovo punto vendita dello stadio ‘Benito Stirpe’ già da oggi, nei seguenti orari: 16.00 – 19.00

Si sottolinea inoltre che nelle giornate di sabato 30 settembre, domenica 1 ottobre, lunedì 2 ottobre e martedì 3 ottobre, non sarà possibile sottoscrive l’abbonamento. La vendita riprenderà regolarmente da mercoledì 4 ottobre nei seguenti orari: 9.30 – 12.30 / 15.00 – 19.00.

Ufficio Stampa

Frosinone Calcio

RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI, D. CIOFANI A PARTE

Ripresa degli allenamenti, oggi pomeriggio a partire dalle ore 15, per il Frosinone. Longo ha fatto svolgere l’intera seduta sul campo del Comunale dopo il prologo in palestra. Gruppo al gran completo, fatta eccezione del solo Daniel Ciofani che ha lavorato a parte con il professor Capogna a scopo precauzionale per i postumi di una distorsione alla caviglia che viene monitorata dallo staff sanitario. Dopo una parte atletica il tecnico e il suo staff hanno fatto svolgere esercitazioni tattiche a campo lungo e poi una partitella a campo ridotto. Ottimo il clima tra i giallazzurri, con la testa rivolta già da sabato pomeriggio al fischio finale della sfortunata partita di Perugia, alla gara interna con la Cremonese nel posticipo di lunedì sera.

Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

Campionato di calcio serie B ConTe.it   6° giornata

Sabato 23 settembre ore 15,00. Stadio: Curi. Perugia-Frosinone 1-0. 22° Di Carmine.

Intervista a mister Longo:

Mister, la partita successiva si dice che sia sempre la più difficile. Come guarda il Frosinone capolista alla partita con il Perugia?

“Sicuramente sappiamo e siamo consapevoli di andare ad affrontare un’ottima squadra che in questo avvio di campionato si è dimostrata davvero forte e completa in ogni reparto. Quindi andiamo a Perugia con grandissima umiltà, sapendo di dover disputare una partita di massima attenzione dove servirà il miglior Frosinone per portare a casa dei punti”.

Empoli e Palermo hanno dato segnali importanti nell’ultimo turno. Saranno loro le vere antagoniste?

“Credo che in questo momento sia prematuro parlare di chi sarà antagonista o meno, anche perché dobbiamo parlare delle cose di casa nostra. Come ho già detto precedentemente questo è un campionato nel quale sei-sette squadre si daranno battaglia sino all’ultimo per essere protagoniste. Dobbiamo pensare a noi stessi, continuare a crescere, lavorare e migliorare. E soprattutto continuare a mettere in campo questo spirito, questa voglia ed entusiasmo che ho visto in campo nell’avvio di campionato da parte dei ragazzi”.

Il primo turn-over, ad Ascoli, ha dato il massimo risultato. Per il prossimo cosa ha in mente, in considerazione anche delle condizioni dei singoli in questa settimana di allenamenti lontano da casa?

“Questa è una fase in cui stiamo valutando lo stato dei giocatori e quindi il recupero dalla partita di Ascoli. In base a questo aspetto, sceglieremo e cercheremo di mettere in campo la formazione migliore possibile per andare ad affrontare il Perugia. E’ quindi ancora troppo presto in ogni caso per fare una valutazione compiuta della condizione dei singoli, anche perché sono trascorse poche ore dalla partita di Ascoli. Ci teniamo tutta la giornata di domani (venerdi, ndr) per fare le opportune scelte sulla formazione”.

I grifoni hanno il miglior attacco del campionato, Han stella indiscussa di questo avvio. Ma la squadra di Giunti non parla solo coreano. Come la giudica a livello tecnico?

“E’ una squadra composta molto bene in ogni reparto, completa, con un attacco di tutto rispetto. Han è stata la sorpresa ma non possiamo dimenticarci giocatori come Di Carmine, Cerri (probabilmente out per sabato con Belmonte, ndr), come Falco che sarebbero titolari in ogni altra squadra ed alternative di tutto rispetto come Mustacchio, Bonaiuto e Terrani che in questa categoria possono davvero sostituire degnamente i giocatori precedentemente citati”.

Ad Ascoli, serata invernale e turno infrasettimanale c’erano 100 tifosi al seguito. A Perugia, quasi un derby per corsi e ricorsi storici, che impatto si attende da parte dei sostenitori giallazzurri?

“Mi aspetto la solita passione con cui ci stanno seguendo dall’inizio del campionato. Sappiamo benissimo dell’importanza del loro apporto. Vanno solo ringraziati anche per quanto ci hanno dato nella trasferta di Ascoli perché seguire la squadra in un turno infrasettimanale, sotto la pioggia, facendo sacrifici non è mai scontato da parte di nessuno. Quindi ci auguriamo che continuino a seguirci con questa passione, anche perché abbiamo bisogno di loro”.

Ufficio Stampa

Frosinone Calcio

 

ALLENAMENTO 21 SETTEMBRE

Allenamento terminato per i ragazzi di mister Longo che viaggiano spediti verso la gara di sabato prossimo sul campo del Perugia. I giallazzurri hanno svolto un fase di attivazione iniziale, alcune esercitazioni tecnico tattiche ed una partitella finale a campo ridotto. Domani è in programma una nuova seduta di allenamento.

Mister Moreno Longo:

ASCOLI – La partita è terminata da meno di 10’ e Longo è letteralmente ‘braccato’ da Sky. Esigenze di palinsesto, piacevolissimi obblighi. Il tecnico giallazzurro condivide attimi di felicità con la squadra ma c’è appena il tempo di una pacca sulle spalle per tutti. Un passaggio abbastanza dinamico davanti alle telecamere, i complimenti ricevuti dai commentatori e quindi la conferenza stampa. Affollatissima.

Mister, quale risultato per lei sarebbe stato più giusto?

Credo che a mio avviso il risultato più giusto poteva essere un pari ma la sensazione era che nell’ultimo quarto d’ora, superato il momento di difficoltà nel quale l’Ascoli ci aveva creato problemi con quella opportunità di andare in vantaggio, si potesse provare a fare il colpo perché mi sembrava che la squadra avesse ancora qualcosa da dare. Sono stati bravissimi i ragazzi a tener duro e a non disunirsi quando l’Ascoli ha premuto, bravissimi a superare quel momento di difficoltà ed a provare il colpo finale perché prima del gol Ciano aveva avuto una grande occasione dove è stato bravo Lanni. Poi sul calcio d’angolo seguente c’è stato il colpo di testa di Terranova. A mio avviso abbiamo portato a casa una grande vittoria”.

I meriti dell’Ascoli sono indiscutibili. Invece che tipo di risposte ha avuto dalla squadra nella prima frazione di gioco e nella prima parte del secondo tempo quando qualcosa forse non ha funzionato a dovere. Se lo aspettava?

«Abbiamo fatto un buon primo tempo, dove riuscivamo con Beghetto a sinistra a creare sempre l’opportunità di metterlo nella condizione di crossare. Ci aspettavamo un Ascoli che ci poteva creare delle difficoltà, lo avevamo visto giocare in altre partite e non aveva mai demeritato. Nella seconda frazione abbiamo sofferto le loro iniziative anche perché alcuni dei nostri giocatori come Dionisi, Soddimo, Frara e lo stesso Beghetto che rientravano dopo parecchio tempo soprattutto dal 1’ e quindi servivano forse fresche. Una volta che abbiamo rialzato il livello della nostra fisicità con la corsa che Sammarco, Gori e Ciano ci hanno dato entrando, abbiamo ristabilito quello che era un momento favorevole per l’Ascoli, riportando la partita dalla nostra parte».

E’ giusto non guardare la classifica ma è giusto anche guardare alla gara di Perugia e capire come si prepara una sfida che diventa un po’ il big-match della giornata.

«Si prepara come tutte le altre, con la massima attenzione e rispetto del Perugia che ha un organico forte. A mio avviso in questa prima parte la formazione umbra è stata una delle squadre che ha offerto il miglior calcio. L’abbiamo vista giocare diverse volte e ce ne siamo resi conto. Oltre alla qualità dei giocatori ha offerto una qualità di gioco di livello. Quindi da parte nostra c’è la chiara volontà di andarci a misurare contro una ottima squadra anche per capire i nostri limiti a che punto sono».

Primo posto in classifica per il Frosinone e si parla già di mini-fuga. Cosa ne pensa a riguardo?

«Non credo proprio. Dopo 5 giornate sono del tutto prematuri questi discorsi, Abbiamo davanti una strada lunga e tortuosa. E’ sicuramente un momento positivo. Ma sappiamo che su 42 partite arriveranno momenti negativi e difficili e non dovremo mai perdere quello che è lo spirito, il percorso iniziale, cercando al contempo di migliorare costantemente perché anche oggi una squadra come l’Ascoli ci ha creato diversi problemi. D’altronde sappiamo benissimo che il campionato di serie B è questo. Lo dimostrano tutti i risultati sugli altri campi. C’è da battagliare di partita in partita, è un campionato spigoloso che nasconde insidie su tutti i campi».

Chi vince ha sempre ragione. Non pensa che le sostiutuzioni siamno arrivate un po’ tardi? Come ha detto lei abbiamo sofferto all’inizio della ripresa…

«Può essere una lettura. Del resto sapevamo che i giocatori scelti oggi potevano essere a corto di condizione. Però se li sostituiamo dopo un tempo o poco più il minutaggio non riusciamo mai a darglielo. Io ho grandissimo rispetto per il gruppo, per la squadra ed era giusto che anche altri giocatori mettessero minuti nelle gambe e dessero il loro contributo iniziando il campionato. Vedi Soddimo, Dionisi, lo stesso Frara, Beghetto che dopo Pescara è riuscito a dare una buona prova. E di conseguenza sapevamo che potevano concedere qualcosa nella seconda frazione. Però la mia felicità deriva dal fatto che il risultato ha premiato la scelta che ha permesso a questi ragazzi di mettere dentro 60-70’ di gamba di una partita vera di serie B».

Ufficio Stampa

Frosinone Calcio

Campionato di serie B ConTe.it, 5° Giornata, martedi 19 settembre ore 20,30. Stadio: Del Duca. Ascoli-Frosinone 0-1. 94° Terranova.

Conferenza stampa di mister Longo prima di Ascoli-Frosinone: 

 
 
 
 

A tenere la conferenza stampa della vigilia di Ascoli-Frosinone è stato Enzo Maresca, vice allenatore di Mister Fiorin, impegnato a Coverciano per l’esame da “Allenatore Professionista di 1^ categoria – UEFA PRO”.

L’Ascoli è in un momento di difficoltà?

“Dal punto di vista dei risultati, sì, mentre dal punto di vista del gioco è evidente un miglioramento partita dopo partita. Se col Novara avessimo vinto – quello che meritavamo – o pareggiato, oggi non staremmo a parlare di crisi. Certo, ci sarebbe piaciuto avere qualche punto in più. A nostro avviso siamo in forte crescita, non ci aspettavamo che la squadra assimilasse così in fretta l’idea di gioco che vogliamo imprimere. Sono trascorsi due mesi da quando ci siamo radunati a luglio e, se qualcuno si aspettava identità di gioco e risultati fin da subito, forse ha fatto un errore di valutazione. Questa squadra non può far altro che migliorare”.

Che aria si respira nello spogliatoio?

“Le sconfitte non piacciono mai, ma quella di capitalizzare quel po’ che serve per portare a casa il risultato è la prerogativa delle grandi squadre. L’atmosfera che c’è ora deve essere di rabbia”.

Su cosa si deve lavorare?

“Dobbiamo lavorare sulle incertezze e sulla diminuzione di fiducia dovute al fatto che i risultati non arrivano. Se questa squadra riesce a fare due risultati utili consecutivi prende più fiducia,  coscienza nelle proprie potenzialità e può togliersi qualche soddisfazione, che non significa vincere il campionato o chissà cosa, ma può divertirsi. I risultati cerchiamo di raggiungerli attraverso la nostra idea di gioco,  i primi ad essere dispiaciuti per non avere qualche punto in più siamo noi. Abbiamo bisogno dell’appoggio dei tifosi, che, come col Novara, ci hanno trascinati fino alla fine prendendoci per mano. Con l’aiuto del pubblico possiamo fare l’impresa”.

Avete analizzato i tanti gol incassati finora?

“E’ un aspetto che in questi giorni abbiamo valutato, ma siamo concentrati allo stesso modo nel non far perdere le certezze ai ragazzi e sul volgere a nostro favore gli episodi. Al di là dell’identità di gioco, domani mi aspetto una squadra arrabbiata. A volte nei momenti difficili contro squadre difficili puoi fare qualcosa di importante”.

Addae ha rischiato troppo ad Empoli?

“Diciamo che era un fallo da “arancione”. Bright lo conosciamo, pur di dimostrare e fare, rischia. Bisognerebbe essere più controllati e disciplinati, ma meglio uno così che essere passivi”.

Il calendario non aiuta: Empoli, Frosinone, Cesena e Palermo in ordine:

“Due di queste sono retrocesse dalla A e una è arrivata lo scorso anno a pari punti col Verona, ma per scontri diretti non è andata in massima serie. Sì, sono gare difficili, ma non erano facili neanche Novara e Pro Vercelli. La difficoltà di una partita dipende dall’atteggiamento che hai in campo”.

Ad Empoli l’Ascoli è passato dal 4-2-3-1 al 4-3-3:

“Sono due moduli sui quali lavoriamo dal ritiro estivo e che utilizziamo in base all’avversario. Il giocatore fulcro per il nostro modo di giocare è D’Urso e, dal momento che per Empoli non era disponibile, abbiamo deciso di cambiare modulo. Al Castellani il passivo è stato esagerato: fino al 37’ ce la siamo giocata alla pari, poi abbiamo subito il primo gol, ci sono stati 6’-7’ in cui non abbiamo rischiato; a inizio  ripresa abbiamo avuto un’occasione gol con  Bianchi, che poteva pareggiare i conti – a Tommaso in primis avrebbe fatto piacere segnare, ci sta dando tanto – poi al 4’il raddoppio dell’Empoli che è stato quello che più ci ha condizionati. Nonostante questo, sul 2-0, l’occasione di testa con Favilli e un gol regolare annullato  ad Andrea per fuorigioco. Abbiamo rivisto le immagini e il fuorigioco non c’era per un paio di metri. Sarebbe stato il 2-1 a 20’ dalla fine dell’incontro. Tante squadre vengono da noi lamentandosi degli arbitraggi, ma anche noi abbiamo subito episodi sfavorevoli: il gol in fuorigioco della Juve Stabia in Coppa, il fallo su Varela a Verona da cui è scaturito il gol vittoria del Chievo sempre in Coppa e infine il gol annullato a Favilli sabato con l’Empoli”.

Pensate di cambiare qualcosa per domani?

“Vediamo oggi come stanno i ragazzi, tre partite in una settimana sono tante e quindi 5-6 dubbi ci sono. Non recuperiamo D’Urso, che per Cesena dovrebbe essere a disposizione. Eccezion fatta per lui e Mengoni, sono tutti disponibili. Oggi ci alleniamo al pomeriggio così i ragazzi avevano modo di recuperare un po’ di più”.

Che Ascoli state costruendo?

“L’Ascoli che vogliamo noi a tratti l’abbiamo già visto e giorno dopo giorno cerchiamo di fare sempre meglio. Una squadra di giovani se ha entusiasmo, che può venire coi risultati, può solo migliorare. Ripeto, con due risultati positivi possiamo fare un campionato in cui ci divertiamo e facciamo crescere e valorizziamo i nostri ragazzi. Il nostro è un tipo di gioco che valorizza i giovani che abbiamo”.

L’Ascoli parte forte per la prima mezz’ora e poi ha un calo. Quando riuscirà a tenere per 90’?

“Se riuscissimo a fare 90’ come i primi 30’non saremmo l’Ascoli; noi mettiamo in preventivo che non si possano mantenere quei ritmi sia per ragioni fisiche che organizzative. Anche l’avversario a un certo punto ti prende le misure. Il nostro obiettivo è prolungare il più possibile quei primi 30’”.

Vista dagli avversari l’Ascoli è una squadra fastidiosa. E’ d’accordo?

“Da Verona in poi, Maran, Corini, Grassadonia ci hanno fatto tutti i complimenti, ma nel calcio contano i risultati”.

Turn over per domani? Tornerà Carpani a centrocampo? Ancora due punte?

“Vediamo come stanno messi i ragazzi, ma qualcosa dobbiamo cambiare per forza di cose. Con tre gare in una settimana, Gianluca lo prendiamo sicuramente in considerazione, non so se per domani o a Cesena. Ad Empoli Favilli ha disputato una buona gara, Rosseti era spostato sulla fascia e ha fatto un ottimo lavoro; anche col Novara dovevamo giocare con entrambi dal 1’, ma Lorenzo ebbe un problemino alla vigilia e cambiammo programmi”.

Che Frosinone si aspetta?

“Sarà una sfida contro una delle  squadre più forti del campionato: 3-5-2 o 3-4-3 sono i moduli che hanno già proposto, vediamo domani come si presenteranno, ma, al di là dell’avversario, dobbiamo pensare a noi”.

www.ascolipicchio.com

ALLENAMENTO 17 SETTEMBRE

Ripresa immediata degli allenamenti per i giallazzurri che dopo il successo ottenuto ieri contro il Bari si sono ritrovati questa mattina a Ferentino. Da preparare c’è la trasferta di Ascoli, primo turno infrasettimanale della stagione, che si disputerà martedì alle 20:30 allo stadio “Del Duca”. La squadra si è divisa in due gruppi, seduta di scarico per chi è sceso in campo ieri mentre il resto del gruppo ha svolto una partitella a campo ridotto. Domani alle 10:30 è in programma la seduta di rifinitura, alle 12:30 si terrà invece la conferenza stampa di mister Longo.

4° Giornata di Campionato serie B ConTe.it, Sabato 16 settembre ore 15,00. Stadio: Partenio di Avellino. Frosinone-Bari 3-2. 5° aut. Cassani. 15° Improta. 28° Improta su rigore. 30° D. Ciofani. 71° Sammarco.

Conferenza stampa di mister Longo:

Intervista a Nicola Citro attaccante del Frosinone:

Conferenza stampa di Grosso, allenatore del Bari:

ALLENAMENTO 14 SETTEMBRE

Allenamento pomeridiano per i giallazzurri al Centro Sportivo di Ferentino. Tutti presenti, fatta eccezione per Paganini operato ieri al Lca del ginocchio sinistro. Lavoro differenziato per Brighenti. Intensa preparazione atletica e poi in successione lavoro tattico molto particolareggiato, prima a metà campo e quindi a tutto campo, con grande attenzione rivolta ai dettagli. Longo ha fatto concludere la seduta con una partitella a metà campo.

ALLENAMENTO 13 SETTEMBRE

Seduta di allenamento pomeridiano per i giallazzurri, prologo un intenso lavoro in palestra. Al Centro Sportivo di Ferentino tutti presenti agli ordini di mister Longo e del suo staff. Quindi e’ tornato Dionisi, assente martedì per un permesso. E Brighenti ha continuato a dividersi tra la presenza nel gruppo e poi il consueto differenziato. Prima del lavoro specifico con il pallone i giallazzurri hanno effettuato una seduta atletica sotto l’occhio vigile dei preparatori atletici. Longo ha poi suddiviso l’intera rosa in due gruppi che hanno svolto esercitazioni tattiche finalizzate alla conclusione a rete

Paganini operato, tutto ok.

ALLENAMENTO 12 SETTEMBRE

Doppia seduta di allenamento per il Frosinone che con la testa è all’appuntamento di sabato pomeriggio ad Avellino contro il Bari. Longo e il suo staff hanno fatto svolgere due allenamenti corposi sia sotto il profilo tecnico che tattico, chiusi con una partitella. Il tecnico piemontese come sempre accade da quando ha assunto le redini della squadra giallazzurra ha scandito attimo per attimo le fasi delle due sedute, non risparmiando consigli a nessuno dei componenti della rosa. Non ha preso parte agli allenamenti l’attaccante Dionisi che ha goduto di un permesso da parte della società. Brighenti sta invece scalando i gradini della preparazione ed ha svolto una prima parte con il gruppo, per poi proseguire il differenziato con il professor Capogna. In gruppo Crivello che ha pienamente recuperato dal problema che lo aveva tenuto fuori a Pescara. Domani seduta pomeridiana a partire dalle ore 15.
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

ALLENAMENTO 11 SETTEMBRE

Ripresa degli allenamenti per i giallazzurri che, dopo il pareggio ottenuto a Pescara, si sono ritrovati nel pomeriggio a Ferentino per iniziare la preparazione in vista della gara di sabato contro il Bari. La squadra ha svolto il riscaldamento, un lavoro aerobico ed una partitella a campo ridotto. Differenziato per Brighenti che ha svolto la prima parte di allenamento con i compagni. Domani è in programma una doppia seduta.

PAGANINI, IL REPORT MEDICO.

Il Frosinone Calcio comunica che il calciatore Luca Paganini è stato sottoposto agli esami strumentali per valutare l’entità dell’infortunio occorso ieri nella gara contro il Pescara. Il centrocampista ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, non quello operato nella scorsa stagione. Paganini verrà operato mercoledì prossimo dal Professor Mariani presso la clinica “Villa Stuart” di Roma, i tempi di recupero verranno valutati in base all’evoluzione del quadro clinico.

LONGO: “PAZZESCO NON AVERLA VINTA. I COMPLIMENTI TUTTI AI RAGAZZI”.

PESCARA – A volta ritornano, si dice. Ma stavolta l’incontro con l’arbitro Juan Luca Sacchi di Macerata ha portato un punto alla dote di un Frosinone strepitoso anche sul 3-0 per il Pescara. Tre gol regolari alle spalle di Pigliacelli partendo da un passivo che avrebbe atterrato anche un toro. E poi almeno mezza dozzina di occasioni nitide da rete, quattro legni colpiti, un gol in fuorigioco del Pescara e una rete regolarissima annullata sulla quale anche la tanto vituperata Var avrebbe lampeggiato e suonato a gloria per due giorni. Ma evidentemente questo Frosinone è più forte anche delle avversità. Perché chiudere il primo tempo sul 3-0 dopo aver colpito tre legni e perso per infortunio Paganini sarebbe stata una mazzata per tutte. Non per questa squadra, lontana parente almeno sotto il profilo mentale, di quella della passata stagione.
Moreno Longo si presenta dopo qualche minuto dal fischio finale davanti alle telecamere di Sky. I cronisti, Vanessa Leonardi e Claudio Onofri, non hanno dubbi: “E’ la squadra più forte del campionato”.
Mister, partire dal 3-0 nel secondo tempo con la consapevolezza di potercela fare non è una cosa semplice da trasmettere ai giocatori…
“Innanzitutto grazie dei complimenti che rigiro in blocco alla squadra. Sono loro gli artefici della rimonta. A mio avviso con una prova di grande maturità e qualità. Dopo il loro 3-0 eravamo in una situazione abbastanza paradossale, al contempo mettiamoci e tre pali della prima frazione di gioco e uno nella ripresa. Una situazione veramente assurda per la mole di gioco che stavamo esprimendo. Loro giocavano in contropiede, l’azione del secondo gol è partita in fuorigioco di almeno un metro e mezzo e il quarto gol nostro era anche buono. Il rammarico c’è. Sembra assurdo ma è così: l’assistente era in linea, lo vede proprio che l’avvio dell’azione che avrebbe portato al 2-0 era viziata. Ma aggiungo anche che venire qui a Pescara con questa personalità ci fan ben sperare per il futuro”.
Mister Longo, le facciamo vedere anche il fuorigioco inesistente di Ciofani…
“Assolutamente non c’è il fuorigioco – dice Longo mentre guarda sul monitor di Sky -. Il Frosinone meritava la vittoria per quanto visto nel secondo tempo. Il Pescara è una squadra forte, sapevamo benissimo di essere venuti qui per giocare a viso aperto senza dimenticare che per noi finora si è trattato di affrontare tutte partite in trasferta. E si sa benissimo quanto il fattore-casa conti tanto in questi campionati”.
Un po’ di rabbia c’è però, qualche appunto per quei tre gol subiti nel primo tempo?
“Sicuramente qualcosa non ha funzionato. Io credo che la chiave era la gestione della palla nella trequarti campo. Sapevamo di dover essere bravi nelle coperture preventive e sulle loro ripartenze. Sicuramente sul primo e terzo gol dovevamo essere più attenti”.
Quando rientrerà Dionisi che potenziale da gol avrà questa squadra con Ciano e Daniel Ciofani?
“Io mi lo auguro vederli insieme. Dipenderà da loro (le stesse parole dette da Longo il 19 luglio dopo il primo test a Cantalice, ndr). A Vercelli hanno giocato insieme, si sono sacrificati bene. L’obiettivo sarà quello di vederli schierati tutti insieme ma è chiaro che la squadra li dovrà supportare. Se l’entusiasmo e la voglia saranno quelle di questa sera credo che potranno coesistere”.
Ed eccoci a Longo nella sala conferenze dell’Adriatico di fronte ai cronisti di Frosinone.
Mister, scelga un aggettivo tra pazzesco, incredibile, fantastico…
“Dico pazzesco non aver vinto questa partita. Lo dico con grande equilibrio perché so che abbiamo commesso degli errori. Ma credo che se c’era una squadra che doveva vincere eravamo noi. Durante il primo tempo vedere il Pescara che gioca di ripartenza non capita tanto spesso, il Pescara gioca all’attacco solitamente. Invece i loro gol sono nati su ripartenza perché il Frosinone conduceva a mio avviso bene la partita, creando situazioni da gol. Nonostante il fattore-casa che sappiamo bene quanto incida. I complimenti li faccio ai ragazzi, hanno avuto un cuore grandissimo, senza mai demordere. Sapendo che la partita si poteva anche riagguantare”.
E poi i sassolini di nuovo tirati fuori dalle scarpe: “Il peccato vero sta nel fatto che il secondo gol era un metro e mezzo fuorigioco, in quell’occasione è stato allontanato anche un nostro collaboratore (il preparatore Nava, ndr). E poi il 3-4 di Ciofani, regolarissimo. Mi dispiace perché sarebbe stata una vittoria epica che i ragazzi avrebbero meritato”.
Nel primo tempo ci sono stati sia errori individuali che di linea?
“Assolutamente sì, ma soprattutto sotto l’aspetto del posizionamento. L’ingenuità più grossa è stata quella di non essere stati bravi a lavorare con le coperture preventive”.
Più arrabbiato per gli errori di posizionamento nel primo gol, più arrabbiato perché Maiello non commette fallo su Benali, più arrabbiato per l’errore individuale di Ariaudo nel terzo gol, più arrabbiato per gli errori del collaboratori dell’arbitro o più felice per aver visto questo Frosinone?
“Ripeto, sono arrabbiato perché meritavamo di vincere. Poi è normale perché passata l’euforia si va cercare la situazione da migliorare. Nella prima occasione non abbiamo fatto fallo e nella terza abbiamo permesso di far girare un avversario di schiena e allora ti rendi conto che magari non sempre gli avversari ti permettono di recuperare. Però c’è grande soddisfazione, è naturale”.
Notizie sui Paganini?
“Non voglio nemmeno pensarci a quello che potrebbe essere. Mi auguro il meglio per lui perché non lo meriterebbe, come non lo merita nessuno. Sarebbe una bruttissima notizia, vogliamo tutti pensare positivo”.
Alla vigilia di questa partita si parlava di un esame.
“Credo di sì, venire qui non è facile, per la conformazione della squadra stessa, per come è allenata e per il fattore ambientale che influisce sempre. E lo sottolineo, oggi all’ennesima trasferta il Frosinone continua ancora a crescere. Nessuno lo dice, dalla Coppia Italia ad oggi giochiamo fuori casa. Oggi fossimo stati al Matusa o al Benito Stirpe questa partita l’avremmo ribaltata”.
E Ciano? Il Ciano che abbiamo visto?
“Sta iniziando a smaltire i carichi di lavoro ed aveva già una gamba diversa rispetto alle altre partite. Era molto brillante finché è stato in campo. Ha dei margini di miglioramento, però Ciano è questo, un giocatore importante e noi ce lo terremo stretto”.
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

DANIEL CIOFANI: “UNO DEI GOL PIU’ BELLI DELLA MIA CARRIERA”

Un gol fantastico quello di Daniel Ciofani, d’istinto puro, da vero attaccante. La rete del numero 9, bella e importante è valsa il pareggio: “Siamo stati sfortunati, ma bravi a riprendere una gara che sembrava persa dopo già 45 minuti. Un primo tempo dove però avevamo calciato e creato tanto. Nella ripresa, grazie anche alle parole del mister non ci siamo disuniti ed è arrivata questa rimonta. Viste le occasioni c’è anche del rammarico, ma per come si era messa siamo sicuramente soddisfatti”.

Daniel, è il tuo gol più bello dei sessantuno messi a segno a Frosinone?

“Obiettivamente si, non avevo mai segnato al Pescara, anzi avevo sempre perso e ci tenevo a far bene. E’ un gol da sogno, che è valso un pareggio importantissimo”.

Cosa è scattato nella vostra testa nel secondo tempo?

“Il mister ci ha chiesto di continuare come nella prima frazione di gioco, dove la squadra ha giocato bene ed ha creato tanto, come dimostrano i due pali e la traversa. Il gol ci ha caricato e mentalmente il Pescara ha avuto paura di noi”.

Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

FRARA: “UNA REAZIONE DA GRANDE SQUADRA. DEDICHIAMO LA RIMONTA A PAGANINI!”

Entrato al minuto numero 36 al posto di Luca Paganini, Frara ha giocato una grande gara. Fondamentale la sua prova di sostanza nello scacchiere tattico di mister Longo: “Il rammarico c’è viste le occasioni create, i due pali e le due traverse ne sono la conferma. Siamo soddisfatti comunque di aver recuperato un match che sembrava perso”.

Alessandro, cosa è cambiato nel secondo tempo?  

“Il calcio è bello per questo, abbiamo concesso due contropiedi di troppo al Pescara nel primo tempo e siamo stati punti. Nella ripresa c’è stato uno scatto d’orgoglio, da grande squadra, che ci ha permesso di recuperare la gara e portare a casa un punto importante”.

Come sta Luca Paganini?

Spero che non sia nulla di grave, anche se le sue sensazioni non erano positive. Dedichiamo questa grande rimonta a Luca, con la speranza di rivederlo in campo il prima possibile, per noi è un giocatore troppo importante”.

Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

Campionato di calcio serie B ConTe.it

3° Giornata. Venerdi 8 settembre ore 20,30. Stadio: Adriatico: Pescara-Frosinone 3-3.  3° Pettinari. 39° Pettinari. 45° Pettinari. 56° Ciano. 61° Ciano. 76° D. Ciofani.

ALLENAMENTO 6 SETTEMBRE

Penultima seduta della settimana per i giallazzurri che venerdì saranno impegnati nell’anticipo della terza giornata sul campo del Pescara. I ragazzi di mister Longo si sono ritrovati alle 18 a Ferentino dove hanno svolto attivazione, esercitazioni tecnico tattiche ed alcuni possessi palla. Differenziato per Crivello e Brighenti. Domani alle 10 è in programma la seduta di rifinitura, nel primo pomeriggio la squadra partirà per l’Abruzzo.

LONGO: “A PESCARA DIFESA E ATTACCO SENZA SNATURARCI”

FERENTINO – E’ la volta di Moreno Longo in conferenza stampa. Puntuale, anzi anche in leggero ma graditissimo anticipo sulla tabella di marcia. La sala conferenze è inedita: è al Centro Sportivo di Ferentino. Ampia ed accogliente. Grazie all’idea di portare nella struttura di Ferentino l’ampio box che al Comunale rappresentava l’Area Hospitality. Partenza rapida della conferenza: subito il bollettino medico.
Mister, ci spiega le condizioni di Crivello? Anche perché lei ha sempre detto che non le piace giocarsi dei cambi in partenza.
“Crivello ha fatto un esame che ha evidenziato che non c’è stato nessun tipo di lesione, solo un affaticamento che ieri è stata trattata mentre oggi il ragazzo andrà rivalutato nel pomeriggio. Qualora dovesse fare l’allenamento con il gruppo lo rivaluteremo in base anche alle sue sensazioni e alle percentuali di rischio che dovremo correre. E’ ancora presto per dire se sarà della partita o meno ma siamo fiduciosi”.
Contro il Cittadella il 3-5-2 del Frosinone ha dimostrato anche una sorta di umiltà, ora contro il 4-3-3 del Pescara? Si uniformerà  o andrà avanti con il 3-5-2?
“A mio avviso tutte le squadre avversarie vanno rispettate molto per il fatto che hanno qualità tecnico-organizzative importanti. Il Cittadella giocava insieme da due anni e mezzo, per le linee di passaggio che offre è una delle migliori per qualità di gioco, soprattutto in fase offensiva. Noi dovevamo cercare di togliere loro quella profondità che hanno. Il Pescara è una avversaria molto ben delineata come soluzione di gioco, le squadre di Zeman hanno una fisionomia ben precisa. Gioca molto bene sulle catene esterne a cui dovremo trovare attenzione. Massimo rispetto ma anche personalità da parte nostra. Il 3-5-2 vedremo se confermarlo. Con Soddimo e Dionisi siamo quasi obbligati, il 3-5-2 ci dà sicuramente più equilibrio. Cercheremo di andare avanti con quel sistema con la variante di cambiare in corsa se durante la gara dovessimo incontrare delle difficoltà”.
Mister, non ci siamo esaltati dopo la vittoria con la Pro Vercelli e non è il caso di farlo ora. Ma ad  Avellino la squadra nel secondo tempo non è piaciuta. Proviamo anche a dare una motivazione tecnica: l’impiego in un ruolo non suo di Paganini e poi non si sono compresi i cambi visto che stavamo soffrendo in quel preciso frangente di gioco. Perché non optare per una soluzione più guardinga, magari Frara invece di Citro?
“Condivido l’analisi: il primo tempo è stato migliore del secondo. La squadra nella ripresa ha fatto più fatica nella ripresa ad entrare nella conduzione della partita. Però credo che ci sia anche una componente psicologica, dopo aver subito il 2-1 si è visto qualche fantasma aleggiare sulla testa dei ragazzi. A mio avviso va fatto invece un salto a livello psicologico, anche sul 2-1 la squadra deve avere la personalità per alzare il baricentro e comunque per giocare come nel primo tempo. Anche se il Cittadella, se andiamo a rivedere la partita, non ha creato nulla e nella ripresa le occasioni sono state solo nostre. La scelta di Paganini è stata dettata dal fatto che volevamo una mezz’ala come lui, che ci permetteva di non dare profondità all’avversario e volevamo un giocatore come Matteo Ciofani sull’esterno che ci desse una mano sulle palle inattive. Per quanto riguarda i cambi si può pensare che si poteva fare diversamente, non abbiamo forzato questa situazione perché non vedevamo un Cittadella pericoloso. Abbiamo tardato la situazione pensando che la squadra avesse un equilibrio in campo tale da poter condurre in porto la gara. A Vercelli ad esempio in 10 uomini abbiamo inserito Citro, questo per dare un segnale psicologico anche a noi stessi e cioè che non volevamo abbassarci più di tanto. Al contrario di altre volte quando fai un cambio difensivo e subisci gol e viene in automatico la domanda: mister, ci siamo abbassati troppo… Il limite è sempre abbastanza sottile”.
Andremo a giocare contro un Pescara fortissimo in fase offensiva ma che ha denotato qualche problema difensivo. I nostri attaccanti dovranno essere quindi pungenti e cinici?
“Lo dicono i numeri che le squadre di Zeman fanno risultato sempre roboanti. Nelle prima due giornate un 5-1 (a favore) e un 4-2 (a sfavore). Noi speriamo di avere un risultato a favore nostro, più risicato magari. Dovremo essere bravi, quando il Pescara attacca lo fa con dei movimenti che permettono loro di creare problemi all’avversario di turno”.
Sarà quindi un Pescara spavaldo. E quindi vedremo un Frosinone guardingo?
“Mi sentite spesso parlare di equilibrio. In questo aspetto ci credo molto. Quando il Pescara ci attaccherà con tanti uomini, dovremo difenderci anche noi con tanti uomini per reggere l’onda d’urto. Ma quando attaccheremo dovremo sfruttare le nostre caratteristiche offensive e portare tanti giocatori nella loro metà campo”.
Con il Cittadella si è notato un leggero fisico nella ripresa, attualmente qual è la condizione?
“Ci sono ampi margini di miglioramento su questo aspetto. Miglioramento dettato anche dalla struttura dei nostri giocatori. Gente come Daniel Ciofani, Ciano, lo stesso Crivello: non sono giocatori leggeri e quindi necessitano di più tempo per andare in condizione. Nel giro di 3-4 partite avremo giocatori al top. Abbiamo da registrare qualcosa sotto l’aspetto tattico ma vale anche per le altre squadre. Io parlo di noi: abbiamo fatto un ritiro in grado di guardare alle distanze e non all’immediato. Sottolineando sempre il fatto che le condizioni atletiche condizionano la fase iniziale della stagione. Ed è normale che nella fase di rodaggio non si potrà arrivare a fare 90′ al top nelle prime partite”.
A livello di personalità si attende una crescita?
“Sicuramente sì anche perché abbiamo il dovere di pensare che c’è sempre da migliorare. La serie B non ti permette di rilassarti o di pensare che sei a posto sotto il profilo dell’organizzazione di gioco, la qualità del gioco stesso o la condizione fisica. In questo, per mentalità la squadra non deve accontentarsi e ripartire dalle cose buone che si sono viste”.
In cosa la squadra sta crescendo di più a suo parere?
“La vedo crescere sotto l’aspetto della compattezza e delle distanze. Ho visto un Frosinone solido e coriaceo nella fase di non possesso. Un test importante sarà proprio a Pescara che ci misurerà. In queste due partite Bardi è stato quasi inoperoso, al di là della Pro Vercelli che lotterà per salvarsi, il Cittadella per potenziale offensivo e qualità di gioco è importante ma non abbiamo corsi grandi pericoli. Venerdi sera verremo messi alla prova seriamente, dovremo essere bravi a continuare”.
Ciano è arrivato ed ha trovato D. Ciofani e Dionisi e quindi lei lo ha dovuto plasmare diversamente. Un passo obbligato.
“Io credo che Ciano sia un giocatore che può ricoprire più ruoli nella fase offensiva. Nasce trequartista, ha fatto l’attaccante esterno nel 4-3-3, lo scorso anno nel 3-5-2 ha fatto un sacco di gol. Ha fatto tanti gol in tutte le posizioni. Lui è un giocatore che predilige una zona di campo particolare, lo si è visto anche nell’assist che ha portato al gol di Crivello. Anche in quel modulo è un elemento che sa ricercarsi la zona dove agire meglio. Lui può ricoprire tutti i ruoli, ora deve essere solo bravo a trovare la condizione migliore perché ancora non è al 100%. Non è un elemento leggero, è molto dotato tecnicamente ed ha bisogno di 4-5 partite per entrare in condizione”.
 
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio
 
Conferenza stampa di mister Longo prima di Pescara-Frosinone
 
 
 2° Giornata. Domenica 3 settembre ore 20,30. Stadio: Partenio: Frosinone-Cittadella 2-1. 21° D. Ciofani. 25° Crivello. 38° Litteri.

LONGO: ‘SIAMO IN CRESCITA’

AVELLINO – La tensione di una partita bella e complicata è tutta disegnata nel volto di Moreno Longo. Che tarda qualche minuto ad arrivare nella consueta conferenza stampa perché c’è Sky che reclama la maggioranza degli allenatori per la concomitanza di 8 gare serali.
Mister, è stata una vittoria importante con un ottimo Cittadella. Che ha incontrato un Frosinone voglioso di vincere.
“Esattamente, è stata una vittoria importante perché ci permette di dare continuità al precedente successo di Vercelli e serve a creare un ambiente positivo. Sapevamo benissimo che prima di incontrare il Pescara e il Bari era fondamentale fare punti. Anche perché non dimentichiamo che avevamo di fronte un ottimo Cittadella che lo scorso anno aveva fatto 63 punti. E per noi questa partita rappresentava la quarta trasferta di fila dopo quelle di Pisa e Udine nella Tim Cup e Vercelli appunto in campionato. Ringraziamo per questo i nostri tifosi. Sappiamo benissimo che in casa per noi sarà tutta un’altra storia”.
Ad un certo punto della partita si è notato un calo fisico.
“Ci poteva stare. Eravamo un po’ in affanno nell’ultimo quarto d’ora. Ma siamo alla seconda di campionato, vuoi per la struttura dei giocatori che per i carichi di lavoro di questi giorni è normale che si verifichi. Però ho visto anche grandissimo spirito nel voler portare a casa questo risultato”.
Quattro squadre a punteggio pieno dopo 2 giornate. Se le aspettava?
“Io non credo alle svolte a questo punto del campionato. Per noi invece sono state due vittorie importanti. Lavoriamo con serenità, ci deve essere la consapevolezza che il cammino è lungo per noi ed anche per le altre”.
Ci spiega la decisione di impiegare Paganini in quella posizione e non Citro?
“Innanzitutto Paganini stava bene fisicamente, al pari di Matteo Ciofani. Citro non è al meglio della condizione, veniva da un problema fisico che sta cercando di risolvere, anche in settimana si è allenato ad un ritmo un po’ ridotto. Questa è la motivazione per la quale ci siamo privati di un giocatore offensivo dall’inizio considerando che non avevamo la possibilità di impiegare sia Dionisi che lo stesso Soddimo”.
Al di là del valore dell’avversario ha visto cose in più rispetto a Vercelli?
“La squadra sta crescendo come fisionomia, come compattezza. Nonostante il possesso palla del Cittadella, che gioca da due anni e mazzo insieme. Ma hanno creato poco, se andiamo a vedere. Le più importanti occasioni della gara sono state le nostre. Ho visto dei miglioramenti ma anche dopo aver realizzato il secondo gol dobbiamo crescere nella gestione del possesso palla. Il Frosinone dovrà riuscire durante l’anno ad offrire una prestazione, nel minutaggio, sicuramente superiore a quella attuale”.
Abbiamo visto una squadra molto forte a centrocampo con Matteo Ciofani e Crivello sulle fasce e Maiello in mezzo nella fase di interdizione hanno fatto la differenza. Poi è calata un po’ nella ripresa…
“Nello sviluppo della partita ogni volta che siamo riusciti a trovare i nostri quinti abbiamo creato pericolo. Maiello ha giocato buona partita anche se non era al meglio, era la sua prima gara dall’inizio. Staffetta prevista per lui con Gori che ci ha raggiunto questa mattina che aveva avuto un problema ieri e l’altro ieri”.
A Vercelli si era visto un grande Frosinone, l’unico neo di non averla chiusa. E oggi?
“La partita bisogna capire che anche sul 2-0 non è chiusa. Ne ho viste tante che sul 2-0 e poi sul 2-1 che venivano ribaltate. C’è stato un miglioramento perché abbiamo fatto 2-0 ma dovevamo essere più propositivi perché una squadra che non ci credeva più se fa gol inizia a crederci. Abbiamo preso gol con un cross dal vertice dell’area con difesa schierata, era evitabile”.
Nel secondo tempo più bravo il Cittadella o noi non avevamo più forza di andare sugli esterni?
“Quando siamo stati più lucidi ed avevamo più gamba riuscivamo a sfondare sugli sterni. Quando ne abbiamo avuta meno abbiamo concesso qualcosa al Cittadella che è una squadra molto scorbutica perché prevede grandissima densità di giocatori all’interno e soprattutto da due anni e mezzo fa lo stesso modulo quasi con gli stessi interpreti e quindi è una formazione molto ben rodata che può mettere in difficoltà chiunque”.

Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

ALLENAMENTO 1 SETTEMBRE

Si avvicina la seconda gara di campionato per il Frosinone che domenica sera affronterà il Cittadella.
I giallazzurri si sono ritrovati alle 18 a Ferentino dove hanno svolto il riscaldamento ed una serie di esercitazioni tecnico tattiche. Assente Mirko Gori fermato da un attacco febbrile, differenziato per Brighenti. Domani alle 12 la squadra di mister Longo partirà alla volta di Avellino.

Conferenza stampa di mister Longo prima di Frosinone-Cittadella.

FROSINONE, NESSUN ALLARMISMO SUL ‘BENITO STIRPE’.

Il Frosinone Calcio, in relazione allo stato di avanzamento dei lavori dello stadio ‘Benito Stirpe’ ed in merito ad un articolo di stampa apparso in data 29 agosto c.a sul web, ribadisce quanto già dichiarato dal presidente Maurizio Stirpe nell’intervista esclusiva al sito internet ufficiale della Società del giorno 24 agosto scorso.

E’ stata promossa una campagna abbonamenti da 19 partite, per cui il club giallazzurro ritiene che, molto ragionevolmente, ci possano essere le condizioni per disputare la terza partita in casa che vedrà opposti alla Cremonese nel nuovo stadio. Lo stato di avanzamento dei lavori è in linea con questo obiettivo. Il giorno 8 o 9 settembre c.a. verrà comunicata la data in cui ci sarà la manifestazione d’inaugurazione che sarà, in ogni caso, antecedente al 30 settembre c.a.

Peraltro va ulteriormente specificato che rappresenta prassi consolidata all’atto dell’iscrizione fissare l’utilizzo della struttura alternativa, in questo caso il ‘Partenio-Lombardi’, messo cortesemente a disposizione dal club irpino.

Non da ultimo va sottolineato che, onde evitare inutili allarmismi, l’Ufficio Stampa del Frosinone e’ a disposizione per aggiornamenti e chiarimenti.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Intervista a Roberto Crivello, centrocampista del Frosinone calcio:

LA FEBBRE FERMA KRAJNC, DIONISI APPIEDATO DAL GIUDICE

Il Frosinone ha ripreso la preparazione in vista della gara in programma domenica 3 settembre con il Cittadella ad Avellino. Sfida alla quale non prenderà parte l’attaccante Federico Dionisi – appiedato per tre turni dal Giudice Sportivo – che si aggiunge così agli squalificati Soddimo e Zappino. Ieri i giallazzurri agli ordini di Longo e del suo staff si sono ritrovati al Centro Sportivo di Ferentino per l’allenamento delle ore 18. Krajnc, alle prese con un rialzo febbrile era assente. Brighenti – che prosegue nella preparazione personalizzata – hanno lavorato a parte. Il gruppo ha svolto consueto lavoro di attivazione, poi una parte aerobica e quindi la parte riguardante le esercitazioni tecniche. Per chiudere una partitella a campo ridotto. Mercoledi doppia seduta.
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

Dionisi è stato squalifica per 3 giornate. Pronto il ricorso di richiesta riduzione giornate di squalifica.

BIGLIETTERIA FROSINONE – CITTADELLA

Il Frosinone Calcio, su cortese indicazione della US Avellino, comunica le modalità per l’acquisto dei biglietti relativi alla gara Frosinone-Cittadella del 3 settembre c.a. valevole per la 2.a giornata del campionato di serie B. La gara come è bene ricordare, verrà disputata al ‘Partenio-Lombardi’ del capoluogo dell’Irpinia, grazie alla concessione dell’impianto da parte della società del presidente Taccone.
L’apertura della vendita dei biglietti è stata fissata per il giorno 30 agosto 2017 alle ore 9.00 fino a sabato 2 settembre alle ore 20.00. Domenica 3 settembre, dalle ore 16.00 apertura del botteghino dello stadio ‘Partenio-Lombardi’ fino alla fine del primo tempo. I punti vendita nei quali sarà possibile acquistare i tagliandi sono i seguenti: Bar Grande in Via Marittima nr. 264 e Segnali di Fumo in Via P.L. da Palestrina nr. 55 oltre che sul sito internet www.go2.it. Questi i prezzi validi sia in prevendita che al botteghino il giorno della gara: tribune Centrali euro 37,50, tribune laterali euro 22,50, Curva euro 12,50, settore ospiti euro 18,00.
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

LA RIPRESA MARTEDI POMERIGGIO

Il Frosinone riprenderà la sessione di allenamenti martedi alle ore 18.00 presso il Centro Sportivo di Ferentino. Il gruppo al completo è rientrato da Vercelli nella tarda mattinata di oggi. Il tecnico Longo ha concesso un giorno di riposo per lunedi, in considerazione del fatto che la 2.a giornata di campionato vedrà i giallazzurri impegnati domenica 3 settembre alle ore 20.30 sul campo di Avellino per la gara casalinga che li opporrà al Cittadella. Contro i veneti di Venturato sarà assente Dionisi per squalifica.

Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

 

 

1° giornata di campionato sabato 26 agosto ore 20,30. Stadio: Piola. Pro Vercelli-Frosinone 0-2. 16° Dionisi. 84° Paganini.

ARRIVA DAL GENOA L’ESTERNO OFFENSIVO MATARESE

 

Conferenza stampa di mister Longo, allenatore del Frosinone: 

 

Intervista a Francesco Bardi, portiere del Frosinone:

 

BARDI ‘INQUADRA’ LA… PRIMA: “A VERCELLI DECISI E CONCRETI”

FROSINONE – E’ la prima intervista che fa da prologo all’inizio del campionato di serie B. A fare da ‘apripista’ tocca al portiere Francesco Bardi, numero 22 di maglia ma… primo della lista in tutti i sensi. La ‘location’ individuata è L’Automobile, sponsor del Frosinone anche la stagione che sta per iniziare.
Allora Bardi, è arrivato il momento di ripartire. Il Frosinone potrebbe giocare le prime sei partite in trasferta (considerate anche le 2 casalinghe ad Avellino, ndr) e questo può rappresentare un handicap?
“Io guardo una partita alla volta. E allora dico che iniziamo con una trasferta difficile, in casa di una Pro Vercelli molto organizzata. Dobbiamo andare decisi ed essere concreti in ogni fasi di gioco. Avremo certamente bisogno dei nostri tifosi e sono sicuro che non ci mancheranno sia in trasferta che quando giocheremo ad Avellino. Quindi il fatto di giocare un certo numero di gare lontano da Frosinone non costituirà un alibi ma uno stimolo per tutti”.
Curiosamente il calendario ci ha messo del suo: si riparte da Vercelli, dove lo scorso anno, avversaria la squadra allora allenata da Longo, il Frosinone perse 2-0 senza appello contro una formazione che ci dette una lezione sotto tanti punti di vista. Un motivo in più per rifarsi?
“Il campo della Pro Vercelli è ostico, lo scorso anno hanno fatto fatica tante squadre. Indubbiamente ci troveremo di fronte un alto livello di difficoltà, dobbiamo andare là con la testa giusta e curare i dettagli. E soprattutto partire bene con la voglia di fare punti”.
Che estate è… stata per questa nuova avventura: nuovo allenatore, innesti importanti su un gruppo già consolidato… Che sensazioni emergono nella settimana della prima partita di campionato?
“Il progetto che caratterizza questa società è importante. Ripartiamo tutti con la voglia di fare bene. Prendiamo spunti positivi che ci sono stati negli anni passati per migliorare quelli negativi”.
Come si avvicina il Frosinone a questa partita? E come va il polso che ti ha dato qualche problema?
“Ci stiamo preparando bene, con il mister stiamo svolgendo un lavoro dettagliato. Longo è un tecnico che non lascia nulla al caso. Per quanto riguarda il polso, ho preso una botta all’inizio di agosto (prima della gara di Tim Cup a Pisa, ndr) ma ora sto recuperando, ho giocato ad Avellino e sono al 100%”.
Le differenza tra questo Frosinone e quello della passata stagione e quanto sarà più difficile questo campionato di B?
“Partiamo dalla fine: è un campionato tosto, ci sono squadre di grande livello, come d’altronde ogni torneo di B. Nel quale bisogna affrontare ogni partita con cuore e grinta. Le differenze? La scorsa stagione non va dimenticato che abbiamo fatto 74 punti anche se c’è rimasto l’amaro in bocca. L’ho già detto in precedenza: dovremo essere bravi a ripartire dalle cose positive della scorsa stagione come ad esempio le vittorie sulla Spal e sul Verona e limare i difetti che ci sono stati”.
Ti capita di dare un’occhiata alle altre squadre?
“Mi limito a dare una semplice occhiata. Preferisco pensare a me e al nostro gruppo. Ognuno va in campo consapevole dei propri e nel migliore dei modi”.
Quando si parla di Frosinone, la critica dice che ha bisogno di dimostrare di aver eliminato le scorie dell’anno scorso. Come siamo da questo punto di vista?
“Sicuramente quelli che sono rimasti hanno masticato amaro. Da lì siamo stati bravi a resettare e lo abbiamo dimostrato quando abbiamo ricominciato. E’ la cosa principale. Il Frosinone deve mettersi in testa di dover lottare su ogni campo e ogni pallone”.
Longo chiede alla squadra velocità nella manovra e atteggiamento molto propositivo. Avete già recepito i suoi concetti?
“Longo è un tecnico molto preparato, cura al meglio ogni dettaglio e ognuno di noi in campo sa cosa fare. E sa trasmetterci tanta grinta, ci sprona tutti a dare il 110% in campo”.
Bardi, per finire: ma quanto ci pensi alla promozione?
“Io sono abituato a vedere partita dopo partita ed a fare punti. Con cuore, carattere e grinta”.
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

BIGLIETTERIA PRO VERCELLI – FROSINONE

Si comunica che sono disponibili i tagliandi per il Settore Ospiti della “Silvio Piola” di Vercelli, relativi alla gara Pro Vercelli-Frosinone valida per la prima giornata del Campionato di Serie B ConTe.it, in programma sabato 26 agosto alle ore 20:30.

Il settore “Curva Est” (600 posti), sarà riservato ai tifosi giallazzurri , che potranno acquistare il tagliando al costo di €10,00 + diritto di prevendita, fino alle ore 19:00 di venerdì 25 agosto. Come indicato dal nuovo protocollo d’intesa del 4 agosto 2017, non è prevista alcuna limitazione, per cui i tagliandi per il Settore Ospiti saranno acquistabili anche dai non possessori di Tessera del Tifoso.

La prevendita è attiva in tutti i punti vendita autorizzati VivaTicket.

Di seguito i parcheggi riservati ai tifosi giallazzurri:
Via Tripoli
Via Rodi
Via Agordat
Via Asmara

NICOLA CITRO E’ UN NUOVO CALCIATORE DEL FROSINONE

Il Frosinone Calcio comunica di aver acquisito le prestazioni sportive del calciatore Nicola Citro. L’attaccante classe ’89 arriva a titolo temporaneo dal Trapani.

 

 

 

ALLA RIPRESA C’E’ BRIGHENTI

La novità nel Frosinone che si avvicina all’esordio nel campionato di serie B a Vercelli è la presenza al Centro Sportivo di Ferentino del difensore Nicolò Brighenti. Per lui, dopo l’accoglienza festosa da parte di dirigenti, tecnico, staff e compagni di squadra, lavoro in palestra e giri di campo a buon ritmo. La squadra – tutti al completo, con il solo Volpe che ha seguito un programma differenziato – ha svolto agli ordini del tecnico Longo lavoro di attivazione, quindi una sostanziosa seduta tecnico-tattica che si è conclusa con una partitella a metà campo alla quale hanno preso parte i portieri che in precedenza si erano allenati con il preparatore Ferraris. Domani doppia seduta di allenamento.

Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

LUNEDI 21 AGOSTO ALLE ORE 18 LA RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI

Riprendono lunedi alle ore 18 gli allenamenti del Frosinone in vista dell’esordio nel campionato di serie B fissato per sabato alle ore 20.30 a Vercelli. Appuntamento per tutti al Centro Sportivo di Ferentino. Da valutare le condizioni di Volpe che non ha preso parte alla trasferta di Avellino solo a scopo precauzionale per un leggero affaticamento.
Ufficio Stampa
Frosionone Calcio

SAMMARCO: “UNA GARA COMPLICATA, MA ABBIAMO GIOCATO BENE PER TUTTI E 90 I MINUTI”

Ultima amichevole per i giallazzurri prima dell’inizio del campionato, fissato per sabato prossimo. Un buon test quello del ‘Partenio – Lombardi’, utile a trovare la giusta condizione: “E’ stata una partita complicata – così Paolo Sammarco -, sappiamo che le squadre di Novellino sanno far giocare male le avversarie. Abbiamo fatto vedere buone cose, serviva più incisività in avanti, ma alla fine abbiamo giocato bene per tutti e 90 i minuti”. Una nuova filosofia di gioco, che comincia a prendere forma: “E’ un Frosinone diverso, nonostante il gruppo sia rimasto grosso modo quello dello scorso anno, è cambiata la guida tecnica, quindi tanti dettami, a cominciare dal modo di allenarsi. Abbiamo lavorato sodo tutta l’estate, ma ci sarà ancora da fare, il cambiamento si è visto, ma via via che migliorerà la condizione si capirà l’idea del mister”. In chiusura il centrocampista giallazzurro si focalizza sul prossimo campionato di Serie B: “Mi aspetto un campionato ostico, ci saranno sempre delle sorprese, il Frosinone dovrà essere bravo ad assimilare le prime gare lontano da casa, sperando che il ‘Benito Stirpe’ sia pronto nel più breve tempo possibile, perché abbiamo bisogno dei nostri tifosi”.

18 agosto

Intervista a Daniel Ciofani, attaccante del Frosinone

17 agosto

MAIELLO RIENTRA IN GRUPPO, BESEA RIPRENDE A CORRERE

Giovedi atipico per il Frosinone di Moreno Longo, complice la festività del Ferragosto che ha spostato in avanti le ‘lancette’ degli allenamenti di un giorno. Doppia seduta per i giallazzurri che si sono ritrovati sul campo in erba del Centro Sportivo di Ferentino alle ore 9.30 e poi nel pomeriggio a partire dalle ore 17.30. Nella seduta del mattinata il tecnico Longo, dopo la parte atletica, ha sottoposto il gruppo ad uno specifico e dettagliato lavoro tattico a metà campo, con due squadre suddivise tra attaccanti e difensori. Assenti in questa prima parte della giornata Maiello che aveva effettuato risonanza di controllo e Besea che aveva continuato con lo stess di fisioterapisti le terapie alla caviglia infortunata.
Nel pomeriggio ancora attivazione prima di una seduta tecnico-tattica nella quale il tecnico ha ritrovato tra gli effettivi Maiello (la risonanza aveva nel frattempo dato esito negativo) mentre Besea ha ripreso il lavoro con il professor Capogna. Domani una seduta nel pomeriggio alle ore 18.
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

16 agosto

DIONISI TORNA IN GRUPPO ALLA RIPRESA

Ripresa degli allenamenti ieri pomeriggio presso il Centro Sportivo di Ferentino per gli uomini di Moreno Longo che ha sottoposto i giallazzurri ad una seduta di oltre due ore. In gruppo l’attaccante Dionisi mentre Maiello, dopo le terapie alla caviglia destra infortunata nella settimana di avvicinamento alla gara di Pisa, ha lavorato a parte con il professor Capogna. Il metronomo giallazzurro nelle prossime ore effettuerà una risonanza di controllo. Sotto le cure dei fisioterapisti anche il centrocampista Besea, vittima di un pestone alla vigilia della partenza per Udine. Il resto del gruppo, dopo una seduta di ‘attivazione’, ha svolto lavoro con il pallone suddiviso in due gruppi mentre i portieri si sono divisi tra il lavoro in palestra e quello con il preparatore Ferraris. Gran finale con una partitella a metà campo. Oggi doppia seduta.

Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

Abbonamenti a quota 3866

Un lunedì prefestivo di lavoro per la Biglietteria del Frosinone Calcio che è voluta venire incontro ai tifosi che in questi giorni hanno dato una grande risposta alla prima parte della campagna abbonamenti che termina come ricordiamo sabato 19 agosto. Fino alle ore 14 della vigilia di Ferragosto sono stati infatti rinnovati altri 161 abbonamenti che, sommandosi ai 3.705 sottoscritti fino al giorno 12 agosto, hanno portato la cifra complessiva a 3.866.
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

ABBONAMENTI, RAGGIUNTA QUOTA 3.705

L’ultima parte della campagna abbonamenti del Frosinone per la stagione 2017-2018 scatta dal prossimo giovedi e chiuderà sabato secondo gli orari già stabiliti (9-13 e 16-19). La Biglietteria infatti rimarrà chiusa per il brevissimo periodo di Ferragosto. Intanto il dato numerico alla chiusura di sabato 12 agosto ha portato la cifra degli abbonati che hanno esercitato il diritto di prelazione a 3.705. Nella giornata di sabato infatti sono stati rinnovati 152 abbonamenti.

Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

LONGO: “L’OCCASIONE DEL 3-3 HA SPAVENTATO L’UDINESE”

UDINE – Rispetto a Pisa sulla giacca bianca c’è la giacca blu. Ma è normale perché all’Arena Garibaldi c’erano 35°, questa sera al Dacia Arena non più di 22°. Moreno Longo è sereno e soddisfatto della prestazione: “Era la partita che ci aspettavamo di giocare, contro una squadra di categoria superiore. Ed anche una partita che ci proponeva delle insidie quindi sapevamo benissimo che dovevamo disputare una prestazione fatta di umiltà e di consapevolezza nei nostri mezzi. Credo anche tutte le volte che la squadra abbia potuto giocare la sua partita lo ha fatto, abbiamo anche creato delle occasioni, abbiamo giocato a viso aperto, fatto una buona figura di fronte ad una buona Udinese, rendendole la vita difficile. Voglio ricordare – dice Longo – che la palla del 3-3 è stata abbastanza netta per andare a mettere in difficoltà una squadra che ha una condizione fisica migliore della nostra, perché la serie A ha un anticipo di 10 giorni rispetto alle squadre di serie B nella tabella di marcia”.
La domanda che arriva è di quelle… cattive ma più per Delneri che per Longo. Mister, si aspettava che fosse così semplice segnare?
“Sicuramente mi aspettavo che la squadra creasse delle occasioni da gol. Sono soddisfatto perche venire qui e collezionare 3-4 palle-gol pulite all’Udinese non era facile. Sotto questo aspetto abbiamo creato situazioni importanti, realizzando due reti ed anche potendone fare almeno un altro paio”.
Ultimi 15′ il Frosinone ha espresso il calcio migliore. Merito delle sostituzioni o di cosa?
“Io credo che sia sempre un mix di queste situazioni. La stessa domanda mi era stata fatta a Pisa una settimana fa. Col Pisa che attaccava perché era sotto di una rete e con noi che ci difendevamo. E’ chiaro che in questi casi la componente psicologica nella squadra che attacca ha un grande rilievo. Quanto ai cambi, hanno inciso molto da parte del Frosinone. E poi visto che la componente psicologica ha la sua importanza e l’occasione del 3-3 ha spaventato l’Udinese, negli ultimi 15′ ai friulani è venuto il braccino corto e gli equilibri cambiati”.
E adesso gli obiettivi della stagione: “Sappiamo bene che dobbiamo fare un campionato importante, approcciamo con grande umiltà. Tante squadre sono state costruite come noi. Lo ripeto, questa serie B è diversa, in tante lotteranno per il vertice. Noi dobbiamo ragionare partita per partita, restare sempre attaccati al carro che conta e provare nella parte finale l’allungo. Perché su 42 partite in serie B, le ultime 10-12 sono un altro campionato”.
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

IL FROSINONE TORNA AD ALLENARSI IL 16 AGOSTO

Mattinata di lavoro per il Frosinone che sabato sera ha giocato al Dacia Arena di Udine. Il tecnico Longo e il suo staff hanno condotto una seduta di allenamento sul campo di Magnano in Riviera. Lavoro di scarico muscolare per i giocatori che hanno disputato la partita di Udine, attivazione e partitella per tutti gli altri. La squadra rientrerà a Frosinone nel pomeriggio. La ripresa degli allenamenti è fissata per il 16 agosto alle ore 18 sul campo del Centro Sportivo di Ferentino in vista del test amichevole del 19 agosto ad Avellino, prove tecniche generali in vista dell’avvio del campionato. Da valutare, alla ripresa, le condizioni di Dionisi, Maiello e Besea che non hanno preso parte alla trasferta in Friuli.
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

Coppa Italia: Sabato 12 agosto ore 20,45. 3° turno: stadio: Dacia Arena: Udinese-Frosinone 3-2. 32° Thereau. 38° Gori. 64° Lasagna. 73° Jancto.  75° Crivello.

ABBONAMENTI, L’IMPENNATA: TOCCATA QUOTA 3.553

Impennata decisa negli ultimi due giorni della campagna abbonamenti del Frosinone per quanto riguarda il diritto di prelazione: alla chiusura della Biglietteria nella giornata di venerdi 11 agosto è stata toccata la quota di 3.553 abbonamenti rinnovati (193 da parte dei Club organizzati e 218 da parte di singoli tifosi). Solo ieri ne sono stati rinnovati 411, giovedi erano stati 300. Procede quindi speditamente la prima parte della Campagna. Oggi, sabato 12 agosto, si riprende dalle ore 9 fino alle ore 13. Poi pausa per Ferragosto, gran finale da giovedi 17 a sabato 19 agosto secondo gli orari pubblicati nei giorni scorsi sul sito ufficiale.
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

UDINESE – FROSINONE, I CONVOCATI

Sono 23 i giocatori convocati da Moreno Longo per la partita del terzo turno della Tim Cup che sabato sera vedrà il Frosinone di scena al Dacia Arena di Udine. Restano a casa l’attaccante Federico Dionisi, out per un leggero affaticamento al polpaccio destro e il centrocampista Emmanuel Besea che lamenta un trauma contusivo al piede destro rimediato nella rifinitura di questa mattina svolta al Centro Sportivo di Ferentino. La squadra si è trasferita in pullman al Leonardo da Vinci di Roma, alle ore 15 il volo per Trieste. Il ritorno a Frosinone è fissato per il tardo pomeriggio di domenica dopo che la squadra avrà svolto un allenamento defaticante ad Udine.
Questi i convocati:

Portieri:

22 Bardi, 27 Vigorito, 1 Zappino

Difensori:

15 Ariaudo, 13 M. Ciofani, 2 Cococcia, 3 Crivello, 4 Russo, 14 Tarasco, 26 Terranova, 32 Krajnc

Centrocampisti:

11 Beghetto, 7 Frara, 5 Gori, 19 Matarese, 17 Paganini, 21 Sammarco

Attaccanti:

28 Ciano, 9 D. Ciofani, 24 Errico, 30 Obleac, 10 Soddimo, 16 Volpe

N.B. La seguente numerazione di maglia è da ritenersi valida solamente per la Tim Cup

 

ALLENAMENTO 10 AGOSTO

Si continua a lavorare alla “Città dello Sport” di Ferentino in vista della trasferta di Udine. La squadra come da programma si è ritrovata in campo alle ore 18:00 per svolgere la consueta seduta di allenamento pomeridiana. Dopo una prima fase di attivazione il gruppo ha svolto delle esercitazioni tecnico tattiche coordinate da mister Longo. Tutto il gruppo ha preso parte alla sessione ad esclusione di Raffaele Maiello che continua a lavorare a parte, e di Federico Dionisi che ha svolto esercitazioni differenziate a causa di un affaticamente al polpaccio destro. Domani mattina alle 10:00 i giallazzurri svolgeranno la seduta di rifinitura prima di partire alla volta di Udine.

MERCOLEDI… CALDO: QUASI 400 ABBONAMENTI RINNOVATI

Ancora un passo deciso verso il raggiungimento di quota 5.000: nella giornata del 9 agosto i tifosi del Frosinone che hanno rinnovato il loro abbonamento sono stati 394 (ci cui 89 per i Club organizzati), portando il numero totale a 2.842 e con ancora diversi giorni utili per esercitare il diritto di prelazione. Sicuramente vale come attestato di affetto al lavoro della Società giallazzurra che si è mossa sul mercato con tempistica e qualità eccellenti. Si ricorda nel frattempo che saranno attivi i nuovi orari della Biglietteria – consultabili anche nell’apposita grafica sul sito internet – fino alla data del 19 agosto.
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

ALLENAMENTI 9 AGOSTO

Il Frosinone vede l’obiettivo dell’Udinese per il terzo turno della Tim Cup (sabato ore 20.45, Dacia Arena) e stringe i tempi. Oggi doppia seduta come da programma del tecnico Moreno Longo. Che non ha lesinato lavoro e consigli per tutti nelle sedute che ha svolto presso il Centro Sportivo di Ferentino con il suo staff. In gruppo è rientrato il portiere Bardi che ha smaltito i postumi del problema al polso mentre Maiello ha proseguito nel suo programma differenziato, stavolta sul campo, seguito attentamente del professor Capogna. Longo nelle due sedute ha lavorato molto sull’aspetto tattico, sia al mattino che al pomeriggio. Grande attenzione dei giocatori che si sentono totalmente coinvolti. Il tecnico piemontese ha diviso il gruppo in due blocchi: da una parte si è focalizzato il lavoro sulla fase di non possesso e dall’altro sulla fase di possesso. Chiusura di allenamento pomeridiano con la solita, entusiasmante partitella a campo ridotto. Domani allenamento alle ore 18. In mattinata alle ore 12 si terrà la conferenza stampa del tecnico Moreno Longo presso la sala consiliare della Banca Popolare del Frusinate (sede in piazzale De Matthaeis).

Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

 

ABBONAMENTI, SFIORATA QUOTA 2500

Trecentodieci tessere rinnovate – 29 da parte dei Club organizzati e 281 per gli altri tifosi – nella giornata di martedi hanno portato il numero di abbonati del Frosinone che hanno fatto valere il diritto di prelazione per la prossima stagione a 2.448. Nel passato campionato ricordiamo gli abbonati erano stati poco più di 5.000. C’è sempre una presenza massiccia di tifosi di fronte alla Biglietteria di piazzale De Mattheis ed è ipotizzabile immaginare che anche nei prossimi giorni fino alla data del 19 agosto i tifosi giallazzurri sapranno rispondere in massa.

Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

BIGLIETTERIA UDINESE-FROSINONE

Si comunica che sono disponibili i tagliandi per il Settore Ospiti della “Dacia Arena” di Udine, relativi alla gara Udinese-Frosinone valida per il terzo turno di Tim Cup in programma per sabato 12 agosto alle ore 20:45.

I tifosi giallazzurri potranno acquistare il tagliando per il Settori Ospiti al costo di € 15,00 presso i centri autorizzati Listicket o sul sito www.listicket.com

CENTRI AUTORIZZATI A FROSINONE:

– Lottomatica Bracaglia Roberto in Via P.L. Giovanni Palestrina 32 – Frosinone.

– Tabaccheria Centra Vincenzo in Via Tiburtina 270 – Frosinone.

BARDI LAVORA ANCORA A PARTE

Prosegue la preparazione dei giallazzurri in vista dell’impegno di Tim Cup che sabato 12 agosto metterà di fronte l’Udinese (ore 20.45) al ‘Dacia Arena’. Il tecnico Longo e il suo staff hanno fatto svolgere ieri una seduta pomeridiana con inizio alle ore 18. Ha continuato a svolgere lavoro differenziato il portiere Bardi per la distorsione al polso della mano destra mentre Maiello si è sottoposto alle terapia del caso per il problema alla caviglia. Tutti in grande spolvero gli altri, torchiati sul terreno del Centro Sportivo di Ferentino. Longo ha fatto svolgere prima il classico lavoro di attivazione. Quindi spazio alle esercitazioni tecniche e possessi palla. Gran finale con una partitina a campo ridotto che ha visto tutti i disponibili impegnati. Oggi, infine, doppia seduta.

Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

abbonamenti:  fino alla mezzanotte del 7 agosto, 641 abbonamenti che hanno così portato il totale a quota 2.138.

TUTTI AL LAVORO, SCATTA L’OPERAZIONE UDINESE

I giallazzurri, rientrati poco prima dell’alba dalla trasferta vincente di Pisa nel secondo turno della Tim Cup, si sono ritrovati alle ore 18 presso il Centro Sportivo di Ferentino. Il tecnico Longo e il suo staff hanno diviso il gruppo in due: per quelli che hanno giocato la gara dell’Arena Garibaldi c’è stato lavoro di scarico, gli altri hanno disputato una partitella a campo ridotto. Il portiere Bardi ha lavorato a parte mentre Maiello ha proseguito con la terapie opportune per il problema alla caviglia. Domani allenamento alle ore 18.

Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

Coppa Italia: Domenica 6 agosto ore 20,30. Stadio: Arena Garibaldi. Pisa-Frosinone 0-1. 31° D. Ciofani. 13 agosto: 3° turno: Udinese-Frosinone.

 

LONGO: “SQUADRA GIA’ ‘FORMATO-SERIE B’, COMPLIMENTI A TUTTI”.

PISA – Camicia bianca gualcita, il tecnico del Frosinone, Moreno Longo, quando si presenta in conferenza stampa non tradisce quella soddisfazione che in maniera innegabile c’è. Perché esordire in una gara ufficiale con la sua nuova squadra e superare un turno da troppo tempo ‘invalicabile’, per di più su di un campo altrettanto solitamente ostico come quello di Pisa, non può non dare soddisfazione.
“Abbiamo visto due squadre che si sono date battaglia. Sono soddisfatto di un buon primo tempo – ha esordito Longo -, nel secondo abbiamo messo in campo un grande spirito. Quando le forze sono venute un po’ meno, la squadra si è difesa con ordine, ha cercato di mantenere la linea alta e nel secondo tempo abbiamo potuto contare almeno 12-13 fuorigioco. La linea quindi ha lavorato molto bene – ed è uno dei concetti tattici sui quali il tecnico torinese ha lavorato tanto in questo primo scorcio di stagione – concedendo una occasione grande al Pisa per poter pareggiare ma allo stesso tempo creando due situazioni come quella di Paganini davanti al portiere e quella di Dionisi e porta vuota che avrebbero potuto portarci al raddoppio. Credo che in questi termini precisi la gara possa essere identificata. Anche perché in questa fase della stagione non esistono differenze tra squadre di serie B e di Lega Pro, lo dimostrano i risultati delle altre gare, con squadra di B eliminate. Noi abbiamo giocato contro una formazione a tutti gli effetti di serie B, composta da elementi di B. Impegno arduo, anche perché il Pisa era sospinto da 7.000 persone”.
Il riferimento ai tre attaccanti è giusto, dovuto, inevitabile: “Sono molto soddisfatto per la disponibilità che hanno dato nel lavoro senza palla. Nella composizione di una squadra prima esiste la solidità difensiva, il classico equilibrio, e poi sono sicuro che con la loro qualità e lavoro sul campo miglioreranno tutti i meccanismi. Oggi però ho visto tre attaccanti con lo spirito necessario ad affrontare la prossima serie B, con sacrificio”.
L’atteggiamento da squadra che sa il fatto suo già emerge, nel primo impatto vero della stagione: “Condivido, credo che la serie B preveda esattamente questo spirito battagliero. La B è piena di insidie, presenta sempre partite mai facili da vincere. Ho visto una squadra che quando ha potuto sviluppare gioco lo ha fatto e quando c’è stato da soffrire l’ha fatto da squadra”.
La domanda di un cronista riguarda la gara di Crivello. Un giocatore rivitalizzato. Dalla fiducia ma anche da un aspetto tattico che ha dimostrato di gradire: “Soddisfatto anche della prestazione di Crivello. La scelta era obbligata: Beghetto arrivava da un problema che gli aveva fatto rallentare il percorso della preparazione nel ritiro, se avesse giocato non sarebbe stato al 100% e non sarebbe valsa pena rischiarlo. Giusto dare spazio a Roberto”.
Si è vista una formazione ancora in crescita e Longo sorride: “Il Frosinone deve crescere ancora. Sotto l’aspetto della condizione fisica crescerà in maniera vistosa dopo un ritiro pesante come quello che abbiamo svolto. In quella fase è importante fornire una base solida ai ragazzi. L’aspetto fisico migliorerà e lo faranno anche tutti gli altri aspetti. Sono appena 20 giorni che siamo insieme, si è dato già un concetto chiaro come quello della linea di difesa. Che sta lavorando bene. Ed anche la stessa intercambiabilità dei tre là davanti è un’altra risposta positiva perché hanno fatto quello che avevo chiesto”.
Qualcuno dei giuornalisti chiede di Dionisi, forse un po’ nervoso? “No, Federico è un passionale. Sicuramente cercheremo di fargli sprecare qualche energia in più da dedicare all’aspetto tecnico”.
Nel finale bollente si è notato un po’ calo del Frosinone: “Io credo che la condizione fisica in questo momento della stagione incida tantissimo. Se il Pisa fosse stato avanti 1-0, avremmo visto un’altra partita con il Pisa arrancare. Si sarebbe difeso e noi avremmo attaccato. E’ un aspetto specifico che dobbiamo migliorare perché io voglio che la squadra impari a difendere anche con la palla. Abbiamo creato anche un paio di occasioni però in quel secondo tempo. Ma con queste temperature, noi da fuori vediamo altre dinamiche e magari anche letture più semplici, in campo si vede tutto con spazi più ristretti. Io comunque – chiude Longo prima di ripartire con la squadra – faccio i complimenti a tutti per la grande disponibilità mostrata per tutta la partita”.

Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

DANIEL CIOFANI: “SODDISFATTI PER LA PROVA. SPERAVO DI FARE LA DOPPIETTA”.

Un sorridente, seppur stanco, Daniel Ciofani ha parlato al termine del match dell’ “Arena Garibaldi” vinto anche grazie al suo prezioso contributo. La sua rete al 31′ del primo tempo ha permesso ai giallazzurri di approdare al terzo turno della Tim Cup e di staccare il pass per la “Dacia Arena” di Udine. Proprio in merito a quest’ultimo aspetto l’attaccante giallazzurro si è espresso così alla prima domanda dei giornalisti in mixed zone: “Buona la prima su un campo difficile contro una squadra ben attrezzata che punta alla vittoria della propria categoria. Non era facile ma siamo soddisfatti per lo spirito con il quale abbiamo interpretato il match e per la prova espressa.”

Dal punto di vista personale un gol importante? “Si io pensavo di far doppietta – risponde sorridendo Daniel Ciofani – l’importante è che il gol sia stato fondamentale per vincere per portare a casa il risultato.”

Come procede l’intesa lì davanti tra te Ciano e Dionisi? “I giocatori intelligenti e bravi riescono a coesistere. Dobbiamo trovare gli equilibri nel reparto difensivo perchè è sì bello poter sfoggiare questo tridente però è bene mantenere inalterati degli equilibri tattici fondamentali.”

Da un punto di vista fisico come vi sentite? “Stiamo a un buon punto, oggi faceva davvero caldo, non si può pretendere di stare al 100% però ci riteniamo soddisfatti e va bene così.”

Ufficio Stampa Frosinone Calcio.

I TIFOSI SFIDANO CARONTE, ABBONAMENTI A QUOTA 604.

Prosegue a ritmo incessante la campagna abbonamenti del Frosinone. Anche nella giornata di giovedi i tifosi e gli addetti al servizio hanno sfidato… Caronte ed hanno presidiato in massa la Biglietteria in piazzale De Mattheis, nei pressi dell’Area di Servizi Eni. Sono stati rinnovati, alla mezzanotte, ben 184 abbonamenti. Che portano a 604 il totale di questi primi tre giorni. Anche oggi l’orario di apertura è dalle ore 7 alle ore 11 e dalle ore 18 alle ore 24. Sabato invece solo apertura di mattina, dalle ore 7 alle ore 11. Si ricorda infine che il diritto di prelazione, quindi la prima fase della campagna abbonamenti, si chiude il 19 agosto.

Ufficio Stampa

Frosinone Calcio

 

ALLENAMENTI 2 AGOSTO

Doppia seduta alla ‘Città dello Sport’ di Ferentino per i giallazzurri che si avvicinano all’esordio di domenica prossima in Tim Cup sul campo del Pisa.

La squadra ha svolto attivazione, alcuni torelli, una serie di esercitazioni tecnico tattiche ed una partitella finale a metà campo. Terapie per Bardi e Maiello. Domani alle 18:00 amichevole contro l’A.S.D. Eretum Monterotondo, squadra militante nel Campionato di Eccellenza Laziale.

ABBONAMENTI, CAMBIANO GLI ORARI DEL POINT

Il Frosinone Calcio, in considerazione della forte ondata di caldo di questi giorni, per evitare ai propri tifosi lunghe e pericolose esposizioni alle alte temperature, ha deciso di rimodulare gli orari della Biglietteria nella prima fase della campagna abbonamenti (valida per il diritto di prelazione dal 31 luglio al prossimo 19 agosto) secondo il seguente schema: mattina: dalle ore 7.00 alle ore 11; pomeriggio: dalle ore 18.00 alle ore 24.00. Si fa presente, onde evitare malintesi, che la Biglietteria chiuderà tassativamente alle ore 24.00. Non ci potrà essere, quindi, proroga ulteriore dell’orario di apertura, per cui il personale del ‘front-office’ potrà esaudire le richieste solamente delle persone presenti all’interno del locale. Il sopra citato schema di orario sarà valido fino ad ulteriore comunicazione.
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

GIOVEDÌ 3 AGOSTO TEST COL MONTEROTONDO A PORTE CHIUSE

Il Frosinone Calcio comunica che giovedi prossimo 3 agosto è in programma alle ore 18 sul campo di allenamento del Centro Sportivo di Ferentino un test tra la formazione di Longo e l’Asd Eretum Monterotondo calcio, in preparazione all’esordio nella Tim Cup all’Arena Garibaldi di Pisa. La gara contro la formazione che milita nel girone A dell’Eccellenza laziale verrà disputata a porte chiuse, anche per la stampa.

TIM CUP, AL FROSINONE TOCCA IL PISA. DOMANI GIORNO CRUCIALE IN LEGA

Sarà il Pisa l’avversario di Tim Cup del Frosinone il prossimo 6 agosto. La gara verrà disputata all’Arena Garibaldi in virtù dell’inversione di campo richiesta dalla società giallazzurra per l’indisponibilità del ‘Benito Stirpe’ in via di completamento. I neroazzurri – tra le cui file giovano gli ex canarini Gucher e Masucci – hanno superato in rimonta (3-1) la formazione allenata da Iacolino che era passata in vantaggio nel primo tempo con Palazzolo, bravo ad inserirsi su un tocco di Rolando. La squadra di casa perveniva al pareggio con l’attaccante Eusepi – ex di turno – che si procurava un rigore e lo realizzava. Nella ripresa gli uomini di Gautieri facevano valere il maggior tasso tecnico e passavano ancora con Eusepi che sfrutta un pasticciaccio del portiere Frigione che cerca un dribbling, gli sbatte la palla addosso e la sfera supera la linea di porta. In pieno recupero tris di Eusepi con un colpo di testa.
LEGA ALLA SVOLTA – Intanto nella giornata di lunedi è fissata l’assemblea elettiva della Lega di serie B a Milano. E’ un punto di svolta per i Cadetti perché il presidente Tavecchio ha già annunciato ai presidenti della serie B di ‘volere’ una governante in tempi rapidi. Per il Frosinone sarà presente il Responsabile dei Rapporti Istituzionali e Direttore Area Marketing & Comunicazione, Salvatore Gualtieri, che della Lega di B è stato per oltre sei anni vice presidente esecutivo. Per il ruolo che è stato di Andrea Abodi sono in corsa Andrea Corradino e Claudio Lotito. Si cercherà di evitare in primo luogo una spaccatura (e un successivo commissariamento) e poi di avere la più ampia convergenza attorno ad una candidatura che continui nel solco tracciato da Abodi.
Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

Abbonamenti 2017/18

prezzi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ALLENAMENTO 29 LUGLIO

Ultimo allenamento per il Frosinone al Campo di Altura del Terminillo.

Mister Longo ha diviso la squadra in due gruppi, che hanno svolto lavoro di attivazione ed esercitazioni tecnico – tattiche. A parte Beghetto e Tarasco.

Nel pomeriggio per i giallazzurri doppio test amichevole, contro Flaminia (17:30) e Rieti (21:00).

ABBONAMENTI ED ESORDIO AL ‘BENITO STIRPE’, TUTTE LE NOVITÀ

Il Frosinone Calcio comunica a tutti i propri sostenitori che l’abbonamento per il campionato 2017/2018 sarà valido per 19 (diciannove) gare, con una rimodulazione del costo totale dal quale verrà così detratto il rateo relativo a 2 gare. Quindi nel caso in cui si dovessero giocare alcune gare di campionato nello stadio ‘Partenio-Lombardi’ di Avellino, per assistere all’incontro in calendario i tifosi giallazzurri dovranno acquistare regolarmente il tagliando d’ingresso. Al contrario, se quelle stesse gare (nel numero di una o due) si dovessero giocare nel nuovo Stadio ‘Benito Stirpe’, il Frosinone Calcio consentirà l’ingresso gratuito a tutti i tifosi che avranno sottoscritto l’abbonamento 2017/2018. Sarà infatti sufficiente recarsi presso la Biglietteria per ritirare un tagliando omaggio, previa presentazione dell’abbonamento in corso di validità. Il Frosinone Calcio in ogni caso sta profondendo il massimo sforzo affinché l’esordio nel campionato di serie B 2017-2018 sia in concomitanza con la 4.a giornata di campionato, il 16 settembre c.a.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

ALLENAMENTI 28 LUGLIO

Penultimo giorno di ritiro e di fatto penultimo allenamento per il Frosinone nello splendido scenario del Campo d’Altura che verso la fine della seduta pomeridiana è stato raggiunto dal presidente Maurizio Stirpe. I giallazzurri sabato saranno impegnati nella doppia amichevole al ‘Manlio Scopigno’ con il Flaminia (ore 17.30, gara a porte chiuse, accesso per la sola stampa) e poi con la formazione del Rieti (ore 21). Doppia seduta in questa giornata di venerdi, tutti abili ed arruolati, anche il portiere Zappino che ha smaltito rapidamente i postumi di un pestone. Assente il solo Besea. Nell’allenamento della mattina il tecnico e lo staff hanno sollecitato i giallazzurri con ‘attivazione’ e situazioni di natura tattica. Nel pomeriggio spazio alla parte tecnica e ad una partitella finale che ha visto impegnate tre squadre nell’arco di tempo. Domattina ancora allenamento e poi il trasferimento a Rieti per il doppio impegno. Da sabato sera il ‘rompete le righe’ dopo le partite e quindi il rientro a Frosinone con la squadra che tornerà ad allenarsi a Ferentino dal 1 di agosto.

LUKA KRAJNC: “TORNARE A FROSINONE E’ STATA UNA SCELTA DI CUORE”

Prima uscita stagionale per Luka Krajnc dopo il ‘ritorno’ in giallazzurro. Per il difensore sloveno 45’ di buonissima fattura. “Tornare a Frosinone è stata una scelta di cuore, appena si è prospettata questa occasione l’ho colta al volo. Ora darò il massimo per raggiungere il nostro obiettivo”. Sul rapporto con il nuovo tecnico: “Mi sto trovando bene, sono sicuro che i risultati saranno importanti”. Difesa a tre? “Quest’anno si gioca meno a uomo e più in linea”.

BARDI: “TUTTO PROCEDE NEL MIGLIORE DEI MODI”

Si prospetta un’altra stagione importante per Francesco Bardi, che in questi giorni sta lavorando duramente sotto l’occhio attento di mister Ferraris: “Tutto procede nel migliore dei modi, – così l’estremo difensore giallazzurro nel post gara -, il gruppo sta lavorando unito e compatto in un’unica direzione, con motivazioni importanti per costruire una grande stagione. Longo sta chiedendo a tutti coralità, che novità ha chiesto a Bardi? “Il mister chiede un lavoro specifico al portiere in fase d’impostazione offensiva, è una soluzione che stiamo provando molto in allenamento”. Questo Frosinone è più forte rispetto allo scorso anno? “Siamo una squadra competitiva, non dobbiamo avere paura di nessun avversario, su ogni campo giocheremo per i tre punti”. In chiusura un giudizio sul nuovo tecnico Moreno Longo: “Cura molto i particolari, non lascia nulla al caso. Il mister ha trovato un gruppo disposto a lavorare e ad apprendere cose nuove”.

ALLENAMENTO 26 LUGLIO

Mattinata di lavoro per i giallazzurri prima della gara di questo pomeriggio con il Monopoli. La squadra si è ritrovata al “Leoncini” alle 10:00 svolgendo una seduta prettamente tattica. Dopo il consueto riscaldamento per i ragazzi di mister Longo lavoro di attivazione, seguito da esercizi di tecnica e tattica. Il gruppo si è allenato regolarmente, a parte Obleac, fermo per una contrattura al retto femorale, e Ariaudo a causa di un affaticamento all’ adduttore sinistro. Rientrati regolarmente in gruppo Beghetto e Tribuzzi.

ALLENAMENTI 25 LUGLIO

Doppia seduta per i giallazzurri che giunti alla settima giornata di ritiro continuano la preparazione sul monte reatino. Questa mattina gli uomini di mister Longo sono scesi in campo alle 10:00 svolgendo prima degli esercizi di attivazione con i preparatori atletici e successivamente del lavoro tecnico tattico.

Nel pomeriggio la squadra si è ritrovata al “Leoncini” alle 17:30 per la consueta seduta pomeridiana. Ad accompagnare il lavoro della squadra un cielo cupo con temperature piuttosto insolite per la stagione in corso. Agli ordini del mister, i ragazzi, dopo una prima fase di attivazione, hanno lavorato in gruppo facendo dei torelli e successivamente svolgendo delle partitelle a tema a campo ridotto. Ha lavorato a parte Andrea Beghetto per una contrattura al retto femorale.

Domani per i giallazzurri terza uscita stagionale allo stadio ‘Scopigno’ di Rieti contro il Monopoli, squadra militante nel campionato di Serie C.

PAGANINI: “STIAMO INTERPRETANDO AL MEGLIO I CONSIGLI DEL MISTER”.

Tra i protagonisti della seconda uscita stagionale del Frosinone c’è sicuramente Luca Paganini, che con Mister Longo ha un ruolo molto importante nello scacchiere tattico: “Le gambe non sono ancora al top, raggiungeremo il picco del lavoro nei prossimi due giorni. Queste amichevoli sono ottime per trovare la giusta condizione fisica, ma soprattutto i tempi di gioco. Le tue sensazioni dopo questa vittoria? Positive, questa squadra si muove bene, stiamo interpretando quello che ci dice il mister.Un avversario superiore rispetto al Cantalice, ma buona prova dei giallazzurri; “Abbiamo fatto delle ottime giocate, contro una squadra di Serie D, che punta a recitare un ruolo da protagonista. Anche se le gambe non vanno ancora al massimo, noi ci siamo mossi bene e questo conta”. Un ruolo diverso rispetto allo scorso anno, come si trova Luca Paganini: “Mister Longo mi vuole più offensivo, anche se mi sta dando tanti input a livello offensivo. sto cercando di apprendere il massimo dal mister.

ALLENAMENTO 24 LUGLIO

Sesto giorno di ritiro sul monte reatino per i giallazzurri, accompagnati per la prima volta da pioggia e vento. Dopo la gara contro SFF Atletico, vinta per 6 reti a 3, questa mattina gli uomini di mister Longo hanno svolto prima una seduta defiticante per poi ritrovarsi in sala video per analizzare il match di ieri. Dopo il classico spuntino delle 16:00, i giallazzurri alle 17:30 si sono recati al “Leoncini” per la sessione pomeridiana. Qui, dopo un prima fase di attivazione sul breve i ragazzi hanno lavorato sulla resistenza svolgendo ripetute sui 1000 metri. Al termine delle stesse il gruppo si è spostato in palestra per esercizi di stretching. Rientrato in gruppo Bardi. Terapie per Tribuzzi. Per Besea persiste la problematica al vasto laterale della coscia destra, il calciatore è tornato a Frosinone per ulteriori accertamenti e successive terapie.

Prevista per domani mattina alle 10:00  una nuova seduta di allenamento.

MODULO SOTTOSCRIZIONE ABBONAMENTI 2017/2018

La società Frosinone Calcio comunica che per sottoscrivere l’abbonamento per la stagione 2017/2018, è OBBLIGATORIO sottoscrivere la NUOVA Tessera del Tifoso. Il costo della stessa è di €20,00, avrà una validità di 4 anni. Non ha più validità il modulo di compilazione della Simba Card.

Al seguente Link sarà possibile scaricare un unico modulo valido per la sottoscrizione dell’abbonamento e per il rinnovo della Tessera del Tifoso, da presentare al momento dell’acquisto dell’abbonamento, presso la biglietteria di Piazzale De Matthaeis – Portico Tittino Turriziani.

Modulo Sottoscrizione Abbonamenti: 

LUKA KRAJNC SI AGGREGA NEL RITIRO DEI GIALLAZZURRI

Il Frosinone Calcio comunica che questa mattina si è aggregato al gruppo giallazzurro, in ritiro al Terminillo, il difensore sloveno Luka Krajnc.

ALLENAMENTO 23 LUGLIO

Quinto giorno ricco di lavoro per i giallazzurri. Alle 9:30 consueto allenamento della mattina, che ha visto i ragazzi di mister Longo, dopo il riscaldamento, svolgere esercizi di attivazione, seguiti da lavoro tecnico – tattico. Sempre a parte Besea, fermo Bardi per una contusione alla caviglia destra. Terapie per Tribuzzi.

Alle 17:30 al campo ‘Enrico Leoncini’ seconda uscita stagione contro l’SFF Atletico.

ALLENAMENTI 22 LUGLIO

Si continua a lavorare sodo per mettere benzina in un motore che sempre più si sta dimostrando affidabile. Giunti al quarto giorno di ritiro, i ragazzi di mister Longo anche oggi hanno svolto la doppia seduta di allenamento.

La squadra si è ritrovata sul verde del Leoncini alle 10 per svolgere prima una fase di riscaldamento e successivamente degli esercizi coordinativi con ostacoli e scalette. Sul finire della seduta ampio spazio ad una lavoro tattico situazionale.
Nel pomeriggio dopo lo spuntino delle 15 la squadra è tornata sul campo di Altura intorno alle 17. Qui, dopo una fase di lavoro di attivazione i ragazzi hanno lavorato sulla forza, e sul finire sono state svolte diverse partitelle a campo ridotto. Ancora a parte Besea.

Al termine della seduta i giallazzurri raggiungeranno la cittadina di Cantalice per partecipare alla manifestazione il “Percorso del gusto”, un’iniziativa enogastronomica organizzata dal comune del paese reatino.

Domani alle 17:30 al campo del Terminillo gli uomini di mister Longo saranno impegnati nel secondo match stagionale contro SFF Atletico squadra neopromossa nel campionato di Serie D.

 

ALLENAMENTI 21 LUGLIO

Siamo giunti al terzo giorno di ritiro al Terminillo. Niente riposo per i giallazzurri dopo l’amichevole di Cantalice, vinta per 15 reti a 0. Anche oggi doppia seduta.

Dopo aver raggiunto il ‘Leoncini’ alle 9:30, i ragazzi di mister Longo si sono ritrovati in campo alle 10 in punto per sostenere la seduta mattutina, che ha visto il pallone grande protagonista, con una serie di esercitazioni tattiche e partitella finale. A lato del campo gran lavoro anche mister Ferraris con i portieri, con tanto spazio per i due giovani Galatini e Palombo.

A fine allenamento gradita sorpresa al campo di altura, con la campionessa di atletica Ivet Lalova, che ha voluto fare ai giallazzurri un grande in bocca al lupo in vista della nuova stagione.

Nel pomeriggio invece dopo alcuni esercizi di riscaldamento, i ragazzi di mister Longo hanno svolto lavoro di attivazione, seguito da una serie di torelli ed esercitazioni tecnico tattiche. Sul finire della seduta la squadra ha eseguito lavoro aerobico. Differenziato per Besea a causa di un ematoma al vasto laterale della coscia destra. Aggregato il portiere classe ’95 Luca Maniero. Domani nuova doppia seduta.

 

LONGO: “IL TRIDENTE? COL GIUSTO EQUILIBRIO LO VOGLIAMO TUTTI

CANTALICE – Sicuro di sé, pragmatico. E ancora: diretto, spigliato. Moreno Longo nel post-partita è realisticamente soddisfatto ma anche altrettanto realisticamente attento a non mandare messaggi sbagliati dopo appena 1 partita giocata contro una squadra di Promozione.
Mister, cosa ha chiesto ai ragazzi alla vigilia di questa partita? “Per prima cosa avevo chiesto lo stesso l’atteggiamento che dovrà essere quello che durante l’anno ci dovrà distinguere. Giocheremo un campionato nel quale saranno tutte attrezzate al meglio e il Frosinone deve iniziare ad allenare quella che sarà una mentalità che ci deve accompagnare nella prossima serie B a fare meglio degli altri. Dovremo fare la differenza a livello di mentalità, sempre battagliera, con la giusta ferocia agonistica che ci dovrà permettere su questo aspetto a prescindere dall’avversario. Quanto all’aspetto tecnico c’è sempre da miglio da fare tramite il lavoro ma su questo aspetto avremo tempo”.
I tifosi che sognavano il tridente lo hanno… praticamente toccato con mano, leggendo il tabellino della prima amichevole. Longo, che ad una domanda del genere aveva risposto già in sede di presentazione a Ferentino, non si discosta da quella risposta: “E’ una domanda che mi aspettavo. E’ normale che tutti vogliono vedere in campo questo trio, sono io il primo a volerlo. Ma come sempre ci saranno degli equilibri di squadra da rispettare. Loro (Ciano, Dionisi, D. Ciofani, ndr) se daranno alla squadra la disponibilità nella fase di non possesso, quindi di riuscire comunque anche nella fase difensiva, potranno essere supportati dalla squadra. Dipenderà più da loro che da me. Una formazione – ricorda Longo – comunque ha bisogno di equilibrio, al di là della qualità in campo”.
Entusiasmo, cuore, spirito di sacrificio da parte di tutti, empatia nei confronti del neo allenatore giallazzurro e con il suo staff. E allora c’è tutto per ben sperare con questo Frosinone? Longo sembra un veterano quando risponde: “Di questi periodi sono sempre molto cauto, anche perché è calcio d’estate. Dico allora che tra le sensazioni positive e negative è sempre meglio averle positive: posso dire che i ragazzi si stanno impegnando molto, stanno dando grande disponibilità, sono soddisfatto. Ed anche oggi al di là dell’impegno impegno relativamente importante della gara ho visto disponibilità a fare delle cose che tutti stanno cercando comunque di esprimere al meglio”.
Quanto e cosa c’è da migliorare? “C’è tutto. Difficilmente mi sentirete contento, la strada è quella del lavoro. Fino a questo momento ne abbiamo fatto poco, quindi c’è tanto da migliorare”.
In campo tanti giovani. A cominciare da Besea, oggetto misterioso per 5 mesi nell’epopea-Marino per non parlare dell’attaccante Volpe, stabilmente ignorato lo scorso anno. “Non solo Besea e Volpe – dice Longo – ma anche Cococcia, Tribuzzi, Matarese, Errico: ragazzi che iniziano ad assaggiare la prima squadra per capire la differenza che c’è. Momenti importanti per la loro crescita. Che permette loro di accorciare così il gap che c’è tra un campionato Primavera che li aveva visti protagonisti e una prima squadra”.
Si è vista una squadra che ha ragionato molto in uscita ma che ha anche lavorato molto sulle verticalizzazioni improvvise. Sarà un motivo anche nella prossima stagione? “Credo che per filosofia questa sarà una squadra che cercherà di costruire dal basso e con tempi abbastanza ristretti. Perché nella fase di difensiva tutte le squadre concedono moto poco e si schierano molto velocemente quindi sui tempi e sulla velocità di esecuzione dovremo essere molto bravi e migliorare sempre: In sostanza dovremo cercare di passare nel reparto offensivo nel minor tempo possibile”.
Longo sul suo profilo Instagram ha postato lo stemma del Frosinone e i tifosi gongolano. Il tecnico con il sorriso spiega così: “Ma questo mi fa molto piacere, è un gesto dettato dal mio stato d’animo in questo momento. Il mio unico obiettivo è quello di mettere tutte le mie risorse ed energie al servizio della causa del Frosinone perché sarebbe molto bello riuscire a creare un entusiasmo, una empatia tutti insieme”.

Ufficio Stampa
Frosinone Calcio

 

MAIELLO: “ABBIAMO LA STESSA FILOSOFIA DEL MISTER”

Una buonissima prestazione per Raffaele Maiello, che nel primo tempo ha guidato egregiamente il centrocampo giallazzurro: “Il mister ci vuole concentrati, ci chiede di provare sempre la giocata e di essere propositivi. Ho ottime impressioni di questo tecnico, giovane con tanta voglia di fare bene come noi. Ciano? Può dare tanto, è venuto per rafforzare il reparto offensivo, ci aiuterà a fare bene. La conferma? Era quello che volevo”

DIONISI: “CHE EMOZIONE GIOCARE A CANTALICE!”

Un gol e tanti applausi per il padrone di casa Federico Dionisi. Il Frosinone vince e convince a Cantalice, anche grazie ai lampi del numero 18: “È stata una grande emozione, sono contento di questa bella festa, ma sopratutto per il primo test amichevole. Abbiamo corso tanto, dando buoni spunti. Coppia con Ciano? Con lui avremo più qualità rispetto allo scorso anno, soprattutto giocando con questo sistema tattico, Camillo sarà un valore aggiunto per noi”. Quinto giorno di allenamento per i giallazzurri: “È normale non essere al top in questi primi giorni, i carichi si fanno sentire, ma lavorare in questo modo pagherà durante la stagione”.

Ufficio Stampa

Frosinone Calcio

IL 29 LUGLIO ANCHE IL TEST CON IL FLAMINIA ALLE 17:30

Si arricchisce il numero delle amichevole del Frosinone. Il 29 luglio, penultimo giorno di ritiro al Terminillo, oltre alla gara già fissata alle ore 21 al ‘Manlio Scopigno’ di Rieti contro la formazione di casa, alle ore 17.30 è previsto un test contro la squadra del Flaminia che milita nel campionato di serie D (ma a quanto pare non disputerà più le gare interne a Civitacastellana, ndr) e che nell’ultima stagione (girone G) si è piazzata a metà classifica. Il club avversario ha da poco cambiato proprietà – il presidente sarà sempre Ciappici -: la nuova dirigenza è composta da un pool di imprenditori viterbesi guidati da Mario Corinti come riportato dal quotidiano online Altolazionotizie. Il Flaminia il 24 luglio partirà per il ritiro di Campagnano ed è in via di assemblaggio. In arrivo i giovani Calisto, classe ‘98 che ha giocato nella Berretti della Sambenedettese e il centrocampista Palombi sempre classe 98. Queste due amichevoli a distanza ravvicinatissima fanno capire come il tecnico giallazzurro Moreno Longo intenda sollecitare tutti i componenti della rosa al massimo, in vista del primo impegno ufficiale che vedrà i giallazzurri impegnati nel secondo turno in programma il 6 agosto nella Tim Cup (venerdi prossimo calendario e primi accoppiamenti, ndr).

Ufficio Stampa

Frosinone Calcio

CAMPAGNA ABBONAMENTI STAGIONE 2017/2018

PRIMA FASE:
Da lunedì 31 luglio a venerdì 19 agosto verrà riservato il diritto di prelazione agli abbonati della stagione 2016/2017 presso la biglietteria situata in “Piazzale De Matthaeis – Portico Tittino Turriziani (dietro Eni Station)”, aperta dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9 alle ore 13 e dalle 16 alle 22 e il Sabato dalle 9.30 alle 14.00.
In questa fase sarà possibile cambiare settore.
La società si è riservata il diritto di assegnare i posti agli abbonati mantenendo la precedente ubicazione dello Stadio Comunale.
 
SECONDA FASE:
Da martedì 22 agosto, inizierà la fase riservata alla vendita libera, presso la biglietteria situata in
“Piazzale De Matthaeis – Portico Tittino Turriziani (dietro Eni Station)”, aperta dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9 alle ore 13 e dalle 16 alle 22 e il Sabato dalle 9.30 alle 14.00.
 
Contestualmente all’abbonamento verrà rilasciato un tagliando SEGNAPOSTO da conservare per tutta la durata della stagione sportiva per l’esatta identificazione del settore e del posto a sedere acquistato.
 
Disabili 100% + Accompagnatore: Biglietto Gratuito previa presentazione per ogni gara, della richiesta con modulo scaricabile dal sito www.frosinonecalcio.com
 
Pacchetto Famiglia:   Abbonamento con tariffa Under 14 – Nucleo familiare di minimo 3 persone, obbligatorio consegnare lo stato di famiglia.
 
Per acquistare l’abbonamento è obbligatorio sottoscrivere la NUOVA tessera del tifoso al costo di 20€ che avrà una durata di 4 anni.
 
In occasione della sottoscrizione dell’abbonamento verrà consegnato un coupon per il ritiro del GADGET, in data che verrà successivamente comunicata sul sito ufficiale.
 
Durante la stagione sportiva 2017 – 2018 non sarà possibile effettuare alcun cambio nominativo. L’abbonamento stagionale potrà essere caricato esclusivamente sulle nuove tessere del tifoso sottoscritte presso la biglietteria situata in Piazzale De Matthaeis – Portico Tittino Turriziani a partire dal 31 luglio. Pertanto, tutte le tessere del tifoso di altre società sportive, non saranno valide per la sottoscrizione dell’abbonamento.
 
Documenti da presentare:
– Modulo Sottoscrizione Abbonamenti, scaricabile dal sito www.frosinonecalcio.com
– 1 Foto Tessera
-Dal 24 luglio sarà disponibile online un unico modulo di sottoscrizione dell’abbonamento e della tessera del tifoso.
-A breve verrà comunicato un numero di telefono per eventuali informazioni.
 

ALLENAMENTO 20 LUGLIO

Allenamento mattutino al ‘Leoncini’ per il Frosinone.

Nel secondo giorno di ritiro, Mister Longo ha diviso la squadra in due gruppi, il primo, formato da Bardi, Palombo, Ariaudo, M. Ciofani, Tarasco, Maiello, Besea, Crivello, Paganini, Dionisi, Ciano, D. Ciofani, Tribuzzi, Obleac ed Errico ha raggiunto il Campo di Altura alle 9:30. Il secondo invece formato da Zappino, Galatini, Russo, Terranova, Cococcia, Matarese, Gori, Frara, Beghetto, Sammarco, Soddimo e Volpe è giunto il ‘Leoncini’ un’ora più tardi.

Dopo il consueto riscaldamento, i giallazzurri hanno svolto esercizi di attivazione e situazionali 11vs0. In chiusura di seduta il gruppo si è concentrato sulle palle inattive.

Nel pomeriggio la squadra raggiungerà Cantalice, dove alle 17:30 scenderà in campo per la prima amichevole stagionale.

ALLENAMENTO 19 LUGLIO

Primo giorno di ritiro al Terminillo per i giallazzurri che questa mattina, alle 9:30, hanno lasciato la ‘Città dello Sport’ di Ferentino in direzione Terminillo, sede che ospiterà il Frosinone fino al 29 luglio.

Dopo la mattinata di riposo, i giallazzurri raggiunto l’hotel le Tre Cime, hanno svolto nel pomeriggio, dalle 17:30, la prima seduta di allenamento sul terreno di gioco dell”Enrico Leoncini’.

Dopo il riscaldamento i ragazzi di mister Longo hanno svolto esercizi di attivazione, una serie di esercitazioni tecniche e partitelle a tema. Domani mattina nuova seduta alle 9:30. Nel pomeriggio invece prima uscita stagionale allo stadio ‘Giacomo Ramacogi’ di Cantalice contro la squadra locale.

Ufficio Stampa

Frosinone Calcio

ALLENAMENTO 16 LUGLIO

Si è conclusa la seconda giornata di lavoro alla “Città dello Sport” di Ferentino. Dopo la seduta mattutina tenutasi a partire dalle 9:30, i giallazzurri si sono ritrovati sul campo di allenamento alle 18:00. Lavoro intenso per la squadra che si è sottoposta a blocchi di lavori aerobici e coordinativi ed esercitazioni tecniche ed individuali. Si sono effettuate, nell’arco delle due sedute, anche le prime partitelle a campo ridotto. Tutto il gruppo ha preso parte alle due sedute guidate dal preparatore Nava e dal tecnico Longo.

La squadra tornerà in campo domani mattina alle 9:30 per la prima seduta di allenamento della giornata.

 

MORENO LONGO E’ IL NUOVO ALLENATORE DEL FROSINONE

Il Frosinone Calcio comunica di aver affidato la guida tecnica della prima squadra a Moreno Longo. Il nuovo tecnico giallazzurro ha firmato un contratto biennale.

 

 

GIALLAZZURRI IN RITIRO AL TERMINILLO

Il Frosinone Calcio comunica che la località che ospiterà il ritiro estivo della prima squadra sarà quella del Terminillo. Nei prossimi giorni verranno comunicate le date di inizio e fine del ritiro stesso.

 

 
( 6.956 visite )