Ares 118 e accorpamento a Latina, il capogruppo provinciale di Forza Italia Gianluca Quadrini bacchetta l’amministrazione regionale e invita a rivedere il piano dei tagli.

Gianluca Quadrini

<I cittadini della provincia di Frosinone non possono e non devono continuare a pagare sulla propria pelle i tagli ai servizi sanitari operati dalla Regione Lazio e dal suo governatore Nicola Zingaretti>. Ne è fermamente convinto Gianluca Quadrini, capogruppo di Forza Italia al consiglio provinciale di Frosinone, che boccia sonoramente
l’accorpamento della centrale Ares 118 di Frosinone a quella di Latina e sposa in pieno l’interrogazione presentata dal consigliere regionale del suo stesso partito Mario Abbruzzese.

<Non è accettabile – lo sfogo di Quadrini – che il nostro territorio debba continuare a subire la scure dei tagli alla sanità messi in atto con la sciagurata politica del centrosinistra al governo della Regione Lazio. Negli anni precedenti abbiamo subito la drastica riduzione dei punti di pronto soccorso che erano dislocati nei comuni più grandi. Poi
abbiamo visto il depotenziamento di tanti ospedali dietro la promessa, mai mantenuta, della realizzazione di un Dea di secondo livello all’ospedale Fabrizio Spaziani. Ora vogliono toglierci addirittura la
gestione del soccorso sanitario>. <Ciò non è possibile – incalza Quadrini – Nei casi di emergenza, come sanno anche i bambini della scuola primaria, ogni attimo risparmiato è utile alla buona riuscita delle operazioni necessarie a salvare vite umane. Inoltre non si tiene conto del fatto che la geografia della provincia di Frosinone è molto
diversa da quella di Latina. Abbiamo 91 comuni e molti sono in area montana. Le emergenze sono più complicate da gestire e spostare i centri decisionali a Latina certamente non aiuta>. Ma Quadrini sottolinea anche un altro aspetto: <I cittadini della provincia di Frosinone non pagano forse le stesse tasse che pagano gli altri cittadini della regione?
Credo fermamente sia arrivato il momento di invertire la tendenza. Non possiamo essere sempre noi a pagare a discapito di altre realtà che restano “isole felici”. Gli amministratori regionali ciociari che sono al governo della Regione Lazio abbiano un sussulto di dignità e rivedano il programma operativo 2018-2018. La centrale del 118 deve restare a Frosinone>.

Gianluca Quadrini

Capogruppo provinciale di Forza Italia

Frosinone, 1 marzo 2017

Potrebbero interessarti anche...