Armonie Barocche “consegna” 800 euro al “Bambino Gesù” grazie al concerto organizzato dalla Filarmonica Romana con il Comitato di Quartiere “Piazza Risorgimento-derèto la Mola” e agli artisti Mercuri-Cassone-Frigè.

Segni” d’affetto con un cuore Barocco: piacevole il concerto validi gli artisti e lodevole il fine. 800 euro, tanto l’incasso della serata per 80 biglietti venduti, è stato interamente devoluto all’ospedale pediatrico “Bambino Gesù”, il concerto “Armonie Barocche” tenutosi alla Sala Casella, è stato possibile grazie all’Accademia Filarmonica Romana, al Comitato di Quartiere “Piazza Risorgimento – derèto la Mola” di Segni, e agli artisti Gabriele Cassone, Beatrice Mercuri, Antonio Frigè. Conquista la tromba barocca di Gabriele Cassone, incanta il mezzosoprano Beatrice Mercuri soprattutto nel “combatta un gentil core” di Vivaldi, con perfetto equilibrio il clavicembalo di Antonio Frigè con un tocco leggero e calibrato si inserisce nel fraseggio per una esecuzione finale raffinata ed elegante. Tutto il concerto è caratterizzato dalla impeccabile professionalità e bravura degli artisti per un prodotto culminante d’eccellenza.

Ad aprire la serata Stefania Pinto che ha portato il saluto della struttura pediatrica del “Bambino Gesù”, cui sono seguiti i ringraziamenti ai presenti intervenuti attraverso le parole di Giovanna Speranza Presidente del Comitato di Quartiere “Piazza Risorgimento-derèto la Mola” e del M° Matteo D’amico Direttore Artistico della Filarmonica Romana entrambi organizzatori dell’evento. E’ seguita la consegna del calendario del “Bambino Gesù” al Direttore Artistico per mano di Stefania Pinto, e del dizionario “segnino” e la poesia sulla “Città di Segni”, donata dal Comune di Segni, attraverso Giovanna Speranza, Alfio Marletta vicepresidente e Patrizia Travagliati tesoriere del Comitato. Presenti alla serata il Presidente dei Soci della BCC Giuseppe Raviglia, il Presidente del Camper Club Valter Menichelli, giornalisti e altre personalità.

“Un ringraziamento particolare – conclude il Presidente Giovanna Speranza – alla Filarmonica Romana, al M° D’Amico per aver accettato di realizzare questo concerto, a tutto il personale per la squisita disponibilità dimostrata nei nostri confronti, a Giancarlo Antonini che ha curato immagine e marketing, Arturo Ferdinandi per la fotografia, Vanessa Cappelli per il video, Pensieri in fiore per il magnifico bouquet offerto, ai vertici aziendali e ai dipendenti di Lazio Ambiente di Colleferro per la massiccia partecipazione all’evento, al gruppo dipendenti della BNL con Mario Marciano, la Consulta Anziani di Segni che sostiene sempre le nostre iniziative, e ai segnini qui presenti, a Romani Gianfranco, Luigina Fagnani, al Camper Club, e alla BCC.

Il concerto ha avuto il patrocinio gratuito della Regione Lazio, del Comune di Roma e del Comune di Segni, e il contributo della Banca di Credito Cooperativo di Roma, filiale di Segni”. Il programma del concerto ha visto l’esecuzione dalle Arie e pagine strumentali più note del periodo barocco, come quelle di Monteverdi tratte dall’Orfeo, di Vivaldi dalla Juditha Triumphans e di Händel dal Giulio Cesare, a pagine di più raro ascolto fra cui alcune Sonate di Girolamo Fantini, di Giovanni Buonaventura Viviani e di Andrea Falconiero

Ufficio Stampa

 

Potrebbero interessarti anche...