BANKITALIA. ORLANDO: FRATTURE? ORA PENSIAMO AI RISPARMIATORI.

HANNO GIA’ SUBITO, QUINDI CONCENTRAIMOCI SU UNIONE BANCARIA UE (DIRE) Cernobbio (Como), 22 ott. – “Adesso non andiamo a cercare le linee di frattura, adesso occupiamoci soprattutto di seguire con attenzione la trattativa che si sta svolgendo a livello di Unione bancaria, per evitare che ci possano essere effetti negativi per il nostro sistema creditizio e, quello che mi preoccupa piu’ di tutto, per i risparmiatori italiani che hanno subito ferite”. Andrea Orlando, ministro della Giustizia, arrivando al Forum Coldiretti di Cernobbio risponde cosi’ a chi gli chiede se, benche’ si dichiari il sereno tra Pd e Governo, non vi siano linee di fratture nascoste che minano i rapporti. Per quel che riguarda la successione a via Nazionale, “e’ una valutazione che compete al Presidente del Consiglio, ascolteremo la sua valutazione”, risponde Orlando.

 “Quando poniamo la questione di un rispetto del metodo e delle istituzioni non lo facciamo per una questione di bon ton”, precisa Andrea Orlando, ministro della Giustizia, “e neanche perche’ siamo subalterni a questo a quell’interesse costituito, lo facciamo perche’ sappiamo che quelle istituzioni in questo momento sono impegnate in difficili trattative che riguardano gli interessi di molti milioni di italiani”. Per questo motivo, “seguire il metodo corretto e’ un modo per mettere in discussione, quando necessario, le scelte senza mettere in discussione il ruolo delle istituzioni con effetti che rischiano di essere dannosi per un numero significativo di cittadini”, conclude Orlando. 

Agenzia DIRE  www.dire.it

Potrebbero interessarti anche...